[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: Incidente nucleare: chiudersi in casa Prime indiscrezioni sul piano d'emergenza disposto dalla prefettura



sarebbe bene, a mio avviso, non diffondere notizie non firmate. Peraltro
pubblicate sulla base di indiscrezioni, all'indomani della richiesta
esplicita del sindaco di La Maddalena di attendere una settimana per
conoscere ufficialmente il contenuto del piano. Questo per evitare di
sollevare un vespaio inutile a danno di una lotta da portare avanti su fatti
concreti.
Più importante sarebbe dare forza alla notizia di due giorni fa secondo la
quale il sindaco avrebbe già chiesto di poter fare una simulazione e lo
Stato, il Prefetto, gli avrebbe già risposto di no per mancanza di fondi!

----- Original Message -----
From: "Giuseppe Scano" <useppescano at virgilio.it>
To: <disarmo at peacelink.it>; <caomar at tiscali.it>
Cc: <antonella at censurati.it>
Sent: Wednesday, May 25, 2005 2:41 PM
Subject: Incidente nucleare: chiudersi in casa Prime indiscrezioni sul piano
d'emergenza disposto dalla prefettura


>
>
>
>  dalla  nuova  cronaca  Gallura  del  25\5\2005
>
>
>  LA MADDALENA. Il contenuto, ufficialmente, è ancora top secret. Il
sindaco
> della Maddalena, Angioletto Comiti, ha detto che affronterà l'argomento
> soltanto quando avrà un quadro chiaro della situazione. Cioè dopo che avrà
> letto per benino il piano che qualche giorno fa gli è stato consegnato dal
> prefetto di Sassari, Salvatore Gullotta. A lui e ai sindaci di Arzachena,
> Palau e Santa Teresa. I centri che, come La Maddalena, sono esposti al
> rischio di incidenti causati dai sommergibili a propulsione nucleare
> presenti nella base anericana di Santo Stefano.
>  Un piano reclamato da anni, del quale sinora (nel 2003) è stata
illustrata
> solo una bozza. Incompleta, secondo chi l'ha letta, che ha suscitato un
> vespaio di polemiche. Soprattutto perché non si fa neppure un cenno
all'emergenza
> di tipo sanitario. Ossia, che fare per prevenire il rischio di
> contaminazione da radiazione nucleare.
>  Alcune indiscrezioni trapelate sul nuovo piano fanno intuire che
l'approccio
> al problema sia stato diverso, più meditato e adeguato all'allarme
crescente
> suscitato dalla presenza della base Usa.
>  In particolare, nel piano figurerebbe l'indicazione agli abitanti, in
caso
> di incidente, di andare a casa, chiudere porte, finestre e impianti di
> areazione. Evitare contatti con l'esterno per non esporsi al rischio di
> radiazioni. L'evacuazione, della quale nel piano risulterebbe comunque
> indicata la procedura, a quel punto sarebbe considerata non
indispensabile.
> Anche perché, simultaneamente all'incidente, scatterebbe la contromossa:
> immediato aggancio del sommergibile e trasporto lontano, in un luogo
sicuro.
>  Nella bozza datata 2003, l'evacuazione (giudicata non necessaria) veniva
> disposta tenendo conto di una popolazione di 15mila abitanti in inverno,
> decisamente superiore nei mesi estivi. Una sezione della stessa bozza era
> dedicata al servizio di "pattugliamento" da disporre al porto di Palau,
per
> evitare ingressi alla Maddalena nei giorni immediatamente successivi
all'incidente.
>  Il piano, nei dettagli, dovrebbe essere illustrato alla popolazione la
> settimana prossima. Il sindaco Angioletto Comiti ha annunciato che ne darà
> una copia a tutti i consiglieri comunali. Poi, nel caso il contenuto sia
> totalmente condiviso, sarà distribuito alle famiglie.
>
>
> ......................
> http://www.censurati.it
> http://cdv.splinder.com
> 328 6849962  fax  079  634198
> ............................
>
> --
> Mailing list Disarmo dell'associazione PeaceLink.
> Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
> Archivio messaggi: http://www.peacelink.it/webgate/disarmo/maillist.html
> Area tematica collegata: http://italy.peacelink.org/disarmo/index.html
> Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> http://www.peacelink.it/associazione/html/policy_generale.html
>
>