[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Diritti] Il volto di una donna indigena sfrattata sull’ambasciata indiana a Berlino, mentre Modi arriva per il G20



COMUNICATO STAMPA DI SURVIVAL INTERNATIONAL

Il volto di una donna indigena sfrattata sull’ambasciata indiana a Berlino, mentre Modi arriva per il G20

6 luglio 2017

Survival ha protestato a sostegno dei diritti dei popoli tribali presso l’ambasciata indiana a Berlino.
Survival ha protestato a sostegno dei diritti dei popoli tribali presso l’ambasciata indiana a Berlino. © Survival


Gli attivisti di Survival International hanno proiettato il volto di una donna indigena sfrattata illegalmente dalla sua terra ancestrale sull’ambasciata indiana a Berlino. Quest’azione ha voluto mandare un messaggio al governo indiano rispetto al problema degli sfratti dei popoli tribali dalle riserve delle tigri, effettuati nel nome della conservazione.

Il Primo Ministro Narendra Modi dovrebbe arrivare oggi in Germania, in vista del summit del G20 di questa settimana. I manifestanti hanno richiamato l’attenzione sulla sofferenza di decine di migliaia di indigeni dell’India, che sono stati sfrattati illegalmente dai loro villaggi all’interno delle riserve delle tigri, e costretti a vivere in povertà e miseria ai margini della società dominante.

La National Tiger Conservation Authority (NTCA) ha recentemente emanato un ordine che afferma che i diritti dei popoli tribali non dovrebbero essere riconosciuti negli habitat cruciali per la sopravvivenza delle tigri. La NTCA non ha l’autorità legale per emettere un ordine simile, che è in grave violazione del Forest Rights Act.
 

La NTCA ha ordinato che i diritti dei popoli tribali non siano riconosciuti negli habitat cruciali per la sopravvivenza delle tigri, una misura che potrebbe essere devastante per le tribù.
La NTCA ha ordinato che i diritti dei popoli tribali non siano riconosciuti negli habitat cruciali per la sopravvivenza delle tigri, una misura che potrebbe essere devastante per le tribù. © Survival


L’Atto garantisce ai popoli tribali il diritto a vivere nelle loro terre ancestrali.

Il volto proiettato sull’ambasciata è quello di una donna che appartiene al popolo dei Baiga dell’India centrale. Migliaia di Baiga sono stati sfrattati illegalmente dalle loro foreste.

In passato alcuni sono stati trasferiti in campi di reinsediamento governativi inadeguati, ma più recentemente coloro che sono stati sfrattati non hanno ricevuto né terra né aiuti per riorganizzare le proprie vite fuori dalla foresta. Molte famiglie denunciano di aver ricevuto solo una parte del risarcimento che gli era stato promesso.
 

Migliaia di tribù dell’India rischiano lo sfratto dalle loro terre ancestrali, che vengono trasformate in riserve delle tigri e attrezzate per attrarre i turisti.
Migliaia di tribù dell’India rischiano lo sfratto dalle loro terre ancestrali, che vengono trasformate in riserve delle tigri e attrezzate per attrarre i turisti. © Survival


Molte altre comunità rischiano sfratti simili in tutto il paese. Mentre le tribù vengono sfrattate, i turisti paganti sono benvenuti. In una riserva delle tigri, sono appena state approvate attività di prospezione mineraria per l’uranio.

“Il governo di Modi ha continuato con la pratica illegale e inumana dello sfratto dei popoli tribali dalle riserve delle tigri” ha dichiarato Stephen Corry, Direttore generale di Survival. “Adesso ha intenzione di ignorare i diritti di questi popoli e di portare avanti attività minerarie e cosiddetti progetti di “sviluppo” nelle terre di cui si sono presi cura per generazioni. È una truffa. È ora che il governo indiano la smetta di attaccare i suoi stessi cittadini e inizi a rispettare le sue leggi.”

 

Per leggere la storia online: http://www.survival.it/notizie/11741

Per ulteriori informazioni e immagini, o per utilizzare la foto allegata:

Ufficio Stampa Italiano
T (+39) 02 8900671
E ufficiostampa at survival.it

Oppure: 
T (+44) (0) 207 6878720
E press at survivalinternational.org
Survival International è il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni. Siamo l’unica organizzazione a sostenerli in tutto il mondo. Li aiutiamo a difendere le loro vite, a proteggere le loro terre e a determinare autonomamente il loro futuro.

Dal 1969 | Uffici a Londra, Berlino, Madrid, Milano, Parigi e San Francisco
Sostenitori in oltre 100 paesi
Registro Persone Giuridiche 1521 | Registered charity no. 267444  


Mailing list Dirittiglobali dell'associazione PeaceLink. 
Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html 
Archivio messaggi: http://lists.peacelink.it/diritti 
Si sottintende l'accettazione della Policy Generale: 
http://web.peacelink.it/policy.html



Lista Diritti globali
Per iscriversi o cancellarsi dalla lista:
http://www.peacelink.it/mailing_admin.html


Survival International (Italia)
Il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni

c/o Casa dei Diritti, via De Amicis 10, 20123 Milano. T + 39 02 8900671

 

Dal 1969 | Uffici a Londra, Berlino, Madrid, Milano, Parigi, San Francisco | Sostenitori in oltre 100 paesi