[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

A Vicenza comanda Bush



Un ricordo delle giornate quando il movimento antimilitarista/antipacifista bloccava i terni, le basi e i porti che dovevano servire per trasportare armi e uomini in Iraq:

26 marzo 2003:

Durante la notte 1000 "Sky Soldiers" della brigata 173rd Airbone Brigate, normalmente di stanza a Vicenza, sono stati paracadutati sopra il nord dell'Iraq, in quello che rappresenta il più grande aviolancio di truppe e materiali dietro le linee nemiche, sicuramente dall'invazione di Panama nel dicembre 1989. L'impiego della brigata di Vicenza sull'Iraq è stato possibile dal lungo ponte aereo che il 62nd Airlift Wing, normalmente con sede sulla McChord Air force Base, ha messo in piedi impiegando i C-17 Globemaster dalla base di Aviano. In tutto sono state necessarie 62 missioni avvenute in cinque nottate successive, per trasferire interamente la brigata dal Friuli alle lande del nord dell'Iraq, trasportando oltre 400 veicoli di vario tipo, circa 2000 soldati e 3000 tonnellate di materiale di vario genere. Il fulcro dell'intera missione è stato il primo aviolancio, in cui sono stati trasportati 1000 parà della 173rd in una volta sola, ai quali erano aggregati anche 20 militari dell'86th Contingency di Ramstein, specializzati in comunicazioni, intelligence, sicurezza aeroportuale e rifornimento dei velivoli. Per questa missione sono stati impiegati 15 aerei ammassati ad Aviano nei giorni precedenti un gran dispiegamento di forze e mezzi che andavano e venivano dalla base di Vicenza. Per questo tipo di operazioni si sono addestrati non solo gli equipaggi dei trasporti, ma anche quelli con i velivoli da difesa e supporto per il Close Air Support, E-3 Awacs e EC-130.

racconto di: Giuseppe Fassari

A Vicenza comanda Bush
di Roberto Di Caro
Il Pentagono vuole costruire nella città la base più importante. Da dove partirà ogni attacco in Medio Oriente. E forse in Iran http://espresso.repubblica.it/dettaglio/A%20Vicenza%20comanda%20Bush/1389667&ref=hpstr1
http://www.altravicenza.it/dossier/dalmolin/doc/20061013licata00.pdf