[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Torino e Rivalta. No Tav in piazza



Torino e Rivalta. No Tav in piazza

Sempre più caldo l’autunno a nord ovest. Il governo ha annunciato il
finanziamento della Torino Lione, smentendo la cifre calcolate in base al
progetto preliminare di ben 130 milioni di euro a chilometro. Secondo il
governo la cifra sarebbe di “soli” 100 milioni a chilometro! In ogni caso
oltre 10 volte la media europea.

Mercoledì 22 settembre i No Tav torinesi della Rete “Torino e cintura sarà
dura” sono tornati in piazza dando vita ad un presidio – con interventi,
mostre, volantini informativi – in via Roma nei pressi del civico 3 di
galleria S. Federico, dove ha sede LTF, il general contractor della nuova
linea ad alta velocità che vogliono imporre con la forza sin dai prossimi
mesi, avviando i cantieri per il tunnel geognostico di Chiomonte.
In serata si è svolta in via Garibaldi 13 un’assemblea No Tav nella quale
si è decisa la partecipazione alla marcia Rivalta/Rivoli del 25 settembre.

Sabato 25 settembre è stata la volta dei No Tav della collina morenica e
della Val Sangone che hanno dato vita ad una marcia di qualche migliaio di
persone tra Rivalta e Rivoli. Un buon segnale per un’area geografica
sinora poco coinvolta nella lotta al supertreno.
I no tav della Rete “Torino e cintura Sarà Dura” erano presenti con lo
striscione che li ha accompagnati per tutto l’anno: dai presidi di
informazione e contrasto delle trivelle, andati avanti giorno e notte
durante i lavori a Torino, Grugliasco, Collegno, Venaria, sino ai punti
info settimanali svoltisi ogni settimana in varie strade e piazze della
città e dei paesi.
Forte la solidarietà ai tre no tav cui hanno chiesto una montagna di soldi
per la mancata attuazione del sondaggio all’autoporto di Susa, bloccato
con un presidio permanente il 12 gennaio scorso.

Qui una bella serie di foto della marcia Rivalta/Rivoli del 25 settembre:
http://fotoalbum.virgilio.it/alice/davi.luciano/manifestazioni-cont/marcianotavrivaltarivoli/

Foto del presidio no tav in via Roma a Torino:
http://piemonte.indymedia.org/article/10102

E qui il servizio del TG R del 25 settembre:
http://www.youtube.com/watch?v=6CRDD-roTAU

L’articolo de “La Stampa” del 26 settembre:
http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/339462/

Qui uno dei volantini distribuiti alla marcia:
http://piemonte.indymedia.org/article/10101

Prossime iniziative a Torino:
Mercoledì 29 settembre ore 19 assemblea no tav aperta a tutti presso il
Mezcal Squat di Collegno -Parco Dalla Chiesa.
All’Odg la “prova tecnica di presidio” del 13 ottobre a Torino.

Mercoledì 13 ottobre
dalle 17 a mezzanotte
in piazza XVIII dicembre – Porta Susa – prove tecniche di presidio No Tav.
Interventi, musica, cibo condiviso.
Ribadiamo l’invito rivolto a comitati e cittadini a partecipare attivamente.
Ci attende un lungo inverno di lotta contro i signori del Tav che si
preparano a imporre con la forza l’apertura dei cantieri, ma la protesta
si sta allargando e sarà sempre più dura. Per loro.
Organizza la Rete No Tav “Torino e cintura sarà dura”

Per info:
notav_autogestione at yahoo.it
338 6594361