[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Aumentare l'IVA è ingiusto. Documento da inviare e diffondere se condiviso



Movimento per la società di giustizia e per la speranza
Cari amici
                il Movimento ha preparato questo documento contro l'aumento dell'IVA; per il quale chiede il vostro aiuto nell'invio e nella diffusione. Il documento può sempre essere fatto proprio o anche modificato. Gli indirizzi:

Premier Mario Monti, centromessaggi at governo.it

Ministro Andrea Riccardi,  segreteria.ministroriccardi at governo.it

Ministro Elsa Foriero, ufficiostampa at lavoro.gov.it

Un saluto fraterno da Arrigo Colombo
 

Movimento per la Società di Giustizia e  per la Speranza

Lecce

 

Al Premier Mario Monti

al Vicepremier Antonio Catricalà

al Ministro Elsa Foriero

al Ministro Andrea Riccardi

 

Aumentare l’IVA è ingiusto

 

Perché l’IVA è la più ingiusta delle tasse, in quanto colpisce nella stessa misura il povero e il ricco, tutti i cittadini nella stessa misura;

 

perché il 20% (ora il 21) è già un’aliquota molto alta (anche se diffusa), un quinto del prezzo di un prodotto; e interviene ad ogni scambio. L’IVA dev’essere  semmai abbassata;

 

perché è una misura facile; basta aumentarla di un punto per ricavarne 5-6 miliardi di euro; ma tanto più facile, quanto più iniqua;

 

perché già verrà reintrodotta l’ICI, soppressa per puri scopi elettorali precipitando i comuni in grosse difficoltà; reintrodotta giustamente in quanto necessaria ai bilanci comunali;

e verrà introdotta la RES per risarcire i servizi.

 

Si dice che tutto questo verrà compensato, almeno per i meno abbienti, con una riduzione delle aliquote IRPEF; ma, dai conteggi comparsi sulla stampa, questa riduzione non copre nemmeno la metà degli aumenti IVA e RES.

 

Con questo aumento, si aumenta anche l’ingiustizia.

Una misura di giustizia, che può anche evitare l’aumento dell’IVA, è invece la patrimoniale, se sarà introdotta con saggezza, scalandola sull’entità dei patrimoni; non limitandola alle grandi fortune.

Questa è anche la proposta della CGIL, cioè del maggiore sindacato, del popolo lavoratore.

 

Siamo d’accordo che la situazione economica del paese dev’essere risanata, e rapidamente, per quanto possibile; e però secondo giustizia, non accrescendo le già gravi ingiustizie in cui viviamo.

Il premier ha promesso equità, giustizia. La giustizia è la norma suprema.

Lecce, novembre 2011

                                                                      Per il Movimento il Responsabile

                                                                                Prof. Arrigo Colombo

 

Arrigo Colombo, Centro interdipartimentale di Ricerca sull’Utopia, Università del Salento-Lecce

Via Monte S.Michele 49, 73100 Lecce, tel/fax 0832-314160

E-mail arribo at libero.it/ Pag  web http://digilander.libero.it/ColomboUtopia