[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Avvistati Indiani Incontattati nel Parco Yanomami: un successo che dura da vent’anni



Title: Avvistati Indiani Incontattati nel Parco Yanomami: un successo che dura da vent’anni
COMUNICATO STAMPA DI SURVIVAL INTERNATIONAL

22 novembre 2011



Avvistati Indiani Incontattati nel Parco Yanomami: un successo che dura da vent’anni

L’immagine recente di un villaggio di Yanomami
incontattati, Brasile. © Hutukara/Survival
A distanza di vent’anni dalla cruciale campagna che portò alla creazione della riserva forestale indigena più grande del mondo, Survival International diffonde oggi le fotografie aeree di un villaggio di Yanomami incontattati.

A determinare la vittoria furono proprio Survival International, il leader yanomami Davi Kopenawa e la ong brasiliana Commissione Pro Yanomami.

L’avvistamento dimostra il ruolo cruciale che la protezione del territorio ha avuto nel difendere gli Yanomami dai cercatori d’oro che devastarono la tribù negli anni ’80.

La creazione del “Parco Yanomami” è una delle numerose iniziative condotte da Survival e la sua storia dimostra che l’epoca in cui interi popoli potevano essere spazzati via all’insaputa del resto del mondo sta volgendo al termine.

“I Sostenitori di Survival possono sentirsi molto orgogliosi del successo che questo avvistamento rappresenta” ha commentato oggi Stephen Corry, direttore generale di Survival. “Ovviamente, i popoli minacciati dall’occupazione illegale della loro terra sono ancora molti, inclusi gli Yanomami incontattati, e quindi non possiamo smettere di lottare. L’esistenza di Yanomami incontattati, tuttavia, dimostra che perseverare paga. E lo stesso può dirsi per molte altre vittorie.”

I cercatori d’oro illegali continuano a diffondere
malattie mortali tra le comunità yanomami.
© Fiona Watson/Survival
Gli Yanomami hanno subito l’oppressione dei cercatori d’oro per anni. Violenza e malattie avevano fatto diminuire la loro popolazione del 20% in soli sette anni.

Il governo brasiliano annunciò la decisione di tracciare i confini di un territorio yanomami nel novembre 1991, e l’anno successivo il parco fu creato formalmente.

Queste nuove immagini, scattate dagli Yanomami stessi per la loro associazione Hutukara, dimostrano che alcuni membri della tribù continuano a vivere incontattati in Amazzonia, costruendo le maloca tradizionali nel cuore delle loro comunità.

Anche se il riconoscimento dei diritti territoriali degli Yanomami ha migliorato la situazione della tribù, tuttavia, permangono alcune serie minacce. A soli 15 km di distanza dagli Yanomami incontattati sono stati individuati alcuni accampamenti di cercatori d’oro illegali.

Questi “garimpeiros” rischiano di trasmettere alla tribù malattie mortali come la malaria, e di inquinare i fiumi e la foresta con il mercurio.

Esercito e polizia hanno impegnato 800 uomini per espellere i cercatori d’oro. Le operazioni sono in corso e finora pare siano stati espulsi 30 uomini.




Per leggere la storia online: http://www.survival.it/notizie/7904

Dal 1969 Survival International aiuta i popoli indigeni di tutto il mondo a proteggere le loro vite, le loro terre e i loro fondamentali diritti umani.
www.survival.it

Per ulteriori informazioni e immagini, o per utilizzare la foto allegata:

Ufficio stampa italiano:
Francesca Casella, Survival Italia, via Morigi 8, 20123 Milano
T (+39) 02 8900671
E ufficiostampa at survival.it
W http://www.survival.it

Ufficio stampa inglese:
T (+44) (0) 207 6878734 – (+44) (0) 7504543367
E c.corbin at survivalinternational.org
W http://www.survivalinternational.org/


  ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Mailing list Dirittiglobali dell'associazione PeaceLink.
Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
Archivio messaggi: http://lists.peacelink.it/diritti
Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
http://web.peacelink.it/policy.html