[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Torino. “Case per tutti! Via i fascisti dai quartieri!” Strisc ione alla sede PDL



Torino. “Case per tutti! Via i fascisti dai quartieri!” Striscione alla
sede PDL

Torino 25 aprile. Uno striscione con la scritta “Case per tutti. Via i
fascisti dai quartieri” è stato appeso davanti alla nuova sede che il PDL
ha aperto all’angolo tra via Montanaro e corso Giulio Cesare, in Barriera
di Milano.

Qui potete vedere le foto scattate da un reporter di passaggio:
http://www.flickr.com/photos/58952321 at N07/sets/72157626454012515/show/

I fascisti del Pdl raccolgono firme perché le case popolari siano
assegnate solo agli italiani.
Il Pdl soffia sul fuoco, vuole la guerra tra poveri. Nelle periferie la
crisi morde le vite di tutti, italiani ed immigrati, mentre i profitti dei
padroni che lucrano sulle nostre vite crescono. I padroni non guardano al
colore della pelle, ma solo a quello dei soldi.
I fascisti, la destra amica dei padroni, vorrebbero la guerra tra poveri,
vorrebbero che gli italiani facessero la guerra agli immigrati, anziché ai
padroni che si arricchiscono sulla nostra pelle.

Noi non ci stiamo.
Nella nostra città nel 2010 ci sono state 3500 richieste di sfratto. Se si
calcolano tre persone per casa si arriva a ben 10.000 persone senzatetto.
La maggior parte degli sfratti, il 91%, è dovuta a morosità: tanti perdono
il lavoro, tanti altri vengono messi in cassa e a fine mese i soldi per il
fitto o il mutuo non ci sono più. Le case popolari sono poche e non
bastano per tutti.
Quello che non tutti sanno è che l'Italia ha il record delle case sfitte
in Europa, il 24% sul totale degli appartamenti, contro una media europea
dell'11,8%.
A Torino ci sono ben 157.739 case vuote, case dove non abita nessuno,
abbandonate.
In una casa, anche piccola, ci possono abitare almeno due persone, ma
spesso anche di più. Questo vuol dire che nella nostra città almeno
300.000 persone potrebbero avere una casa.
Invece no.
Le case restano vuote e le persone sono obbligate a vivere in strada, o
nelle baracche o in auto.
I fascisti del Pdl nel quartiere Barriera di Milano, da bravi razzisti,
raccolgono firme per dare la casa popolare solo agli italiani. Gli altri,
quelli nati altrove, in paesi più poveri del nostro, non sono abbastanza
umani da meritarla.

Nel nostro paese la proprietà è considerata un diritto umano, anche quando
nessuno la usa. Mentre gli esseri umani, quelli in carne ed ossa, non
hanno “diritti” né libertà se non hanno soldi.

Noi pensiamo che tutti debbano avere una casa dove vivere, italiani ed
immigrati. Noi pensiamo che la proprietà privata sia un insulto alla
dignità umana. La casa è di chi l’abita.
Noi pensiamo che i fascisti in Barriera di Milano siano un insulto ai
tanti operai e artigiani torinesi che fecero la lotta partigiana, che
combatterono e morirono in quelle stesse strade dove, ad ogni angolo, una
lapide sbiadita ce li ricorda.

Per info e contatti:
Federazione Anarchica Torinese
Corso Palermo 46
Riunioni, aperte a tutti gli interessati, ogni giovedì dopo le 21
fai_to at inrete.it - 338 6594361