[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

ENTI LOCALI IN PRIMA FILA PER LA MESSA AL BANDO DELLE ARMI NUCLEARI, a 60 anni da Hiroshima e Nagasaki (6-9 agosto)





Mai più Hiroshima! Mai più Nagasaki!









Comunicato stampa





ENTI LOCALI IN PRIMA FILA

PER LA MESSA AL BANDO DELLE ARMI NUCLEARI



I sindaci di Ghedi, Castenedolo, Montirone, Borgosatollo (Brescia)
parteciperanno alle iniziative di commemorazione della distruzione di
Hiroshima, il 6 agosto a Ghedi, nel cui aeroporto militare sono stoccate 40
testate nucleari. Hanno aderito alle iniziative anche i presidente delle
Regioni Toscana e Trentino Alto Adige e il comune di Padova.





Padova, 15 luglio 2005. I sindaci dei Comuni di Ghedi, Castenedolo,
Montirone e Borgosatollo, in provincia di Brescia, parteciperanno il
prossimo 6 agosto alle iniziative per la messa al bando delle armi nucleari
previste in occasione del 60° anniversario dello sgancio delle bombe
atomiche sulle città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki.

La notizia E' emersa a conclusione di un incontro che si E' tenuto nei
giorni scorsi presso il municipio di Ghedi, dove si sono incontrati una
rappresentanza dell'associazione Beati i Costruttori di Pace, che organizza
gli eventi, e i sindaci dei quattro comuni adiacenti all'aeroporto militare
di Ghedi, dove secondo una organizzazione non governativa americana sono
stoccate 40 testate nucleari B-61 pronte all'uso.

"Ringrazio Beati i Costruttori di Pace per aver promosso questa campagna -
afferma Anna Guarnieri, prima cittadina di Ghedi - e per avermi così dato
la possibilità di esprimermi su questo tema scottante della pace e della
guerra. Credo che solo con la pace si possano evitare atti terroristici
come quelli che hanno sconvolto Londra nei giorni scorsi e auspico che le
iniziative che ci vedranno coinvolti ai primi di agosto, anche se
simboliche, possano aiutare l'opinione pubblica a capire che la violenza
porta solo dolore".

I quattro sindaci bresciani si sono impegnati ad allargare l'iniziativa a
tutti i primi cittadini della zona, nonchE' a promuovere l'adesione alla
proposta "Sindaci per la pace" del sindaco di Hiroshima. In tal senso,
attraverso l'Anci, intendono allargare l'iniziativa a tutti i Comuni
d'Italia.

"Quanto all'aeroporto militare ospitato nel nostro territorio - continua
Anna Guarnieri - tengo a ricordare che non ho nulla contro i militari:
fanno il loro lavoro e rispondono di esso ai loro superiori. Ciò nonostante
mi auguro che la campagna per la messa al bando delle armi nucleari possa
avere successo e che veramente nel 2020, come auspica il sindaco di
Hiroshima, il mondo possa essere liberato dalla minaccia delle armi
atomiche".

Il programma delle iniziative concordate prevede la sera del 5 agosto nella
Sala consiliare di Ghedi la visione del film "Original child bomb" cui farà
seguito la testimonianza di Seiko Ikeda, una dei sopravvissuti di
Hiroshima, nonché un intervento di Manuela Suriano, vissuta in Giappone e
specialista in letteratura delle vicende di Hiroshima e Nagasaki. La
mattina del 6 agosto alle ore 8.00 E' poi previsto il concentramento
davanti all'ingresso principale dell'aeroporto militare per la memoria
dello scoppio della bomba su Hiroshima, che verrà scandita da tre minuti di
silenzio, seguiti dalla testimonianza di Seiko Ikeda. E' previsto anche
l'intervento dei Sindaci, che saranno presenti con i loro gonfaloni, la
lettura e la consegna della Lettera ai militari della base, nonchE' un
intervento di un rappresentante delle associazioni pacifiste. Ha già
assicurato la loro presenza alcune organizzazioni per la pace bresciane e
il Comune di Firenze. Da Padova si sta organizzando un pullman per
permettere a chi desidera di partecipare.

Le iniziative italiane legate ad Abolition Now! - la Campagna Globale per
la Messa al Bando delle Armi Nucleari - prevedono anche dal 6 all'8 agosto
una serie di appuntamenti a Padova patrocinati dal Comune, nonchE' la
commemorazione della distruzione di Nagasaki davanti alla base Usaf di
Aviano la mattina del 9 agosto. Hanno già dato la loro adesione il
presidente della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, Luis Durnwalder;
quello della Regione Toscana, Claudio Martini; nonché la Fondazione
Culturale Responsabilità Etica - Onlus - Banca Etica e le ACLI Provinciali
di Pordenone.



Per informazioni sulle iniziative italiane:
<http://www.beati.org/>www.beati.org, tel. 049 8070522, beati at libero.it





CON INVITO ALLA PUBBLICAZIONE











Ufficio Stampa Beati i Costruttori di Pace

Mariagrazia Bonollo

Uff. 0445 812321 - Cell. 348 2202662

salbega at interfree.it









Campagna Globale per la Messa al Bando delle Armi Nucleari

Segreteria per le iniziative del 6 -9 agosto 2005: Beati i costruttori di
pace, Padova, http://www.beati.org

Per adesioni e informazioni: beati at libero.it - tel. 049 8070522

Adesione alla Campagna Globale per la Messa al Bando delle Armi Nucleari:

Rete Italiana per il Disarmo, http://www.disarmo.org







........................
Mariagrazia Bonollo
Ufficio Stampa
Via Corner 1
36016 Thiene (VI)
0445 812321
348 2202662