[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fwd: Dimissioni di Calderoli. #iostoconCecileKyenge





 
Change.org
In seguito alle dichiarazioni razziste riferite al Ministro Kyenge, chiedi al Presidente Grasso di far dimettere Calderoli dalla carica di Vicepresidente del Senato.
Firma la petizione


Le dichiarazioni di Calderoli contro la ministra Kyenge (“sembra un orango”) sono la spia di una sub cultura razzista per troppo tempo accettata o derubricata a “eccessi verbali”.

Nelle sue parole, come sempre, traspare l’odio per la ministra Kyenge, che ha il doppio torto di essere donna e di non avere la pelle bianca.

Siamo già riusciti a far allontanare dal Parlamento Europeo Borghezio, protagonista di analoghe imprese razziste, con una petizione vittoriosa sostenuta da 130mila persone.

Il Parlamento Europeo ha duramente censurato le parole razziste di Borghezio, il quale è stato messo alla porta dal proprio gruppo.

Non vi è ragione alcuna perché l’Italia non faccia lo stesso.

Questa spirale di razzismo va ora stroncata. Chiediamo al Presidente Grasso che già alla prossima seduta del Senato sia posta la richiesta di far dimettere questo signore, quantomeno dalla carica di vicepresidente del Senato e che siano disertate le sedute da lui eventualmente presiedute.

Grazie,

Stefano Corradino e Beppe Giulietti via Change.org

Questa e-mail è stata inviata da Change.org a KHAY at ARCILIGURIA.IT   |   Lancia una petizione
Annulla iscrizione. Modifica le impostazioni delle notifiche via e-mail.




--
Rachid Khay
Arci Genova
khay at arciliguria.it   -    skype: rachid_kh
Tel. +390102467506
Fax: +390102467510
Cel+*393939008577

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
*Limitazioni di responsabilità:* Questo documento, nonché i suoi allegati,
contengono informazioni riservate e confidenziali, destinate in maniera
esclusiva alla persona/e  sopra indicata/e. Chiunque avesse ricevuto la
sopra estesa comunicazione per errore è pregato restituire anche a mezzo
posta, quanto erroneamente ricevuto o distruggerlo. Quanto precede ai fini
del rispetto del D. lgs. 196/2003 sulla nuova disciplina della
privacy.