[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Cina chiede l'inizio immediato del dialogo interno in Siria



http://spanish.peopledaily.com.cn/31621/8140534.html

( segnalato da Pepe Torres )

Cina chiede per l'inizio immediato del dialogo interno in Siria 
 Aggiornato al 23/02/2013 - 11:33
 
( traduzione g )
 Cina chiede l'apertura immediata di colloqui interni in Siria in base agli accordi di Ginevra, raggiunto dalle potenze mondiali, ha detto oggi a Mosca ministro cinese degli Affari Esteri Yang Jiechi.
Cina chiede l'apertura immediata di colloqui interni in Siria in base agli accordi di Ginevra, raggiunto dalle potenze mondiali, ha detto oggi a Mosca ministro cinese degli Affari Esteri Yang Jiechi. 
Cina invita tutte le parti a cessare la violenza e avviare colloqui il più presto possibile, adottare un atteggiamento flessibile e pragmatico su questioni quali la progettazione di una tabella di marcia per la transizione politica in Siria e l'istituzione di un organo di governo transizione, Yang ha detto ai giornalisti dopo un incontro con il suo omologo russo Sergei Lavrov. 
La Cina spera che una soluzione accettabile può essere raggiunto in termini generali per riflettere appieno la volontà del popolo siriano e il paese del Medio Oriente vittime della guerra per ripristinare la pace e la stabilità a breve, ha detto il ministro. 
Cina si oppone fermamente tutte le forme di terrorismo nella regione del Medio Oriente e si rammarica per le tante vittime civili profundamene l'ultimo attentato dinamitardo a Damasco, ha detto. Ha anche espresso preoccupazioni della Cina dagli attacchi stranieri in missioni diplomatiche in Siria. 
Un attentato ha ucciso almeno 53 persone e il ferimento di molti altri il Giovedi, nel centro di Damasco.  Essa ha danneggiato anche gli edifici nelle vicinanze dell'ambasciata russa. 
  Il capo della diplomazia cinese ha detto il suo paese creduto che lo scopo ei principi della Carta delle Nazioni Unite e le norme che regolano i rapporti internazionali dovrebbero essere rispettati e osservati al momento di affrontare le grandi questioni globali e regionali. 
  Il conflitto siriano, che è durato 23 mesi, ha lasciato più di 70.000 morti, secondo i dati dell'Organizzazione delle Nazioni Unite.