[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Urge che lo IOR sia soppresso. Documento da inviare e diffondere se condiviso



             

  Movimento per la Società di Giustizia e  per la Speranza 
Cari amici,il Movimento ha preparato questo documento sull'abolizione dello 
IOR, la banca vaticana, per  il quale chiede il vostro aiuto nell'invio e nella 
diffusione. Il documento può anche essere fatto proprio e modificato. 
Gl'indirizzi:
Romano Pontefice Jorge Mario Bergoglio, dsm at vatican.va 

Card. Tarcisio Bertone, segreteria at sds.va 

CEI- Card. Angelo Bagnasco,  presidente at chiesacattolica.it 

Un saluto fraterno da Arrigo Colombo

Movimento per la Società di Giustizia e  per la Speranza

Lecce

 

Al Romano Pontefice Jorge Mario Bergoglio

al Segretario di Stato Card. Tarcisio Bertone

al Card. Angelo Bagnasco

 

Urge che lo IOR sia soppresso

 

È questa l’opinione prevalente nel mondo cattolico, in particolare nel 
laicato.

Per almeno due motivi:

 

1. Dalla sua fondazione nel 1942 come banca di credito e di lucro esente da 
controlli e da imposte,  lo IOR  è diventato presto un fatto  scandaloso. 
Proprio come banca, per la sua spregiudicatezza nella speculazione sul mercato 
azionario e immobiliare.

Nel 1962 entra in gioco il finanziere Sindona; 

nel 1971 ne diventa presidente Marcinkus, che vi resterà fino al 1989. 

Seguirà una serie di fatti scorretti e criminosi: dal caso della Banca 
Cattolica del Veneto al riciclaggio di denaro sporco e mafioso che durerà poi 
sempre; al crac del Banco Ambrosiano con l’impiccagione di Calvi; ai casi 
Enimont, Fiorani, Anemone; fino al recente esonero di Gotti Tedeschi.

 

2. Perché la Chiesa è stata voluta dal Cristo come povera e povera dev’
essere; 

e non deve trafficare in denaro, né attraverso il denaro contaminarsi in fatti 
criminosi. 

Ci sono tante banche: le opere cattoliche possono affidarsi a quelle.

 

Sia, questa soppressione, un atto esemplare, un segnale, l’inizio di un 
ritorno alla povertà evangelica, di un lungo e difficile cammino. Che con 
coraggio dev’essere intrapreso.

Lecce, aprile 2013 

                                                                     Per il 
Movimento il Responsabile

                                                                             
Prof. Arrigo Colombo

 

Arrigo Colombo, Centro interdipartimentale di ricerca sull’utopia, Università 
del Salento-Lecce

Via Monte S.Michele 49, 73100 Lecce, tel/fax 0832-314160

E-mail arribo at libero.it/ Pag  web http://digilander.libero.it/ColomboUtopia