[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Nella Spending Review non solo togliere ma anche dare. Documento da inviare e diffondere se condiviso



Movimento per la società di giustizia e per la speranza
Cari amici
                il Movimento ha preparato questo documento sulla condizione di scuola e università; per il quale chiede il vostro aiuto nell'invio e nella diffusione. Il documento può sempre essere fatto proprio o anche modificato. Gli indirizzi:

Pres. Giorgio Napolitano, presidenza.repubblica at quirinale.it  (nome, cognome, indirizzo obbligatori, altrimenti cestinati);

Premier Mario Monti, centromessaggi at governo.it

Min. Francesco Profumo, urp at istruzione.it

Segr. PD Pier Luigi Bersani, segr.bersani at partitodemocratico.it

Un saluto fraterno da Arrigo Colombo
 

Movimento per la Società di Giustizia e  per la Speranza

Lecce

 

Al Presidente Giorgio Napolitano

al Premier Mario Monti

al Ministro Francesco Profumo

al Segr. PD Pier Luigi Bersani

 

Nella Spending Review non solo togliere ma anche dare

 

Un caso tipico è quello di Scuola  e Università.

Forse il governo non sa che la scuola pubblica – le cui spese stavano nella media OCSE – è stata letteralmente massacrata dal ministro Tremonti e dalla sua alleata e succube Gelmini, coi loro tagli da otto miliardi di euro in tre anni? E il ministro Profumo ne è al corrente?

 

mancano 3000 dirigenti scolastici;

a 150.000 bambini di scuola primaria è stato tolto il tempo pieno;

falcidiati gl’insegnanti di sostegno;

eliminate 87.400 cattedre nel 2009-2011; 19.700 nel 2011-1012;in un triennio tagliati in tutto132.000 posti di lavoro, e circa 25.000 precari (Zipponi, IDV);

sospesi a tempo indeterminato i concorsi per l’insegnamento;

gonfiate talmente le classi che il TAR del Lazio le ha intimato di evitare classi con oltre 25 studenti;

ridotti talmente i fondi per le spese generali che le famiglie devono intervenire con contributi per sapone, carta igienica, carta per fotocopie;

ridotte talmente le spese di manutenzione  degli edifici che il 28% è in condizioni precarie.

 

Il governo aveva proposto un taglio di 500 milioni per l’università, che poi è stato sospeso.

Forse il premier Monti non sa, avendo operato in una università privata, che l’università statale  è stata sottoposta ad un persistente taglio di fondi, per cui oggi un dipartimento, almeno nel settore scienze umane, dispone suppergiù delle risorse necessarie alle correnti spese di cancelleria?

 

Il governo ha tagliato fondi alla ricerca: errore gravissimo.

 

Si ritiene che non debba procedere solo a tagli, ma anche ricostruire ciò che è stato distrutto da un precedente governo becero cui nulla importava della cultura, della scienza, della ricerca; là dove invece avviene la formazione della persona, del cittadino, della professione,

e che è la base di ogni crescita e sviluppo anche economica.

 

Diciamo a questo governo che non v’è solo da tagliare, che anche da ricostruire.

Ed è tempo che dai tagli si passi alla ricostruzione.

Lecce, luglio 2012

                                                                      Per il Movimento, il Responsabile

                                                                               Prof. Arrigo Colombo

 

Arrigo Colombo, Centro interdipartimentale di ricerca sull’utopia, Università di Lecce

Via Monte S.Michele 49, 73100 Lecce, tel/fax 0832-314160

E-mail arribo at libero.it/ Pag  web http://digilander.libero.it/ColomboUtopia