[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Maxi-contratto a Finmeccanica per gli elicotteri della difesa inglesi



Maxi-contratto a Finmeccanica per gli elicotteri della difesa inglesi
Accordo da 660 milioni. Guarguaglini lancia Opa sulla britannica Vega

(la Repubblica, VENERDÌ, 30 NOVEMBRE 2007, Pagina 59 – Economia)

MILANO - Se lo ricorderanno a lungo quest´ultimo giovedì di novembre ai piani alti di Finmeccanica. La società ha saputo che la controllata Agustawestland ha vinto un appalto da 660 milioni di euro per il ministero della Difesa inglese, proprio nel giorno in cui ha annunciato di aver lanciato un´opa da 90 milioni sulla britannica Vega.

Nel primo caso, si tratta di un primo contratto del valore di 470 milioni di sterline relativo per il supporto operativo degli elicotteri Sea King in servizio con le forze armate britanniche. Il contratto copre i primi 5 anni del programma. Mentre in una seconda fase si prevede anche il supporto alla flotta di elicotteri per la ricerca e soccorso. «Il programma - si legge in una nota della società - genererà ingenti risparmi a livello di supporto, ottimizzando l´efficienza degli elicotteri della Royal Air Force e della Royal Navy». Secondo Pier Francesco Guarguaglini, presidente e amministratore delegato di Finmeccanica «conferma la solidità della nostra strategia di crescita in Gran Bretagna, il nostro secondo mercato domestico, e sottolinea la qualità delle relazioni che Finmeccanica ha con il ministero della difesa». Nell´aprile del 2005, Agustawestland si era aggiudicata il primo contratto per la flotta di elicotteri Sea King delle forze armate britanniche per 438 milioni di euro (300 milioni di sterline).

Ma sul mercato britannico, Finmeccanica vuole crescere anche per acquisizioni di quote di mercato. Questo spiega l´Opa in contanti da 61,6 milioni di sterline (circa 90 milioni di euro), su Vega, società quotata a Londra e attiva nei settori difesa, aerospazio e servizi governativi. «L´offerta - ha fatto sapere il gruppo italiano - ritenuta congrua e favorevole dal cda di Vega, è condizionata al raggiungimento ad adesioni superiori al 90% salvo il diritto di Finmeccanica di rinunciare a tale condizione con adesioni oltre il 50%».

Vega è una società di consulenza ingegneristica e tecnologica e opera anche come fornitore di soluzioni avanzate per la simulazione e il training, in particolare in Gran Bretagna e in Germania. Tra i principali programmi in cui Vega è impegnata si segnalano l´Eurofigther, il sistema Galileo, il Nec (Network enable capability) e il Watchkeeper.

Dal punto di vista finanziario, l´offerta di 280 pence per azione rappresenta un premio del 27,3% rispetto al prezzo di chiusura di 220 pence di due giorni fa alla Borsa di Londra, ultimo giorno lavorativo utile prima dell´annuncio dell´offerta su vega, e del 34,3% rispetto al prezzo di chiusura del 29 ottobre 2007, ovvero un mese prima dell´annuncio. Ubs e Dewey & Leboeuf hanno agito rispettivamente in qualità di consulente finanziario e legale di Finmeccanica per l´operazione.