[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Diritti] Crist Parade! Cronaca e foto



Crist Parade!
Lo Spirito Santo è calato su Torino il 21 giugno. Vagina gigante e super
fallo rosa per “l’amore più glande” sul carro di apertura della Crist
Parade, la manifestazione dei senzadio che dal castello del Valentino ha
attraversato le vie di San Salvario. Da alcuni balconi campeggiavano
lenzuoli con sindoni multicolor.

Non potevano mancare famiglie de-generi e vescovi in parata, la drag
Chiara-oche e la Clown Army che ha tallonato carabinieri e digos e ha
mettendo in atto una critica divertente e corrosiva del militarismo.
All’arrivo in piazza Madama performance applauditissima di Chiara-oche,
asta delle reliquie, caccia al tesoro blasfema e dj set.

Nel giorno dell’invasione clericale della città, offerta a Jorge Bergoglio
come palcoscenico per una performance nazional-popolare, tanti
anticlericali hanno portato in piazza le ragioni di chi non si
inginocchia, di chi pensa che ciascuno debba costruire la propria identità
individuale, al di là e contro le imposizioni delle religioni sui ruoli
imposti da dio a uomini e donne. Il dato biologico non è un destino ma una
possibilità che si può interpretare in molti modi. A ciascun* il proprio.

Molti, anche nell'impalpabile “sinistra laica”, sono entusiasti dello
stile popolare, familiare, affabile di Bergoglio, molto diverso dalla
rigidezza teologica di Joseph Ratzinger, del suo predecessore.

L'uomo giusto al momento giusto, il gesuita che indossa i panni di
Francesco, è un buon esempio della grande plasticità culturale della
chiesa cattolica, un'istituzione che dura, perché sa cogliere a tempo
l'aria che tira, rimanendo se stessa pur nel mutare della sua attitudine
narrativa.

Una chiesa più accogliente, sebbene chiusa nella pretesa di normare le
vite di tutti, compresi quelli che non vi appartengono, serviva a
contrastare l'assalto delle chiese evangeliche in America Latina ed
Africa, per superare la normale anomalia dei preti pedofili, per
alleggerire l'impatto dell'allegra finanza vaticana dello IOR, che ha
fatto dello Stato dei preti un impenetrabile paradiso fiscale.

I consensi della chiesa cattolica sono in calo, anche in paesi dove è
insediata da molti secoli: le dichiarazioni ecologiste, e di giustizia
sociale sono un abile mossa per riprendere quota dove l’ha persa. Rischia
un calo di popolarità a destra, ma deve recuperare consensi tra i tanti
cattolici, che vivono la loro vita senza troppa attenzione ai diktat
papali.

La destra più retriva, quella che ha riempito Roma il 20 giugno per il
family day, non apprezza troppo l’attitudine caritatevole di Bergoglio
verso chi ha una pratica sessuale non conforme ai dettami della chiesa e
mostra i muscoli, ma non ha reale motivo di preoccuparsi, perché proprio a
Torino Bergoglio ha fatto l’elogio della castità e stretto la mano a
Marchionne.
Bergoglio è abile nel cogliere che lo stile è tutto, che maggiore apertura
nei modi è la miglior chiave per tutte le porte.
Occorreva che in Vaticano tutto cambiasse perché tutto potesse ancora
essere come prima.

Foto della Crist Parade:
www.anarresinfo.noblogs.org