[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Diritti] Nemo propheta in orbi > Bergoglio > atei devoti.



 
NEMO PROPHETA IN ORBI > Bergoglio > atei devoti.

http://umbvrei.blogspot.it/2015/09/argentina-sentenza-storica-la-chiesa.html

http://umbvrei.blogspot.it/2015/09/luigi-tosti-bergoglio-e-la-sua-chiesa.html

http://atei.forumitalian.com/t4660-cos-e-un-ateo-devoto

http://www.parcopoesia.it/un-viso-che-non-sapeva-di-poter-essere-bello

ITACA
di Costantinos Kavafis (1863-1933)

Se alla volta di Itaca ti metti in cammino
fa voti che sia lunga la via,
e colma di avventure ed esperienze.
Non temere né i Lestrigoni né i Ciclopi,
né la collera di Poseidone:
mai incontrerai tali mostri sulla via
se non li porti dentro di te, nell’anima;
se tu stesso non te li ergi dinanzi.

Fa voti che sia lunga la via.
E siano tanti i mattini d’estate
che ti vedano entrare gioioso
in porti prima sconosciuti.
Fa scalo negli empori dei Fenici
per acquistare bella mercanzia,
madreperla e coralli, ebani ed ambre.
Recati in molte città dell’Egitto,
ad imparare, ad imparare dai sapienti.

Itaca mantieni sempre nella mente.
La tua sorte ti destina a quell’approdo.
Ma non precipitare il tuo viaggio,
meglio che duri molti anni,
che, vecchio ormai, tu faccia porto
infine nella tua isola, ricco di quanto
guadagnasti sulla via,
senza attenderti che ti dia ricchezze.

Itaca ti ha donato il bel viaggio.
Senza di lei non ti saresti messo in cammino,
nulla ha più da darti.
E se la trovi povera, Itaca non ti ha illuso.
Ormai così saggio, così esperto,
avrai capito cosa vuol dire Itaca.

______________________________________________________________________

Basti ricordare il discorso del «teorico» centrista Baratono a Livorno, vuota, inconcludente chiacchierata saltellante senza criterio tra le più curiose affermazioni (colpa forse anche un pochino di una tempestosissima accoglienza comunista) ma da cui è dato cogliere questa esplicita dichiarazione: «Di fronte a questa domanda: esiste il collaborazionismo come frazione nel partito italiano? -, noi avremo errato, la storia dirà poi la sua sentenza ultima da qui a qualche anno, nessuno è profeta nel mondo, ma insomma noi non crediamo di poter definire i nostri destri come frazione collaborazionista, la quale porti ciò come suo programma e cerchi di attuare nella sua attività di partito questa tendenza a collaborare con la borghesia».