[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

dieci domande contro le logiche di guerra (anche questa)



Concordo! ottimo lavoro ed ottime domande puntuali che aiutano a capire perchè il nostro governo si muove. Così ed ora!

In particolare mi piacciono molto anche la domanda n. 3 e la numero 8.
La n. 3 ci fa capire a posteriori i nuovi errori che stiamo facendo applicando una vecchia soluzione; e la domanda n. 8 (le "soluzioni militari, affariste, leghiste e fasciste che spingono per occupare le "terre di altri" facendo "emigrare" le nostre truppe che poi creeranno rifugiati ed immigrati che respingeremo).

Aggiungerei brutalmente altre 3 semplici domande: salute!
valerioGE




At 21.50 19/03/2011, Claudio Pozzi wrote:
Mi associo a Tiziano nel fare i complimenti a tutto il gruppo genovese che saluto con affetto,
Claudio Pozzi
----- Original Message -----
From: tiziano cardosi
To: fermiamo-il-fuoco-atomico at googlegroups.com
Sent: Saturday, March 19, 2011 4:46 PM
Subject: [no fuoco atomico] Re: [semprecontroguerra] dieci domande

vorrei fare i miei complimenti a Norma e al suo gruppo: mentre io mi dissanguo in analisi difficili per mancanza di informazioni, i genovesi sono riusciti a mettere in risalto l'ipocrisia di chi copre, con la minuscola foglia di fico dell'"umanitario", la vergogna della guerra.
TC

Il 19/03/2011 16:03, norma ha scritto:
Invio "dieci domande" di persone, consapevoli di disporre di poche informazioni, ma tenacemente contrarie alle guerre  umanitarie

---------------------------------------------------------------------------

1)      Perché solo ora la comunità internazionale si accorge che Gheddafi è a capo di un regime autoritario e liberticida? Chi sono gli insorti  libici, e chi rappresentano?

2)      perchè il governo italiano ha firmato un Trattato economico e militare con lo stato libico, e non lo ha disdetto con il necessario voto parlamentare?  Perchè l'Italia  ha venduto le armi alla Libia?

3)      Quali sono stati gli effetti dei più recenti interventi militari "umanitari"? (Kosovo, Iraq, Afghanistan….)

4) perchè il Consiglio di Sicurezza dell'ONU ha votato un documento generico che consente a chiunque di andare a bombardare la Libia con l'astensione di cinque paesi, fra cui la Germania e la Russia, anzichè inviare forze di interposizione a difesa della popolazione civile, ed osservatori incaricati di verificare la tregua comunicata il 18 marzo?

5)       Perché l’ONU schiera a difesa degli insorti paesi ex coloniali con grossi interessi economici in Libia; e perchè coinvolge la NATO e non paesi veramente “terzi” ed estranei al conflitto?

6)      Perché gli insorti libici provocano l’indignazione internazionale e l’intervento della NATO, mentre altri massacri (Palestina, Bahrein, Sudan) sono di serie B?
7)      Perché l’Arabia Saudita si è schierata a fianco degli insorti libici ma reprime ogni tentativo di democratizzazione nel proprio paese; ed  ha inviato soldati sauditi a reprimere le proteste in Bahrein (45 morti negli scorsi giorni)?

8)      Perché l’Italia respinge i barconi con i profughi, se ha a cuore le sorti delle vittime della guerra?

9)      Perché i sinceri difensori della nostra Costituzione non scendono in piazza a difendere l'art. 11 "L'Italia ripudia la guerra?

10)  Chi ha proposto Barack Obama per il premio Nobel per la pace?

I  pacifisti e le pacifiste che da dieci anni contestano  ogni mercoledì dalle 18 alle 19 la guerra "umanitaria" in Afghanistan sui gradini del palazzo ducale di Genova