[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

RE: Uranio impoverito, le denunce dei soldati



Sembra che, a Strasburgo, il PD abbia addirittura votato a favore del nucleare.
se ciò fosse vero, poveretti quelli che ancora hanno fiducia in questo partito: riesce a far passare l'idea che la sinistra diversa dalla loro(sono ancora sinistra?) sia inesistente e fonte di perdita di voti.
Ma del referendum contro il nucleare, ci si è tutti dimenticati?
 Suggerirei che tutte le sinistre, dai Verdi a Rifondazione a Sinistra e Libertà, domenticando i loro propri piccoli interessi, si unissero e contrastassero questo pensiero unico che insegue e, in realtà, non contrasta quello Berlusconi, che ne dite?
Paolo Bertagnolli
 
> Date: Thu, 9 Jul 2009 19:39:33 +0200
> Subject: Re:Uranio impoverito, le denunce dei soldati
> From: krissbia at inwind.it
> To: disarmo at peacelink.it
>
> La notizia dell’ansa di stasera:
>
> http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_1616684751.html
>
> È impensabile che i partiti di opposizione escano dall’aula quando è il momento di votare contro, per quanto possa valere il loro voto di minoranza!
> Ma non se lo ricordano l’aventino? Chi aveva abbandonato il parlamento, che fine ha fatto dopo l’italia? Così autorizzano chi è al governo a fare quello che vuole!
> E chi li ha votati, li ha votati perché stessero lì a fare opposizione… bella maniera di fare opposizione, quella di andarsene!
> E voi cosa ne pensate?
> cristina
>
>
> ---------- Initial Header -----------
>
> From : disarmo-request at peacelink.it
> To : disarmo at peacelink.it
> Cc :
> Date : Mon, 29 Jun 2009 19:24:37 +0200
> Subject : Uranio impoverito, le denunce dei soldati
>
>
>
>
>
>
>
> > Un'inchiesta racconta la quotidianità di tre ex militari malati di
> > tumore dopo missioni in Bosnia, Kosovo e Iraq
> >
> > MILANO - L'ultima denuncia è di pochi giorni fa: la moglie di un
> > militare romano di 49 anni ha rivelato che il marito è morto a novembre
> > per un adenocarcinoma, un tumore maligno presumibilmente di origine
> > polmonare. Il militare era stato in missione in Kosovo, a Pec, dal 2000
> > al 2001, in veste di radiologo. In una lettera al sito Vittimeuranio.com
> > la donna chiede che sia fatta luce e giustizia sulla morte del marito.
> > Secondo il bilancio ufficiale del ministero della Difesa, alla fine del
> > 2007 le morti riconducibili all'uranio impoverito sono 77 e i malati
> > 312. Diversi numeri dell'Osservatorio militare, ente coordinato da
> > Domenico Leggiero, un elicotterista di Sesto Fiorentino a riposo: i
> > morti sono circa 170 e i malati più di 2.500, dagli anni Novanta ad oggi.
> >
> > L'ITALIA CHIAMÒ - Ai drammatici effetti dell'uranio impoverito è
> > dedicata un'inchiesta, «L'Italia chiamò» (libro e dvd, Edizioni
> > Ambiente, 2009), di tre giornalisti: Leonardo Brogioni (uno dei
> > fondatori dell´associazione culturale Polifemo), Angelo Miotto
> > (PeaceReporter) e Matteo Scanni (coordinatore della Scuola di
> > giornalismo dell'Università Cattolica e autore di film e cortometraggi).
> > È un lavoro multimediale, ovvero composto da testi, video, audio e foto.
> > I protagonisti sono quattro militari italiani che hanno partecipato alle
> > missioni di pace in Bosnia, Kosovo e Iraq: tre di loro, malati di
> > tumore, affrontano una difficile quotidianità. Il quarto, Luca Sepe, è
> > morto nel 2004 e nel documentario viene raccontato dalle parole del
> > padre: «Da quando si è ammalato ed è deceduto mio figlio, a casa mia non
> > si sorride più, c´è sempre un silenzio di tomba, non ci sono più feste
> > comandate né compleanni, per noi il tempo si è fermato» dice Antonio Sepe.
> >
> > RACCONTI DEI SOLDATI - Emerico Laccetti ha 47 anni ed è sopravissuto a
> > un linfoma non Hodgkin (tumore maligno del tessuto linfatico): «La prima
> > volta che ho sentito parlare dell´uranio impoverito è stato leggendo un
> > giornale gratuito distribuito nella metropolitana di Roma - racconta -.
> > Nessuno dei miei superiori si è mai fatto vivo quando stavo male,
> > l'unica telefonata interessata è stata quella della Commissione
> > Mandelli, che dal 2000 lavorava per accertare gli aspetti
> > medico-scientifici dei casi di tumore segnalati sui militari impegnati
> > in Bosnia e Kosovo». Poi c'è Salvatore Donatiello, ex sergente di
> > Sparanise (Caserta), anche lui colpito da linfoma non Hodgkin durante le
> > esercitazioni al poligono interforze di Capo Teulada, in Sardegna.
> > «Dormivamo e mangiavamo nelle tende, camminavamo su terreni non
> > bonificati e c´erano dappertutto resti di proiettili di ogni tipo, anche
> > americani» è la sua testimonianza. Ultimo protagonista di questo viaggio
> > negli inferi è Angelo Ciaccio, colpito due anni fa da leucemia mieloide
> > acuta (patologia tumorale delle cellule del midollo osseo): ha la testa
> > rasata e deve portare sempre una mascherina sulla bocca dopo il
> > trapianto al midollo; è stato sottoposto a decine di sedute di
> > chemioterapia. «Ho prestato servizio a Sarajevo, alla caserma Tito
> > Barrak - spiega -, ma penso di essermi ammalato Iraq per i continui
> > bombardamenti».
> >
> > OPERAZIONE VULCANO - Gli autori hanno allegato al lavoro anche un video,
> > girato dai soldati e tuttora classificato come riservato, che mostra le
> > procedure standard adottate durante l'"operazione Vulcano", una bonifica
> > effettuata in Kosovo nel novembre 1996. I soldati seppelliscono in una
> > buca le armi e le munizioni abbandonate dall'esercito americano e dagli
> > alleati, poi le fanno brillare: una nuvola radioattiva copre il cielo.
> > Nessuno indossa tute o maschere di protezione. A distanza di pochi anni
> > il destino dei 14 uomini della squadra Vulcano è segnato: otto si
> > ammalano, due muoiono di tumore, altri due mettono al mondo figli con
> > gravi malformazioni, scoprendo dagli esami microbiologici che anche il
> > liquido seminale può trasformarsi in agente contaminante. «Solo in
> > Kosovo gli americani e i loro alleati hanno sparato 31 mila proiettili
> > "speciali" e scaricato l´equivalente di dieci tonnellate di uranio
> > impoverito - scrivono gli autori di «L'Italia chiamò» -, hanno
> > sperimentato con disinvoltura armi in grado di perforare come burro la
> > corazza di un tank, sprigionando nell´impatto radiazioni e polveri».
> >
> > http://www.corriere.it/cronache/09_giugno_29/uranio_impoverito_inchiesta_49b86e5a-649b-11de-91da-00144f02aabc.shtml
> > Contaminato da uranio impoverito Muore a Pisa il parà Marica
> > http://corrierefiorentino.corriere.it/notizie/cronaca/2009/10-marzo-2009/contaminato-uranio-impoverito-muore-pisa-para-marica-1501076115638.shtml?fr=correlati
> > «Voglio giustizia per mio fratello, ucciso dall'uranio impoverito»
> > http://www.corriere.it/cronache/09_febbraio_12/vittima_uranio_impoverito_5df38088-f8ff-11dd-bd31-00144f02aabc.shtml?fr=correlati
> > Uranio impoverito, governo condannato a pagare risarcimento di mezzo milione
> > http://www.corriere.it/cronache/09_gennaio_12/uranio_impoverito_maxi_risarcimento_militare_malato_tumore_somalia_8c65371a-e0de-11dd-8e7f-00144f02aabc.shtml?fr=correlati
> > Uranio, 37 militari italiani morti
> > http://www.corriere.it/cronache/07_ottobre_09/uranio_impoverito_parisi.shtml?fr=correlati
> >
> >
> > --
> > Mailing list Disarmo dell'associazione PeaceLink.
> > Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
> > Archivio messaggi: http://lists.peacelink.it/disarmo
> > Area tematica collegata: http://www.peacelink.it/disarmo/index.html
> > Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> > http://web.peacelink.it/policy.html
> >
> >
>
>
> --
> Mailing list Disarmo dell'associazione PeaceLink.
> Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
> Archivio messaggi: http://lists.peacelink.it/disarmo
> Area tematica collegata: http://www.peacelink.it/disarmo/index.html
> Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> http://web.peacelink.it/policy.html
>


Vesti Messenger come più ti piace. Scarica la nuova Raccolta scene!