[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

L'Associazione per i Popoli Minacciati di Bolzano riceve il 1. premio internazionale Ethnoi



Associazione per i popoli minacciati / Comunicato stampa in www.gfbv.it/2c-stampa/2011/110723it.html

Premio Ethnoi per i diritti dei popoli, le diversità culturali, la valorizzazione dei patrimoni culturali immateriali e linguistici L'Associazione per i Popoli Minacciati di Bolzano riceve il 1. premio internazionale Ethnoi

Bolzano, San Marco dei Cavoti, 23 luglio 2011

In occasione della 1. edizione del Premio internazionale Ethnoi, nell'ambito del Festival delle minoranze culturali ed etnolinguistiche svoltosi tra il 21 e il 24 luglio 2011 nella splendida cornice provenzale di San Marco dei Cavoti (BN), l'Associazione per i Popoli Minacciati Bolzano è stata insignita del 1. Premio Internazionale Ethnoi. Nella lettera di comunicazione si legge: "Il riconoscimento viene assegnato per la intensa e insostituibile azione di documentazione, informazione e sensibilizzazione che l'Ente con sede a Bolzano ha costantemente realizzato in questi anni nei confronti del grande pubblico, contribuendo così alla migliore conoscenza dei problemi connessi alla difesa e all'affermazione dei diritti dei popoli minoritari."

Il premio è stato assegnato anche ai cittadini di Lampedusa per la sensibilità e l'alto senso civile con i quali hanno sempre accolto i moltissimi profughi ed immigrati sbarcati sull'isola, al maestro Roberto De Simone per la riscoperta e la valorizzazione dell'eredità culturale musicale della Campania e a Pierfranco Bruni per la sua lunga e fruttuosa dedizione alla tutela e alla valorizzazione delle minoranze etnolinguistiche italiane. Il festival gode dell'Alto patronato del Presidente della Repubblica italiana oltre che del patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali. Il premio è un'opera realizzata dal maestro orafo napoletano Enrico Fiore.

La cerimonia si è svolta in una suggestiva piazzetta del centro storico di San Marco dei Cavoti, paesino di origine provenzale al confine con la valle del Fortore, in provincia di Benevento. Durante la cerimonia di consegna del premio Mauro di Vieste ha potuto presentare l'intensa attività di informazione e sensibilizzazione svolta negli ultimi anni a favore di popoli e minoranze senza voce e mostrare le immagini delle ultime due mostre fotografiche realizzate dall'associazione sui popoli artici e sui Mapuche.

Documentazione fotografica e' scaricabile a partire da http://www.gfbv.it/2c-stampa/2011/110723ethnoi/

Vedi anche in gfbv.it: www.gfbv.it/3dossier/eu-min/it-mayr-it.html | www.gfbv.it/3dossier/europa.html | www.gfbv.it/3dossier/siberia/sibiri-it.html | www.gfbv.it/3dossier/siberia/klima2006-it.html | www.gfbv.it/3dossier/kurdi/indexkur.html
in www: www.ethnoi.it