[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Le conclusioni della commissione parlamentare d'inchiesta




Le conclusioni della commissione parlamentare d'inchiesta

Beslan, l'esercito russo aiutò i terroristi nell'assalto alla scuola
Due complici del commando sono già stati arrestati e altri due lo saranno nelle prossime ore

Mosca, 28 gen. (Adnkronos) -
Alcuni alti ufficiali dell'esercito russo aiutarono i terroristi del commando che ai primi di settembre fece irruzione in una scuola di Beslan, nell'Ossezia del Nord, prendendo in ostaggio centinaia di persone. L'assalto si concluse con la morte di 344 persone, metà delle quali erano bambini. Lo ha detto ai giornalisti russi il capo della commissione parlamentare d'inchiesta russa, Alexander Torshin, secondo cui due complici del commando composto da una trentina di terroristi sono già stati arrestati e altri due lo saranno nelle prossime ore. Secondo Torshin, tra i sospetti, ''che sono ancora al loro posto'', ci sono ufficiali di un grado ''più elevato di quello di maggiore''. Subito dopo l'assalto alla scuola numero 1 di Beslan e la presa di ostaggi, durata tre giorni (dal primo al tre settembre), si era parlato di possibili complicità da parte dell'esercito: solo così avrebbe potuto spiegarsi come fosse stato possibile per un commando di 30 terroristi -per la maggior parte ceceni, secondo le accuse di Mosca- varcare i confini dell'Ossezia del Nord senza essere intercettati. Un membro della commissione Vladimir Kulakov, citato dalla BBC on line, ha dichiarato che gli ufficiali potrebbero aver aiutato il commando indirettamente, venendo meno ai loro compiti.


--
No virus found in this outgoing message.
Checked by AVG Anti-Virus.
Version: 7.0.300 / Virus Database: 265.8.1 - Release Date: 27/01/2005