[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Pinerolo: No Tav all’arrivo del Tour de France



Pinerolo: No Tav all’arrivo del Tour de France

Pinerolo, 20 luglio. In folto gruppo di No Tav ha accolto con bandiere e
cartelli l’arrivo della tappa Tour de France. Non è stato facile. I
manifestanti arrivati con il treno da Torino sono stati fermati e
identificati dai carabinieri ai giardinetti della stazione: alcuni sono
stati inseguiti persino al bar. Ad un ragazzo della zona, pescato da solo
da due agenti in borghese a bordo di una motocicletta, dopo il controllo
dei documenti, hanno rubato l’asta estensibile della bandiera e l’hanno
fatta a pezzi.
La Digos di Torino, presente in forze ci ha marcati a uomo, non mollandoci
nemmeno per un attimo: ci siamo sparsi qua e là per poi ritrovarci nei
pressi dell’arrivo. Qualcuno è riuscito ad aprire la bandiera anche in
altre zone, nonostante le pressioni di carabinieri e security del Tour.
L’impegno delle forze del disordine nel bloccare ogni protesta è stato
vano. Sebbene abbiano persino tentato di vietare l’uso delle aste di
bandiera, arrivando a obbligare un folto gruppo di tifosi norvegesi a
portare a mano le loro, la presenza dei No Tav all’arrivo è stata molto
visibile.
Una buona giornata di lotta e di resistenza. Una resistenza si estende nei
paesi e in città, moltiplicando i luoghi dell’assedio, rendendo sempre più
difficile la vita a chi risponde con militari e blindati alla protesta
popolare.

Sui siti di Stampa e Repubblica trovate alcune foto:

http://torino.repubblica.it/cronaca/2011/07/20/foto/tappa_piemontese_per_il_tour_la_grande_boucle_a_pinerolo-19394979/1/

http://multimedia.lastampa.it/multimedia/torino/lstp/66656/