[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: aerei che oscurano il cielo, la connessione col settore militare....e l'inquinamento NORMALE?



ma cosa esce, normalmente, da un aereo in termini di inquinamento atmosferico? In altre parole, quanti gas tossici, in termini di metri cubi al minuto,  emette un normale aereo di linea (o da guerra) bruciando il suo combustibile (kerosene)?
Si dice che un motore a reazione, come quelli in uso nei jet di linea, brucia più di un chilo di KEROSENE al secondo. TuTtavia si ritiene che le partenze siano il momento a maggior consumo perché 1/3 del carburante viene bruciato durante il decollo. Inoltre un Jumbo jet su una rotta di circa 6 mila km (per esempio Milano-New York), consuma più di 63 mila litri di kerosene, una media di 19 litri per miglio nautico (1,8 km), circa 158 per ciascun passeggero (in tutto 400). Per ogni posto a sedere, vengono prodotti anche 4 mila chili di anidride carbonica. 
Qualcuno può verificare questi dati ed indicare la fonte primaria di queste informazioni che sono state velocemente recuperate da questo sito http://www.domande-risposte.it/MReviews-op-show-rid-309.html

salute!
valerio


At 15.10 05/04/2011, corrado penna - fisico wrote:
La spiegazione è semplice: oggi non c’è un aereo in giro, o meglio se ne sono visti appena un paio in decollo/atterragio dal vicino aeroporto di Orio al Serio
Sono stato in giro tutta la mattina e ho avuto modo di controllare. Di conseguenza gli aerei che hanno oscurato il cielo nei giorni precedenti non erano civili.
Il normale traffico aereo è quello di oggi, giornata spettacolare di cielo sereno in val padana: quasi nessun aereo in giro, a differenza dei giorni precedenti in cui se ne vedevano arrivare in continuazione, ogni 4 minuti, a volte persino in coppia.
propria pelle

1738a4.jpg 

 
 
Allegato Rimosso