[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

il 19 partenza meridionale della Carovana contro la guerra



CAROVANA CONTRO LA GUERRA PER IL DISARMO E LA PACE



La Carovana prenderà l'avvio il 19 maggio. Lo scopo della carovana è
quello di sensibilizzare la popolazione su punti determinanti di un'
impegno pacifista coerente:



---Rimozione dal territorio italiano di tutti gli ordigni nucleari e
delle armi di distruzione di massa

---Opposizione ad ogni forma di coinvolgimento dell'Italia nella guerra
globale e ritiro delle truppe da tutti i fronti bellici

---Per la chiusura, lo smantellamento, la bonifica e la riconversione ad
uso civile delle basi militari Usa e Nato

---Obiezione alle spese militari finalizzata ad un modello di difesa
alternativo

---Per affermare i valori di pace dell'art.11 della Costituzione
italiana che ripudia la guerra.



Il governo Prodi, con la firma dell'Accordo quadro con il Governo degli
Stati Uniti inerente la creazione di uno "scudo
antimissilistico"(accordo siglato lo scorso febbraio 2007 al Pentagono)
pone l'Italia in prima linea in un sistema le cui reali finalità non
sono difensive ma offensive, ennesima scelta bellicista di un esecutivo
che avrebbe dovuto rappresentare una politica di svolta sulle tematiche
del disarmo e della guerra.

La Legge Finanziaria 2007 ha aumentato del 13% le spese militari 
rimettendo al centro dello sviluppo economico del paese le industrie
belliche. La decisione di mantenere le truppe in Afghanistan,, la
permanenza delle truppe in Kosovo ed in altri 25 paesi vede una presenza
militare italiana all'estero senza precedenti per quantità di uomini e
mezzi.

La decisione di accettare l'insediamento di una nuova base USA a
Vicenza, nonostante le grandi mobilitazioni popolari, il complice
silenzio ai piani di potenziamento della base di Sigonella e la
repressione poliziesca contro la popolazione di Serre dimostrano la
volontà riarmista e l'interventismo militare del governo.  Contro
queste scelte il Movimento contro la guerra italiano si è mobilitato in
tantissime città. .Si apre ora un'altra fase di mobilitazioni con la
CAROVANA CONTRO LA GUERRA, PER IL DISARMO E LA PACE, che attraverserà in
tre direttrici di marcia il paese, partendo a Nord Ovest da Novara, a
Nord Est da Aviano/Vicenza e a Sud da Sigonella.



Si parte da Sigonella perché:

--- la base di Sigonella spreca ingenti risorse pubbliche per
militarizzare i nostri territori con micidiali ordigni, che seminano
morte tra i popoli, quando si riducono le spese sociali (scuola,sanità,
pensioni.) e le spese di mantenimento delle basi Usa in Italia per il
41% vengono prelevate dalle nostre tasche.

--- la base di Sigonella, a causa dei nuovi piani di ampliamento,
determina la costruzione di strade e ponti per assicurare comunicazioni
più rapide ai mezzi militari, mentre è causa di enorme spreco di risorse
idriche interamente prelevate dai pozzi esistenti nei territori di
Lentini e Catania; inoltre fertili aree agricole vengono  cementificate
e vincoli ambientali ed archeologici vengono eliminati con varianti ai
piani regolatori, come dimostra la vicenda delle contrade Xirumi, Tirirò
e Cappellina a Lentini.

--- la base di Sigonella, attraverso le servitù militari, blocca lo
sviluppo del trasporto aeroportuale in tutta la Sicilia orientale (vedi
l'emergenza delle ripetute chiusure di Fontanarossa per le ceneri
emesse dall'Etna) e di conseguenza l'incremento occupazionale e
turistico, che si otterrebbe dalla una riconversione della base militare
in aeroporto civile internazionale, utile e solidale "Ponte tra i
popoli".



L'obiettivo della carovana  è convergere su Roma per la data del 2
giugno. Il 2 giugno per ricordare la Festa della Repubblica nata dalla
Resistenza con una marcia di pace contro la parata militare ai Fori
Imperiali

Il 9 giugno ci mobiliteremo per un'altra importantissima scadenza:
Manifestazione nazionale contro la presenza nel nostro paese del
Presidente degli Stati Uniti d'America, Gorge Bush., principale
responsabile del quotidiano massacro bellico nel mondo.



SABATO 19 MAGGIO     Tutti/e a Sigonella

ore 10 (piazzale antistante l'ingresso ss. Ct-Gela) presidio e
conferenza stampa per la partenza della Carovana nei paesi limitrofi
alla base(Lentini,Scordia,Caltagirone) per proseguire il 20/5 a Comiso



      Lunedi' 21/5  alle ore 17 a Catania nell'aula A4 ai Benedettini
(piazza Dante)

 incontro con i promotori della Carovana, interverranno Nicola Cipolla
del Cepes ed Antonello Mangano di TerreLibere



Campagna per la smilitarizzazione di Sigonella, Attac Catania e
Caltagirone,Circolo Nievski per Cuba, Cobas-scuola, Collettivi studenti
medi, Coordinamento dei collettivi universitari, Giovani Comunisti-Ct,
Mani Tese- Sicilia, Pax Christi-Ct, Sinistra Critica, comitato lentinese
Xirumi Libera