[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

per la pace





Percepisco quasi fossero mie le sofferenze di chiunque sta subendo la tragedia, e 
presento la mia massima solidarietà ad ogni manifestazione pacifica tesa ad interrompere 
la guerra.

Al contempo mi rammarico perché, a fronte di ricorrenti coinvolgimenti contro la guerra, 
tesi a risolvere di volta in volta una emergenza, non vi è traccia di prese di posizione 
in favore di quelle misure che sole possono permettere alla pace di attuarsi stabilmente.


Qualcuno si sta forse schierando in favore del razionamento dei carburanti ad uso di 
attività secondarie ma terribilmente energivore, come quella del traffico automobilistico 
privato o del turismo aereo e simili?

Qualcuno si sta forse schierando in favore di patti internazionali di autocontenimento 
economico, demografico e tecnologico, al fine di ottenere proprio quelle particolari 
condizioni che permettano di evitare di dover manifestare per la pace ogni cinque minuti?


Come si può pretendere che si stabilisca la pace senza limitare il nostro uso e 
fabbisogno di petrolio? Senza evitare di farne una risorsa che scarseggia?

Come si può pretendere che si stabilisca la pace sulla Terra se tutti i popoli, in attesa 
di sterminarsi con le armi, si stanno intanto annichilendo con una economia che ormai ha 
un senso ed una valenza puramente militari?

Come si può pretendere che si stabilisca la pace se i popoli non concordano rispettive 
quote demografiche al fine di mantenere le proprie forze e necessità in equilibrio tra 
loro?

Come si può pretendere che si stabilisca la pace se molti popoli vivono nei loro 
territori con densità demografiche altissime, al limite, e spesso oltrepassandolo, della 
sopportabilità, della decenza e dell'igiene, per vivere dovendo necessariamente depredare 
ed inquinare territori altrui?

E come si può pretendere che si stabilisca la pace se i popoli non decidono prima di 
evolvere tecnologicamente insieme, in maniera controllata, in modo che a nessuno venga in 
mente e gli si renda possibile di disintegrare tutti gli altri?


Ben venga ogni manifestazione pacifica finalizzata ad interrompere immediatamente questa 
guerra. 

Aderisco incondizionatamente.

Ma non perdiamo tempo, ed appena essa si sarà placata dedichiamoci a concepire ed a 
raggiungere quei grandi obiettivi senza i quali ogni obiettivo minore o locale non avrà 
speranza di esser raggiunto.


Danilo D'Antonio