[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

17 Settembre San Bassano INIZIATIVA PUBBLICA contro la discarica di amianto con i NO TAV



Cremona, 10 Settembre 2011

Comunicato stampa

Oggetto: 17 Settembre San Bassano INIZIATIVA PUBBLICA contro la discarica di amianto con i NO TAV

 

LA SARA’ DURA

Iniziativa pubblica il 17 settembre a San Bassano (CR) in piazza Frosi - sala banda dalle 16.30. Sara' presente Alberto Perino, portavoce dei comitati NO TAV della Val di Susa.

NO alla discarica di amianto di Cappella Cantone (Cemona). Ribellarsi e' giusto.

Dopo la grave e vergognosa decisione politica della giunta regionale che ritiene idonea la realizzazione della discarica di amianto di Cappella Cantone, faremo il punto della situazione. I cittadini della zona dovranno finalmente ribellarsi ed impedire nei fatti l'inizio dei lavori.

 L'irresponsabile decisione di autorizzare la discarica di amianto presa il 5 settembre in sede di conferenza dei servizi è un atto indecente, in contrasto con il buon senso comune e con la normativa. Come abbiamo denunciato nei precedenti comunicati vi è stato un gioco delle parti.

Se il si della giunta lombarda Formigoni-Rossoni era da prevedere, si devono anche denunciare e sottolineare le gravi responsabilità della giunta provinciale cremonese che, approvando una delibera ambigua, furbesca e tartufesca, dove di fatto si è deciso di non decidere nulla, ha spianato la strada all'opzione  politica della giunta regionale. La sua astensione in sede della Conferenza dei servizi è equivalsa ad un si. E' stata una scelta squallida per lavarsene le mani, di cui Salini e la sua giunta dovranno rispondere ai loro elettori.

Con questa decisione si confermano gli intrecci fra malaffare e politica che prima o poi verranno alla luce del sole. 

Siamo certi delle nostre ragioni affermate con anni di impegno, di iniziative e di informazione, ma ora questo non basta più. Se la cittadinanza non interverrà direttamente per impedire questo scempio ambientale ci troveremo in presenza di un'opera che danneggerà la nostra salute, ma ancor di più quella dei nostri figli.

Abbiamo invitato i comitati NO TAV a parlarci della loro formidabile esperienza di lotta contro la  nuova linea di alta velocità che si vuole costruire in Val Susa, perché riteniamo che la battaglia contro le opere inutili e costose e in difesa del territorio e della salute sia una battaglia unificante che si può saldare e coordinare con tutte le realtà che si battono contro il profitto di pochi e in difesa della salute. Da tempo noi sosteniamo che le battaglie in difesa del territorio devono superare la dimensione localistica.

Ora le parole lasciano lo spazio alle iniziative perché solo i cittadini possono impedire nei fatti la realizzazione della discarica. Bisogna far sapere a più gente possibile chi sono i responsabili di questo scempio ambientale: oltre alla Regione e alla Provincia, il sindaco di Cappella Cantone Tadi che ha già stipulato una convenzione con la ditta Cavenord-Locatelli senza aspettare la decisione della giunta regionale. In un comune di circa 500 abitanti arriveranno milioni di euro (e tonnellate di amianto) e i disagi li avranno i comuni vicini.

LA PARTITA NON è CHIUSA! SE NON SI LOTTA VINCE IL MALAFFARE E L'INGIUSTIZIA. Mille fiori fioriranno. CHI NON LOTTA HA GIA’ PERSO!

SABATO 17  SETTEMBRE A SAN BASSANO (CREMONA) A PARTIRE DALLE 16.30 INIZIATIVA PUBBLICA IN PIAZZA FROSI - SALA BANDA. Parteciperà Alberto Perino portavoce dei comitati NO TAV.  Chiamiamo tutti gli interessati alla mobilitazione a partecipare attivamente. Per le adesioni e i dettagli organizzativi scrivete a nodiscaricadiamianto at yahoo.it e consultate il blog http://cittadinicontroamianto.blogspot.com

 

LA SARA’ DURA -NO PASARAN!

Mariella Megna - Cittadini contro l'amianto

Giorgio Riboldi - SU LA TESTA l'altra Lombardia

Carmine  Fioretti - CUB Confederazione Unitaria di Base

 

per info: nodiscaricadiamianto at yahoo.it  http://cittadinicontroamianto.blogspot.com