[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Diritti] "Un'alleanza internazionale fra le vittime della siderurgia selvaggia"



(ANSA) - TARANTO, 28 APR -  ''Questa e' l'occasione per cominciare a tessere un'alleanza 
internazionale fra tutte le vittime della siderurgia selvaggia. Una nuova eco 
internazionale
dei lavoratori e dei cittadini in lotta per la salute e un lavoro pulito''. Lo ha detto 
il presidente di Peacelink Alessandro Marescotti presentando a Taranto 'Polmoni 
d'acciaio', il documentario di Paolo Annechini e Andrea Sperotti, con la
supervisione del missionario comboniano padre Dario Bossi e di
Marco Ratti, che racconta la lotta di tre popolazioni vittime in Brasile e in Italia 
delle devastazioni ambientali provocate
dalla siderurgia. La prima storia nasce nell'Amazzonia brasiliana ''ed e' quella - ha 
spiegato Marescotti - di Piquia de Baixo, la zona
industriale della citta' brasiliana di Acailandia (Stato del Maranhao). Li' si estrae il 
minerale di ferro, sventrando la foresta. La popolazione e' circondata da altoforni e 
vive immersa nella polvere e nei fumi della ghisa. Le scene assomigliano a quelle della 
seconda storia ambientata nel quartiere Tamburi di Taranto. Quella della lotta dei 
pescatori brasiliani di Rio de Janeiro e' la terza storia raccontata nel 
video-denuncia''. Il documentario tocca anche l'Amazzonia, dalle cui viscere viene 
estratto il minerale di ferro che alimenta entrambe le
acciaierie. ''Il filo conduttore del filmato - ha concluso Marescotti - e' la 
multinazionale Vale che alimenta con il suo
minerale di ferro il ciclo siderurgico con una politica posta sotto accusa dai missionari 
comboniani e da una rete di associazioni, comitati e movimenti che si daranno 
appuntamento in Brasile da 5 al 9 maggio a Sao Luis (Maranhao). PeaceLink partecipera' 
con una propria delegazione''.(ANSA).

Il filmato si puo' vedere sul sito di PeaceLink (colonna di sinistra, web TV).

 
www.peacelink.it