[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [Diritti] PI: Cassandra Crossing/ Contanti e Contenti II







On 09/01/2016 22:34, Pep C. wrote:
*Cassandra Crossing/ Contanti e Contenti II*

http://punto-informatico.it/4293462/PI/Commenti/cassandra-crossing-contanti-contenti-ii.aspx

 di M. Calamari <http://www.marcoc.it/> - /Glorificare le transazioni
cashless, imporre ai cittadini l'impiego di tecnologie per scambi per
via elettronica non è la soluzione all'evasione fiscale. *E'
plutocontrollo <https://it.wikipedia.org/wiki/Plutocrazia>*/




Sono perfettamente d'accordo con quanto sopra. Però ora si dovrebbe fare un passo in 
avanti.

E' infatti inutile lamentare questo stato di cose senza chiarire che il problema non sta nella 
politica e nella plutocrazia considerata a se stante bensì nel carrierismo pubblico che 
la permette. Non posso trasmettere una gran consapevolezza in pochi secondi. Non abbiamo delle 
prese dove inserire delle sd card con tutti i nuovi dati.

Occorrerà quindi del tempo a chi davvero vuole fare scacco matto al tecnocontrollo, per 
afferrare bene questo concetto:

una POLITICA SEPARATA dai CITTADINI dalla NERA CERCHIA di ASSUNTI a VITA nel PUBBLICO IMPIEGO 
NON PUÒ PRODURRE NULLA di realmente BUONO.


Provo a fare una sintesi di ciò ch'è successo. In epoca tirannica i poteri dello Stato 
appartenevano al tiranno ed ai suoi accoliti.

I poteri dello Stato erano una proprietà privata dei tiranni e dei loro amici e 
consociati.

Quando poi alle tirannidi subentrò la democrazia i poteri dello Stato divennero res 
publica e sarebbero quindi dovuti tornare in possesso del popolo e partecipati a tempo 
determinato.

Invece quelli che avevano i poteri esecutivi e giudiziari, come in Italia ai tempi del 
fascismo, non li restituirono al popolo come avrebbero dovuto.

Fu conservata un'organizzazione burocratica tirannica che impedì il sorgere di una vera 
Res Publica democratica.

Anche quelli che sono stati incaricati successivamente nei poteri esecutivi e giudiziari, zitti zitti, 
se li sono tenuti stretti senza mai restituirli al popolo. Perché tanto il popolo era mantenuto 
stupido dagli stessi carrieristi pubblici che fin dalla più tenera età addomesticavano, 
inculcavano chiunque alla loro finta democrazia.


Chi vuole cambiare lo stato delle cose il modo ce l'ha. Si tratta di reclamare 
incessantemente il PERIODICO LICENZIAMENTO di OGNI ASSUNTO NEL PUBBLICO IMPIEGO.

Chi vuole far la più pacifica delle rivoluzioni abbia pazienza ed approfondisca qui:

http://hyperlinker.com/ars/index_it.htm


Saluto cordialmente e ringrazio per il contributo di libertà e verità.

Danilo D'Antonio
339 5014947