[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fwd: Convegno sui Corpi Civili di Pace



Cari, se avete relazioni o articoli legati al convegno inviateceli,
per pubblicarli su carta.org.

Un saluto
Gianluca Carmosino, CARTA





>Comune di Vicenza
>Assessorato alla Famiglia e alla Pace
>IPRI - Rete CCP
>
>LA PREVENZIONE DEI CONFLITTI ARMATI
>Â E
>LA FORMAZIONE DEI CORPI CIVILI DI PACE
>
>Convegno
>
>Vicenza
>3-5 giugno 2011
>
>
>
>
>
>Ragioni del Convegno
>
>Attualmente i governi di tutti gli stati del mondo non spendono quasi
>niente per prevenire le guerre, ma sprecano moltissimo denaro per
>provocarle e combatterle. Secondo esperti dell'IPRI-Rete CCP, ad ogni
>10.000 € che si spendono per risolvere i conflitti con i mezzi miliitari
>corrisponde solo 1 € per la loro prevenzione con mezzi pacifici e nonviolenti.
>La costruzione di una nuova base americana al “Dal Molin† e
>l’insediamento previsto di AFRICOM (U.S. Army Africa Command), fanno
>della città di Vicenza una vera e propria “cittadella militare†, con
>un importante ruolo strategico sulla scena internazionale. Giustamente la
>comunità vicentina si è allarmata e ha voluto far sentire la sua voce.
>Dal 2006 la resistenza alla costruzione della nuova base ha visto
>moltissimi cittadini, gruppi, partiti, associazioni, la stessa
>Amministrazione comunale, impegnati in diverse azioni di sensibilizzazione
>e protesta. L’indizione per il 5 ottobre 2008 di una consultazione
>popolare da parte del sindaco, trasformata dopo il divieto governativo in
>consultazione popolare autogestita, ha visto la partecipazione spontanea
>di circa 24 mila cittadini di Vicenza. Di questi, 23.050 dichiararono
>sulla scheda il loro No alla base, restando però del tutto inascoltati.
>Tutto questo ha fatto riflettere. Gli studiosi di risoluzione dei
>conflitti pensano che la difesa di un territorio e di una popolazione
>possa essere attuata attraverso strumenti diversi da quelli militari. Se
>cerchiamo dei mezzi più efficaci per evitare le guerre dobbiamo studiare
>i contesti conflittuali, prevedere e prevenire i conflitti armati,
>incominciare a progettare nuove strutture coerenti con il bisogno di pace,
>addestrare e formare personale esperto nella risoluzione nonviolenta dei
>conflitti.
>Allora nelle nostre città vedremmo meno caserme, meno basi militari e
>più centri per la risoluzione nonviolenta dei conflitti, campus per la
>formazione dei corpi civili di pace.
>Per queste ragioni si è scelta Vicenza come sede di un convegno nazionale
>che ha lo scopo di iniziare a progettare concretamente questa alternativa.
>Il convegno è proposto dall'Assessorato alla Pace del Comune di Vicenza
>congiuntamente all’Associazione IPRI-Rete CCP (Istituto di Ricerche per
>la Pace Italiano – Rete Corpi Civili di Pace) e si avvale della
>collaborazione del Centro Interdipartimentale di Ricerca e Servizi sui
>Diritti della Persona e dei Popoli dell’Università di Padova e di
>Transcend. A Peace Developement Environment Network, fondato da Johan Galtung.
>
>PROGRAMMA
>
>Venerdì 3 giugno ore 21
>Odeo del Teatro Olimpico - Stradella del Teatro Olimpico 8 -Vicenza
>
>Tavola rotonda
>(aperta al pubblico)
>LA PREVENZIONE DEI CONFLITTI ARMATI:
>L’ALTERNATIVA DEI CORPI CIVILI
>
>Modera e introduce :
>Giovanni Giuliari (Assessore alla Pace - Comune di Vicenza)
>Relatori:
>Nanni Salio (Coordinatore del Centro Studi Sereno Regis di Torino, del
>Direttivo IPRI-Rete CCP)
>Antonio Papisca (Cattedra UNESCO “Diritti umani, democrazia, pace†)
>Falco Accame (Ammiraglio in pensione)
>Mao Valpiana (Movimento Nonviolento)
>
>Invitati: rappresentanti di istituzioni, partiti, associazioni, cittadini
>interessati.
>
>
>
>Sabato 4 giugno
>Istituto San Gaetano - Via Mora 57
>
>Seminario di studio
>Un Centro per la previsione e prevenzione dei conflitti armati e per la
>formazione di Corpi
>Civili di Pace: Vicenza, un luogo ideale?
>
>(Per partecipare al Seminario e ai gruppi di lavoro di Sabato 4 giugno è
>necessaria l'iscrizione utilizzando il modulo allegato)
>
>Mattino ore 9-13
>Ore 9.00 - Iscrizione dei partecipanti e consegna delle cartelle di lavoro.
>Ore 9.30 - Alberto L'Abate (Presidente IPRI-Rete CCP).
>Relazione introduttiva al seminario.
>Ore 10.00 - Alberto Capannini (Operazione Colomba).
>Un'esperienza di intervento civile nonviolento: Operazione Colomba.
>
>Ore 10.15 - Giovanni Grandi (Vice-presidente Commissione Ministeriale per
>la Difesa Civile e Nonviolenta):
>Un progetto sperimentale.
>Ore 10.30 - Interventi. Sono invitate, oltre alle organizzazioni aderenti
>all’IPRI-Rete CCP: la Banca Etica, la Campagna per l'Obiezione di
>Coscienza alle spese militari e la DPN, il Tavolo degli Interventi Civili
>di Pace, Emergency, Mani Tese, Medici senza Frontiere, Libera, Donne in
>Rete per la Pace, Donne in nero, Operazione Colomba, Mondo senza Guerra,
>Peace Brigades International Italia, Un ponte per e altre organizzazioni
>che operano nel “Peace Making† e nel “Peace Building†.
>Ore 12.30 - Conclusioni
>
>Pomeriggio ore 15.00-19.30
>Istituto San Gaetano - Via Mora 57
>
>Gruppi di lavoro
>
>Progettiamo un Centro per la previsione
>e prevenzione dei conflitti
>
>Dopo le relazioni introduttive i partecipanti si dividono in tre gruppi di
>discussione, ognuno animato da un facilitatore.
>
>Primo gruppo:
>Le Scuole di Pace. Approfondimenti teorici: finalità , compiti, programmi,
>metodologie formative, strumenti didattici, ecc.
>Relazione introduttiva di Nanni Salio
>Facilitatore: Gianmarco Pisa
>
>Secondo gruppo:
>Le Scuole di pace. L’organizzazione: progettazione, costi,
>finanziamenti, spazi, gestione, personale, formatori, docenti,
>ricercatori, laboratori, lavoro sul campo, ecc.
>Relazione introduttiva di Salvatore Saltarelli
>Facilitatore: Gianni D’Elia
>
>Terzo gruppo:
>I corpi civili di pace: il ruolo delle donne.
>Relazione introduttiva di Raffaella Lamberti
>Facilitatrice: Maria Carla Biavati
>Ore 19.00 - Relazioni conclusive dei tre gruppi
>
>
>Domenica 5 giugno
>
>Odeo del Teatro Olimpico - Stradella del Teatro Olimpico 8 - Vicenza
>
>
>Ore 10.30 - Saluti:
>Achille Variati (Sindaco di Vicenza)
>Giovanni Giuliari (Assessore alla Pace)
>
>Ore 11-12 - Lectio magistralis
>di Johan Galtung:
>
>Necessità e importanza
>di un Centro
>per la prevenzione dei conflitti armati
>
>12.00-13.00 - Discussione generale e conclusioni
>
>
>
>Domenica pomeriggio
>Casa per la Pace
>Contrà Porta Nova 2 - Vicenza
>
>Ore 15.00 -17.30
>Assemblea Organizzativa riservata ai soci
>dell’IPRI-Rete CCP
>
>Relazioni introduttive della Presidenza e della Segreteria. Discussione
>generale sulle attività in corso e sulle attività programmate. Elezione
>delle nuove cariche.
>
>Organizzazione:
>
>Casa per la Pace, Associazione 5 ottobre, Vicenza 2020, MIR, Movimento
>Nonviolento, Tavolo della Consultazione.
>
>
>INFO:
>
>Segreteria del Convegno:
>
>Casa per la Pace
>Contrà Porta Nova 2 -36100 Vicenza
>tel. 0444 327395 / cell. 335 6429807 (Francesco)
>e-mail: <mailto:casaperlapace at gmail.com>casaperlapace at gmail.com
>
>
>
>__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database
>delle firme digitali 6138 (20110520) __________
>
>Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.
>
><http://www.nod32.it>www.nod32.it
>Allegato Rimosso