[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fwd: Convocazione 1° Summit - Comunicati 1 e 2 - Invito e Agenda dei Lavori




----------  Forwarded Message  ----------

Subject: Convocazione 1° Summit - Comunicati 1 e 2 - Invito e Agenda dei 
Lavori
Date: Sunday 19 March 2006 17:34
From: "MarcellaFoscarini" <marcella.foscarini at virgilio.it>

Comunicato 1
Peace Generation Onlus ha ideato ed organizzato in collaborazione con la
 Provincia di Roma il Primo Summit per l’emergenza vittime delle mine
 anti-uomo e degli ordigni inesplosi (Uxo). L’iniziativa che si terrà il 22 e
 il 23 marzo prossimi presso la Sala del Consiglio di Palazzo Valentini a
 Roma, sarà presentata nel corso di una Conferenza Stampa convocata il 21
 marzo, alle ore 11, presso la sede della Stampa Estera. Presenzieranno alla
 Conferenza il Presidente del Consiglio Provinciale, Adriano Labbucci, l'
 Assessore della Provincia, Vincenzo Vita, il gen. Fabio Mini e la Prof.
 Marcella Foscarini per Peace Generation. Aprirà la Conferenza Stampa il
 Presidente della Stampa Estera, Yossi Bar. L’obiettivo del Summit a cui
 parteciperanno esperti, operatori umanitari, sanitari, organizzazioni
 nazionali ed internazionali, è quello di creare un tavolo di lavoro
 permanente che sia punto di riferimento a livello internazionale su questa
 emergenza. Secondo i rapporti Unicef nell’ultimo decennio sono stati
 massacrati da guerre e terrorismo oltre 2 milioni di bambini:  547 uccisi
 ogni giorno, 6 milioni hanno subito ferite gravi o invalidità permanenti,
 300.000 hanno subito mutilazioni a causa degli ordigni inesplosi.


Comunicato 2
1° SUMMIT - Emergenza vittime delle mine anti-uomo
22/23 marzo – Palazzo Valentini, Sala del Consiglio Provinciale di Roma

Peace Generation Onlus ha ideato ed organizzato in collaborazione con la
 Provincia di Roma il Primo Summit per l’emergenza vittime delle mine
 anti-uomo e degli ordigni inesplosi (Uxo). L’iniziativa che si terrà il 22 e
 il 23 marzo prossimi presso la Sala del Consiglio di Palazzo Valentini, sarà
 presentata nel corso di una conferenza stampa convocata il 21 marzo, alle
 ore 11, presso la sede della Stampa Estera (via dell’Umiltà 83/c).
 L’obiettivo del Summit a cui parteciperanno esperti, operatori umanitari,
 sanitari, organizzazioni nazionali ed internazionali, è quello di creare un
 tavolo di lavoro permanente che sia punto di riferimento a livello
 internazionale su questa emergenza. “ Il nostro obiettivo – ha detto
 Marcella Foscarini  di Peace Generation – è quello di dare forza e risorse
 ai progetti umanitari e alle iniziative che saranno elaborati dal tavolo
 permanente attraverso una raccolta fondi che intendiamo promuovere con una
 serie di eventi nell’ambito della "Settimana della Pace", prevista dal 3 al
 9 settembre e trasmessa in diretta tv, in coincidenza della celebrazione
 della “Giornata Mondiale della Pace” dell’Onu”. Secondo i rapporti Unicef
 nell’ultimo decennio sono stati massacrati da guerre e terrorismo oltre 2
 milioni di bambini: 547 uccisi ogni giorno, 6 milioni hanno subito ferite
 gravi o invalidità permanenti, 300.000 hanno subito mutilazioni a causa
 degli ordigni inesplosi. “Come esprime il nome della nostra Associazione
 Peace Generation - ha dichiarato il generale Fabio Mini - oggi la prima e
 più pressante urgenza è riavviare, generare, appunto, un processo di
 sensibilizzazione che ricollochi la questione dell’emergenza mine tra le
 priorità nell’agenda dei governi, delle organizzazioni internazionali e
 delle Nazioni Unite. Questo è l’obiettivo del Forum: rompere lo stato di
 inerzia nel quale sono soprattutto le istituzioni multilaterali sugli
 interventi e le soluzioni che richiedono le tante aree del pianeta in
 conflitto e in post-conflitto. Oggi, infatti, è soprattutto il settore
 privato, quello delle Associazioni e delle Ong ad offrirsi quale spazio di
 negoziato e portare avanti progetti e iniziative. La tragedia delle mine
 inesplose è uno dei fattori che blocca drammaticamente ogni possibilità di
 ritorno alla vita normale delle popolazioni nelle aree di post-conflitto e
 quindi delle capacità di sviluppo economico e sociale di quei paesi”.

Al summit interverranno:

Tito Lucrezio Rizzo, Consigliere Capo Servizio della Presidenza della
 Repubblica 
Roberto Salvan, Direttore Generale dell'UNICEF – Italia
Lorenzo Borghese, U.O.C. Chirurgia Plastica, Ospedale Pediatrico Bambin Gesù
 di Roma 
Annalisa Formiconi, Presidente della Campagna Italiana contro le
 Mine 
Gino Barbato, Amnesty International, Circoscrizione Lazio
Antonella Dentamaro, Non c'è Pace senza Giustizia
Luciano Ardesi, Presidente dell' ANSPS
Flavio Lotti, Coordinatore Nazionale della Tavola della Pace
Nicola Cufaro Pietroni, Presidente dell' USPID, Unione Scienziati per il
 Disarmo Ignazio Lazzizzera, Istituto Nazione di Fisica Nucleare
Maurizio Simoncelli, Archivio Disarmo
Vito Francesco Polcaro e Chiara Cavallaro, Comitato Scienziate e Scienziati
 contro la Guerra 
Riccardo Troisi, Rete Italiana per il Disarmo
Giovanni Berlinguer, deputato al Parlamento Europeo
Fernando Termentini, esperto di bonifica umanitaria di mine ed ordigni
 esplosivi (EOD) Vincenzo Vita, Assessore della Provincia di Roma

Per eventuali contatti Marcella Foscarini al 333/4123520 - 06/67667638

-------------------------------------------------------