[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

La Maddalena



Carissimi amici,
scusate tutti se sono sparita da così tanto tempo. Ho avuto un po' di cose da fare. Ho cambiato casa a ottobre e ho impiegato molto tempo prima di riuscire a riattivare la linea telefonica. Nel frattempo mi sono trovata con tante di quelle bollette non pagate da riuscire a riattivare il telefono e di conseguenza internet solo questo mese. inoltre il mio povero Cocis dopo un tentativo di ricominciare a lavorare a Settembre è andato sempre più sprofondando nella rete dei partiti e partitelli del povero centrosinistra maddalenino. Mi sono dunque trovata costretta a lasciare il gruppo alla sua sorte poiché i miei obiettivi sono sempre più lontani dai loro. Questa scelta, che è stata molto dura per me, si è rivelata assolutamente necessaria quando successivamente alla notizia dell'imminente(?) smantellamento(?) della base di s. Stefano ho visto il gruppo abbassare la testa e rinnegare se stesso di fronte alle proteste dei lavoratori della base. In pratica, secondo me, hanno tirato i remi in barca proprio nel momento in cui sarebbe stato fondamentale porre delle questioni importanti.
Per esempio:
1. Chi bonificherà S.Stefano dopo 33 anni di sottomarini a propulsione nucleare? per non parlare di tutta l'altra spazzatura: i fondali intorno a S.Stefano sono pieni di rifiuti di metallo di tutti i tipi, casse e oggetti con la scritta Us Navy. 2. Perché dopo più di due mesi dalla notizia dello smantellamento della base Usa non sappiamo ancora la data precisa in cui ciò avverrà? Dalle notizie lette non mi risulta (mi si corregga se sbaglio) che Martino abbia riferito la notizia al Parlamento. 3.A metà novembre è uscito un primo rapporto relativo all'inchiesta regionale sull'incidenza dei tumori a La Maddalena. Il rapporto è stato pubblicato su La Nuova Sardegna (non sono tanto sicura della data): quella è stata la prima e l'ultima volta che se ne è parlato. Nessun esperto né politico locale ha fatto un solo commento. I numeri sono terribilmente allarmanti, si parla ad esempio di casi di linfomi non hodgkin del 174% superiori alla media nazionale su una popolazione di poco più di 11000 abitanti!!!! in un luogo non industrializzato. Ho saputo pochi giorni fa che la stessa commissione renderà pubblica a marzo la relazione sulle cause dell'incidenza dei tumori a La Maddalena. Vi domando se è possibile fare un'indagine in così poco tempo.

Insomma vedo molte teste concentrate sulla sorte dei lavoratori, recentemente anche la Cgil locale è entrata nel tavolo delle trattative; vedo una corsa sfrenata agli investimenti da parte di imprese private e tutte straniere per il rilancio economico dell'isola e tutto questo mi fa paura. Ho paura che si passi da un'economia militare a una che porterà grandi profitti all'estero e nel resto d'Italia e briciole per i maddalenini e per i sardi. Ho molti dubbi sul modo in cui stanno gestendo tutta la faccenda i politici locali, il centrosinistra mi duole dirlo in testa. Tacciono in attesa di non si sa bene cosa e quando parlano è solo per criticare il (pur debole) operato del sindaco Comiti, che non si riesce ancora a capire se ha non dico un progetto ma almeno un'idea in testa.

Beh, io mi sono fatta di nuovo viva. Adesso tocca a voi.
Ho letto di tutte le iniziative che ci sono state in questo periodo. Bene, bravi continuiamo così.
un abbraccio forte
Maja Maiore