[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Resistenza] Newsletter del 30.09.11: Assemblea FIOM e lettera a Cremaschi - Appello NO alla persecuzione dei comunisti



Testata%20resistenza_large


Partito dei Comitati di Appoggio alla Resistenza - per il Comunismo (CARC)
Via Tanaro, 7 - 20128 Milano - Tel/Fax 02.26306454
e-mail: resistenza at carc.it – sito: www.carc.it
Direzione Nazionale
 
 
Newsletter del 30.09.11: Assemblea FIOM e lettera a Cremaschi - Appello NO alla persecuzione dei comunisti
 
Lettera aperta a Cremaschi e alla sinistra FIOM
Dopo Cervia, tu e altri esponenti della sinistra FIOM avete denunciato “la svolta” che c’è stata. A Cervia tu e Bellavita avete chiamato alla disobbedienza contro l’Accordo del 28 giugno, messo l’accento sulla necessità di una soluzione politica alla crisi, di coordinare le forze per costruire un’alternativa, sulla manifestazione del 15 ottobre e la lotta per non pagare il debito pubblicio. Avete anche presentato due emendamenti contro le procedure di raffreddamento e il Fondo nazionale: la maggior parte dei delegati presenti si erano espressi contro il raffreddamento e il fondo, però gli emendamenti hanno ottenuto solo il 15 e il 20% dei voti. Perché?
“Soluzione politica della crisi”, se le parole hanno un senso, significa che anche solo per mettere un riparo agli effetti più gravi della crisi, ci vuole un governo deciso a far fronte alla situazione anche a costo di dispiacere alle istituzioni e agli esponenti della comunità internazionale degli speculatori. Negli incontri di preparazione del 15 ottobre, nelle assemblee di presentazione del tuo libro (“Il regime dei padroni”) e nelle altre iniziative a cui partecipi, però, “soluzione politica” per te diventa come fare a vincere le elezioni, come fare a creare un “nuovo soggetto politico”. A Sallusti che in un programma televisivo lo ha sfidato chiedendogli “perché allora non andate voi al governo”, Landini ha risposto che la FIOM è un sindacato e fa il sindacato. Tu dici che “occorre un nuovo soggetto politico”. E’ un modo per svicolare al compito che tu, Bellavita e i compagni della FIOM potete svolgere, è necessario che svolgiate: portare di vostra iniziativa la lotta sul terreno politico, assumere l’iniziativa politica che nella situazione attuale è anche l’unico modo per combattere e vincere le battaglie sindacali!
[leggi tutto]
 
-          - - - - ARTICOLO CORRELATO: L’esito della battaglia per il CCNL è strettamente legata allo sviluppo della lotta per cambiare il paese (sull’assemblea dei delegati FIOM di Cervia) - - - - -
 
***************************************
 
Un obiettivo concreto, una prospettiva comune. Organizziamoci per vincere!
[volantino diffuso all’assemblea del 1° ottobre a Roma per preparare la grande mobilitazione del 15]
 
Dobbiamo fermarli!
Dobbiamo fermare la banda Berlusconi che ha portato il paese alla rovina e dobbiamo fermare le “nuove leve” che si candidano a governare in nome e per conto della UE, della BCE, del FMI, delle cricche di speculatori e banchieri, delle organizzazioni criminali e del Vaticano.
 
Dobbiamo cacciarli!
Le manovre lacrime e sangue, la guerra in Libia e in Afghanistan, l’occupazione militare della Val di Susa, la chiusura della Irisbus e di Termini Imerese, il lager a cielo aperto di Lampedusa  non lasciano dubbi sulla strada che i poteri forti vogliono imporre alle masse popolari.
 
O subiamo la guerra dei padroni e delle loro autorità o la combattiamo a modo nostro, con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione. Decisi a vincere!
Facciamo del 15 ottobre una prova di forza: fermiamoli e cacciamoli!
[leggi il volantino – scaricalo e diffondilo]
 
***************************************
Aggiornamenti della campagna NO alla persecuzione e messa fuorilegge dei comunisti
Più 9000 adesioni all’appello! [vedi]
Rinviati a giudizio 12 compagni e compagne perché comunisti [leggi il comunicato]
Articolo correlato: A Bologna un tribunale speciale
A norma di legge potete essere esclusi da questa lista di distribuzione,
RISPONDENDO A QUESTO MESSAGGIO con la richiesta di CANCELLAZIONE

Cordiali saluti dalla redazione di:
RESISTENZA

Dir. resp. G. Maj - Redazione c/o Centro Nazionale del P.CARC: via Tanaro 7 - 20128 
Milano; tel./fax 02.26.30.64.54

Reg. Trib.MI n. 484/19.9.94 - stamp. in proprio il 31/05/11. Per abbonamenti nazionali ed 
esteri e sottoscrizioni: CCP 60973856 intestato a M. Maj

Sito: www.carc.it