[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Diritti] Che traffico di costituzionalisti ...







Che traffico di costituzionalisti in questi giorni ...

Tutti, dicono, a difendere la Democrazia, tutti in soccorso della Repubblica.

Eppure non si son mai sentiti dire che la democrazia non è altro che la condivisione della res publica. Che questa, a 
partire dal Potere Esecutivo e Giudiziario, va partecipata, assegnata rigorosamente a tempo determinato, poiché nessuno 
può impersonare a vita lo Stato, solo i sovrani essendo così dichiaratamente prepotenti da permettersi d'incarnarlo per 
l'eternità. Al contrario i ruoli del Pubblico Impiego (che non può essere considerato un semplice "lavoro", 
proprio attraverso esso venendo concessi i ruoli del Potere Esecutivo e Giudiziario) avrebbero dovuto essere resi democratici 
anch'essi, come fu per il Potere Legislativo, col mandato temporaneo.

Se davvero esiste un pericolo per la nostra Democrazia e Repubblica, non sarebbe l'occasione 
giusta per spiegare che l'assunzione a vita nel settore pubblico è un arcaico uso 
tirannico che abbiamo ereditato dritto dalla monarchia e dal fascismo e che avrebbe dovuto 
essere abbandonato una volta (grazie agli dei!) subentrata la democrazia?

Indegni son i vitalizi che alcuni si son dati, approfittando dei poteri concessi loro.
Altrettanto indegna è l'impersonificazione dello Stato che alcuni han monopolizzato.

Basta coi carrieristi pubblici. In nome della Costituzione, in nome della Democrazia, in nome 
della Repubblica, licenziamo immediatamente ogni carrierista pubblico ed apriamo le porte 
dello Stato ad una partecipazione competente, sì, preparata, certo, ma del tutto in 
sintonia col significato di quei tre pilastri: a tempo determinato.

Proprio la nostra Costituzione dichiara: "... E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di 
ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, 
impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori 
all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese ...". C'è un unico modo per attuare 
questo meraviglioso proposito: licenziare in tronco ogni carrierista pubblico, partendo dai costituzionalisti 
che da decenni si frappongono, posto fisso e carriera ben in mente, tra i cittadini e la loro Costituzione. 
Finiamola per sempre con le assunzioni a vita nel Pubblico Impiego!

PARI TRA PARI! Questo vuol sacra Costituzione.
E chi finor non l'ha permesso venga subito dismesso!

Danilo D'Antonio
339 5014947

civilmente, legalmente, pacificamente
rendiamo democratico il nostro Paese

STATO DEMOCRATICO: APERTO E PARTECIPATO
http://hyperlinker.com/ars/index_it.htm