[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Diritti] ADL 140217 - 120 ANNI



L'AVVENIRE DEI LAVORATORI

La più antica testata della sinistra italiana, www.avvenirelavoratori.eu

Organo della F.S.I.S., organizzazione socialista italiana all'estero fondata nel 1894

Società Cooperativa Italiana - Casella 8965 - CH 8036 Zurigo

Direttore: Andrea Ermano

 

Settimanale in posta elettronica - EDIZIONE STRAORDINARIA - 17 FEBBRAIO 2014

NEL 120° ANNO DI ATTIVITÀ DELLA FEDERAZIONE SOCIALISTA ITALIANA IN SVIZZERA

   

 

Per disdire / unsubscribe / e-mail > unsubscribe_adl at vtxmail.ch

Per iscrivervi inviateci p.f. il testo: "includimi" a: ADL Edizioni

In caso di trasmissioni doppie inviateci p.f. il testo: "doppio" a: ADL Edizioni

   

 

 

17 febbraio 1894

17 febbraio 2014

 

Oggi, 17 febbraio 2014, il “Centro estero” di Zurigo compie centoventi anni di attività politica, sindacale, solidale e sociale.

    La città di Zurigo è divenuta durante questo lungo tempo la capitale dell'emigrazione socialista italiana, strategicamente importante soprattutto in quelle fasi nelle quali in Italia era venuta a mancare una visibile struttura socialista.

    Così, la Federazione Socialista Italiana in Svizzera ha rappresentato e simboleggia la continuità politico-organizzativa del partito socialista italiano, senza soluzione di continuità.

    Si tratta di un dato notevole per tutti i socialisti italiani, che costituiscono la più antica tradizione politica attiva e organizzata del Paese. In faccia al tempo e all’arroganza del potere.

 

< >< >< < >< >< < >< >< < >< >< < >< ><

 

 

Operai italiani all’imbocco della galleria

transalpina del  Loetschberg (1906 ca.)

 

 

“Guerra alla guerra!” (ADL 28 agosto 1915)

   

 

Manifestazione antifascista a Zurigo organizzata da

Fernando Schiavetti ed Enrico Dezza il 1° maggio 1932

  

 

“Per gli Stati Uniti d’Europa” (ADL 11.2.1944)

  

 

Pietro Nenni al Coopi di Zurigo (1967)

   

 

Manifestazione anti-xenofoba di

emigrati italiani a Berna nel 1970

 

 

Convegno FSIS 1° maggio 2000 – Il socialismo

umanista di Silone alle soglie del XXI secolo

 

< >< >< < >< >< < >< >< < >< >< < >< ><

 

EDITORIALE

 

120° ANNO DI UN’IDEA

CHE NON MUORE

 

di Andrea Ermano  e Vreni Hubmann

 

Nel centoventesimo anno della Fe­de­razione Socialista Italiana in Svizzera, nata a Zurigo nel 1894, abbiamo promosso un con­vegno nel quale ragionare del passato, del presente e del futuro di una "Idea che non muore" – e lo faremo in­sie­me a illustri per­so­na­lità del mondo della politica e della cul­tu­ra, sia svizzere sia ita­lia­ne.

    La nostra è una lunga vicenda uma­na e politica che va oltre cin­que generazioni di socialisti per co­in­­vol­ge­re la Storia: tre ondate mi­gra­torie, due guerre mondiali, il fa­sci­smo, lo stalinismo, le lotte con­tro la xenofobia e per la co­stru­zio­ne di uno stato sociale di diritto, lot­te che ora proseguono a fa­vore della solidarietà e nel con­tra­sto al po­pulismo.

    Chi reputa l'impegno per la Giu­stizia sociale un uso buono della propria Libertà e l'impegno per la Libertà un buon servizio alla Giu­stizia sociale, non può rimanere in­dif­ferente di fronte ai primi cen­to­venti anni di attività dei socialisti ita­liani in Svizzera.

 

< >< >< < >< >< < >< >< < >< >< < >< ><

 

Convegno

 

Ø  Cooperativo / St. Jakobstr. 6 / CH 8004 Zurigo

Ø  Zurigo, domenica 23 febbraio 2014, ore 10.15

 

Relatori:

 

Valdo Spini, La buona politica e l’impegno di un socialista

presidente dell’Associazione Istituzioni di Cultura Italiane,

già Ministro dell'Ambiente e Ministro per le Politiche Comunitarie

 

Laura Garavini, La buona politica e la lotta alla criminalità

parlamentare (PD), componente della Commissione Antimafia

e della Commissione Esteri della Camera

 

Interventi di:

Paolo Bagnoli (Firenze), Per un reinsediamento socialista in Italia

Felice Besostri (Milano), Leggi elettorali, Costituzione, Democrazia

Anna Biondi (Ginevra), Un mondo di lavoro

Mauro Del Bue (Bologna), Socialismo italiano

Mattia Lento (Zurigo/Milano), Ettore Chreis

Francesco Papagni (Lucerna), Religiöser Sozialismus in Zürich

Fabio Vander (Roma), Leopardi, la politica e la "social catena"

Conradin Wolf (Zurigo), Menschenwürde und Menschenrechte

 

Presiedono:

Vreni Hubmann (Zurigo), presiede la sessione antimeridiana

Andrea Ermano (Zurigo), presiede la sessione pomeridiana

 

 

L'AVVENIRE DEI LAVORATORI

EDITRICE SOCIALISTA FONDATA NEL 1897

Casella postale 8965 - CH 8036 Zurigo

 

Direttore: Andrea Ermano

Amministratore: Sandro Simonitto

Web: Maurizio Montana

 

L'editrice de L'Avvenire dei lavoratori si regge sull'autofinanziamento. E' parte della Società Cooperativa Italiana Zurigo, storico istituto che dal 18 marzo 1905 opera in emigrazione senza fini di lucro e che nel triennio 1941-1944 fu sede del "Centro estero socialista".

    L'ADL è un'editrice di emigranti fondata nel 1897 dalla federazione estera del Partito Socialista Italiano e dall'Unione Sindacale Svizzera.

    Nato come organo di stampa per le nascenti organizzazioni operaie all'estero, L'ADL ha preso parte durante la Prima guerra mondiale al movimento pacifista di Zimmerwald; ha ospitato l'Avanti! clandestino (in co-edizione) durante il ventennio fascista; ha garantito durante la Seconda guerra mondiale la stampa e la distribuzione, spesso rischiosa, dei materiali elaborati dal Centro estero socialista di Zurigo.

    Nel secondo Dopoguerra L'ADL ha condotto una lunga battaglia per l'integrazione dei migranti, contro la xenofobia e per la dignità della persona umana, di chiunque, ovunque.

    Dal 1996, in controtendenza rispetto all'eclissi della sinistra italiana, siamo impegnati a dare il nostro contributo nella salvaguardia di un patrimonio ideale che appartiene a tutti.

   

 

Allegato Rimosso
Allegato Rimosso
Allegato Rimosso
Allegato Rimosso
Allegato Rimosso
Allegato Rimosso
Allegato Rimosso