[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fwd: No al reclutamento dell'Esercito sulle spiaggie



***Messaggio inoltrato***

L'Esercito italiano, con la fine della leva obbligatoria, è basato
sull'arruolamento volontario. Di conseguenza, sulla scorta di pratiche
simili in altri eserciti su base volontaria ha cominciato a fare
campagne promozionali per l'arruolamento. Ecco come viene promosso
quest'anno il "Tour promozionale estivo 2006" sul sito dell'Esercito:

"Età tra i 19 ed i 22 anni, pantaloncini maglietta e cappellino
sgargianti e tanta voglia di comunicare l'appartenenza ad un Team
vincente.
Non si tratta dell'identikit degli animatori di un qualsiasi villaggio
turistico, bensì dei Volontari in Ferma Prefissata dell'Esercito
Italiano.

Scatta infatti l'operazione 'Tour promozionale estivo 2006' che
prevede la dispersione sulle coste nazionali di militari dell'Esercito
Italiano in una inconsueta uniforme, armati di materassini gonfiabili,
gadget, ed allegria per promuovere tra gli ombrelloni degli
stabilimenti balneari l'arruolamento nell'Esercito.

Obiettivo principale promuovere la figura del Volontario in ferma
prefissata di un anno grazie alla testimonianza diretta degli stessi
promoter, per far conoscere in maniera destrutturata una possibile
scelta di vita, fondata sull'etica militare ed abbinata ad una
concreta offerta professionale.

L'attività, evoluzione dei ben noti RAP CAMP (acronimo di Campagna di
Reclutamento ed Attività Promozionali), si sviluppa nell'arco dei mesi
di luglio ed agosto secondo il calendario pubblicato nella pagina che
segue."

http://www.esercito.difesa.it/root/chisiamo/rap_camp.asp

E' evidente che si tratta di un offensiva pubblicitaria ben costruita
che mira, attraverso una campagna ammiccante, ad attrarre ragazzi che
hanno difficoltà a trovare lavoro. E' un qualcosa di già visto in
altre parti del mondo, in particolare in Usa. E proprio da li viene il
suggerimento su come controbattere questa offensiva. Costruendo

UNA CAMPAGNA PER IL CONTRO-RECLUTAMENTO.

Per cominciare ad agire, una campagna del genere potrebbe essere
svolta fin da subito sulle spiaggie in contemporanea a quella
dell'Esercito, seguendo il calendario indicato sul sito dell'Esercito.
Inoltre, poichè l'Esercito è un entità dello Stato al pari del
Servizio Civile Nazionale ( http://www.serviziocivile.it/ ) ed
entrambi si basano su personale volontario remunerato con rimborso
spese, un obiettivo propositivo di una campagna del genere potrebbe
essere quello di richiedere una "par condicio" tra Esercito e Servizio
Civile Nazionale. Nello specifico, una parificazione del rimborso
spese per i volontari e l'erogazione di fondi per fare campagne
promozionali per il Servizio Civile Nazionale di entità pari a quelle
previste per l'Esercito.


Se sei interessato all'attivazione di questa campagna, scrivi a:
controreclutamento at insiberia.net