[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: INIZIATIVA SUL LICEO MUSICALE FRA ITALIANI E SLOVENI IL 2 OTTOBRE A TRIESTE



l'associazione Lumacuore ringrazia per l'invito, il 2 ottobre  siamo già impegnati ... 
ricorderemo anche noi Gandhi e vi auguriamo una buona riuscita della vostra iniziativa
laura

Il giorno 27/set/2010, alle ore 18.17, compax at inwind.it ha scritto:

> 
> Cordiali saluti a Voi, ai quali inviamo notizia della iniziativa di 
> convivenza 
> che realizziamo il 2 ottobre a Trieste. Con cortese richiesta di 
> pubblicazione.
> Alessandro Capuzzo
> 
> 
> "Trieste e il liceo musicale: un'opportunità per cambiare"
> Interventi parlati e intermezzi sonori per il neonato Liceo Musicale di 
> Trieste di musicisti e docenti della Comunità italiana e slovena, il 2 
> ottobre 
> anniversario della nascita di Gandhi e Giornata Onu per la Nonviolenza
> 
> La Provincia di Trieste, La Casa dei Teatri e le associazioni Musica senza 
> Frontiere e Multicultura, organizzano per sabato 2 ottobre anniversario dell 
> nascita di Gandhi, al Teatrino Basaglia nel Parco di San Giovanni alle ore 20, 
> nell'ambito della rassegna “Si accendono le luci... Frammenti di teatro 
> civile”, la Giornata della Nonviolenza delle Nazioni Unite, con un'iniziativa 
> a 
> ingresso libero intitolata “Trieste e il liceo musicale: un’opportunità per 
> cambiare”. La serata consiste di Interventi parlati e Intermezzi sonori di 
> musicisti e personalità delle Comunità italiana e slovena.
> Partecipano, l'unico Istituto Comprensivo bilingue della Regione con la 
> Dirigente Professoressa Gruden di S. Pietro al Natisone, l'Istituto 
> Comprensivo 
> "Iqbal Masih" di Rozzol Melara con la Professoressa Goruppi, Coordinatrice 
> del 
> Progetto "Tu smo doma" (la casa comune di Cattinara) con l'I.C. di Guardiella 
> a 
> Lingua d'insegnamento slovena, il nuovo Liceo Musicale "Carducci" nella 
> persona 
> del Dirigente scolastico Professor De Marchi, e l'Assessore alla pace e 
> legalità della Provincia di Trieste Visioli. 
> Per la parte musicale, sono previsti il Coro della Scuola Media Codermatz 
> diretto dalla Professoressa Messina, la Vokalna Stupina - Ensemble Vocale 
> della 
> Scuola Media Cirillo e Metodio diretta dal Professor Marchesich, il Tartini 
> Flute Choir del Maestro Blasco, e Docenti e Musicisti di altre realtà 
> scolastiche. Verrà proiettato un video sull'arrivo a Trieste il 7 novembre 
> scorso della prima Marcia Mondiale della Pace e della Nonviolenza, mentre il 
> dottor Mezzina rivolgeerà un saluto ai partecipanti a nome dei Servizi di 
> Salute mentale. Aderiscono all'iniziativa di pace l'Ente Italiano per la 
> conoscenza della lingua e della cultura Slovena, la Federazione Lavoratori 
> della Conoscenza - Cgil, il Comitato pace convivenza e solidarietà “Danilo 
> Dolci”, l'Anief - Associazione Professionale Sindacale, la Pro loco S.
> Giovanni 
> Cologna e l'associazione Mondosenzaguerre.
> Da sempre la musica viene considerata strumento di coesione tra culture 
> diverse, poiché il linguaggio universale dell'arte valica i confini fra i 
> popoli. Nei nostri territori storicamente complessi, la musica può essere 
> utile 
> ad oltrepassare antiche divisioni, come dimostrato dal concerto per la Pace 
> diretto dal Maestro Muti il 13 luglio in Piazza Unità, alla presenza dei 
> Presidenti delle Repubbliche di Croazia, Slovenia ed Italia.
> Il 2 ottobre alle 20, al Teatrino Basaglia, s'intende utilizzare il 
> linguaggio 
> universale sonoro, per una riflessione sul neonato Liceo Musicale di Trieste, 
> inteso quale possibile occasione di crescita per le Comunità italiana e 
> slovena 
> della Regione, con riferimento agli esempi di Danilo Dolci tre volte 
> candidato 
> al premio Nobel per la pace, nato a Sežana da padre italiano e madre slovena 
> e 
> di Franca e Franco Basaglia, a 30 anni dalla riforma psichiatrica che porta 
> questo nome, come il Teatro che ci ospita. Proprio il 2 ottobre 2009, è 
> partita 
> dalla Nuova Zelanda la prima Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, 
> passata significativamente per Sežana Opicina e Trieste, il 7 novembre scorso.
> 
> 
>> 
>> 
>> 
> 
> Allegato Rimosso