[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Diritti] L'abbandono dei palazzi. Documento da inviare e diffondere se condiviso



Movimento per la società di giustizia e per la speranza
Cari amici,
                    il Movimento è intervenuto sulla necessità che la Chiesa rinunzi ai palazzi papali e vescovili, con questo documento, per il quale chiede la vostra collaborazione nell'invio e nella diffusione. Il documento può anche essere fatto proprio o modificato. Gl'indirizzi:

Romano Pontefice Jorge Mario Bergoglio, dsm at vatican.va

Arciv. Pietro Parolin, Segreteria di stato, segreteria at sds.va 

Card. Angelo Bagnasco, CEI, presidente at chiesacattolica.it

Un saluto fraterno da Arrigo Colombo
 

Movimento per la Società di Giustizia e  per la Speranza

Lecce

 

Al Vescovo di Roma Jorge Mario Bergoglio

al Segretario di Stato  Arcivescovo Pietro Parolin

al Card. Angelo Bagnasco

 

L’abbandono dei palazzi

 

Il vescovo di Roma Bergoglio ha rifiutato di abitare nel palazzo del Vaticano per una modesta sede nella  pensione di Santa Marta. Un fatto esemplare ma anche doveroso.

 

Già nel Concilio Vaticano II, lo Schema XIV, cui aderirono alcune centinaia di vescovi, chiedeva l’impegno di «vivere secondo il livello di vita ordinario delle nostre popolazioni per quel che riguarda l'abitazione»; dunque non il palazzo, ma un modesto appartamento come tutti.

Lo schema non fu approvato, ma l’istanza evangelica resta e preme tuttora per la sua realizzazione.

 

Si chiede allora che il palazzo del Vaticano anzitutto, con le sue 1400 stanze, le sue biblioteche, pinacoteche, musei, tesori enormi, accumulati nei secoli col denaro dei poveri. – poi che il denaro dei ricchi proviene dallo sfruttamento dei poveri – sia ceduto allo stato italiano, che poi potrà ospitarvi gli indispensabili uffici ecclesiali, e le sedi di altre opere ecclesiali e caritative; oltre che

i propri uffici.

 

Si chiede che lo stesso facciano i vescovi che, specie in Europa, spesso abitano in palazzi

aristocratici, essendo stati essi stessi per lungo tempo parte dell’aristocrazia.

Che anch’essi lascino i palazzi per dei modesti appartamenti.

 

Seguendo così il modello evangelico, che di palazzi parla solo  a proposito dei re,

ta basiléia, le regge, i palazzi reali; dove abitano «coloro che vivono in vesti splendide»,

 e che tiranneggiano i popoli;

mentre «il Figlio dell’uomo non ha dove reclinare il capo».

 Lecce, il 22 ottobre 2013 

                                                                           Per il Movimento il Responsabile

                                                                                    Prof. Arrigo Colombo

 

Arrigo Colombo, Centro interdipartimentale di ricerca sull’utopia, Università del Salento-Lecce

Via Monte S.Michele 49, 73100 Lecce, tel/fax 0832-314160

E-mail arribo at libero.it/ Pag  web http://digilander.libero.it/ColomboUtopia