[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fwd: [pace] Stralci degli interventi del Sen.Pedica (IDV) al Senato sul DL 215, missioni militari all' estero.





-------- Messaggio originale --------
Oggetto:        [pace] Stralci degli interventi del Sen.Pedica (IDV) al Senato
sul DL 215, missioni militari all' estero.
Rispedito-Data:         Mon, 27 Feb 2012 19:28:36 +0100
Rispedito-Da:   pace at peacelink.it
Data:   Mon, 27 Feb 2012 18:31:06 +0000 (GMT)
Mittente:       marco palombo <elbano9 at yahoo.it>
Rispondi-a:     pace at peacelink.it
A:      pace at peacelink.it <pace at peacelink.it>




Mercoledi' 22 Febbraio il Senato ha definitamente convertito in legge il
DL 215 2009 sulle missioni militari all' estero. Hanno votato contro
l'IDV, la Lega Nord e qualche altro senatore isolato, cosi' come era
successo alla Camera.
Riporto in questo post alcuni stralci degli interventi del senatore
Pedica dell' IDV e qualche battuta dei suoi colleghi di partito Caforio
e Lanutti.
Credo sia giusto fare uscire dal Senato la voce di chi ha illustrato
concetti spesso condivisi da tutti noi, anche come incoraggiamento a
impegni futuri ancora piu' energici.
Ed anche per fare un piccolo dispetto a chi prende i voti dei pacifisti
e non si pronuncia su la pace e la guerra o addirittura si pronuncia per
la guerra. E non e' indispensabile essere in Parlamento per esprimersi
contro le missioni militari.
Marco
Discussione sugli emendamenti presentati all' Art.1 "Missioni
internazionali delle Forze Armate e di polizia"
Pedica (IdV). I tanti emendamenti presentati dal Gruppo IdV all’articolo
1 hanno lo scopo di suscitare un dibattito piu` approfondito e di
ottenere chiarimenti e precisazioni da parte del Governo sulle missioni
da rifinanziare, in particolare quelle in Afghanistan e in Libia. Il Gruppo
IdV e` contrario a destinare a spese militari ingenti fondi che
potrebbero invece alleviare la situazione delle famiglie in difficolta`
a causa della crisi economica. Peraltro, il Governo e` stato piuttosto
vago su modalita` e tempi di realizzazione del disimpegno dell’Italia in
Afghanistan, limitandosi a indicare il limite temporale del 2014.
Caforio (IdV). L’emendamento 1.22 propone di sopprimere le norme sul
rifinanziamento della missione in Afghanistan, ormai fallita perche ´ si
e` trasformata in mera presenza militare accantonando le originarie
finalita` di costruzione della pace. E ` giusto richiamare i militari
italiani, la cui presenza in un teatro di guerra viola l’articolo 11
della Costituzione.
Pedica (IdV). Ribadisce che la missione in Afghanistan si e` sviluppata
come operazione di guerra, per combattere il terrorismo
internazionale..........Il provvedimento mira addirittura a rafforzare
alcune missioni, tra cui quelle nei Balcani, nel Mediterraneo ed in
Somalia, pertanto bisognerebbe sopprimere tali disposizioni.
Articoli 2, 3 e 4 ,norme in materia di personale, penale e contabile.
Pedica (IDV) Il Governo dovrebbe dar conto delle dichiarazioni rese alla
stampa dal Ministro della difesa, il quale ha affermato che le risorse
recuperate dai tagli al personale militare saranno
usate per l’acquisto di armamenti. In una fase di recessione economica
caratterizzata
da crisi occupazionale tale posizione e` inaccettabile......... Vanno
chiarite le dichiarazioni rese alla stampa in cui il Ministro della
difesa ha parlato di acquisto di armi da effettuare con i
risparmi ottenuti attraverso i tagli al personale............ Fornisce
ulteriori precisazioni sulle dichiarazioni del Ministro della difesa in
merito alla destinazione dei risparmi ottenuti dalla
annunciata riduzione del personale militare. Peraltro, gli aerei F-35
che l’Italia si accinge ad acquistare vengono considerati difettosi da
alcune fonti.
.
Art. 5 “Disposizioni per l Amministrazione della Difesa.”
Questoe' l' articolo piu' contestato perche' completamente estraneo al
tema delle missioni e l’ IDV ha chiesto la soppressione dell’ intero
articolo.
Pedica (IDV). L’articolo 5, di cui si chiede la soppressione, pone in
essere un’operazione poco trasparente di utilizzo di fondi per
l’acquisto di sistemi d’arma, un tema, questo, su cui si e` sviluppato
un ampio dibattito critico. Si tratta di norme estranee al tema delle
missioni internazionali e per la loro rilevanza andrebbero approfondite
in provvedimenti specifici. .......... Annuncia voto favorevole
sull’emendamento 5.12, che propone di sopprimere il comma 1
dell’articolo 5, in materia di efficientamento e ristrutturazione degli
arsenali, di personale in transito dai
ruoli normali ai ruoli speciali, di proroga per il triennio 2012-2015
dell’attivita`e dei contributi a favore dell’Agenzia dell’industria e
difesa.
…………. che sulla materia il Governo avesse accolto almeno un ordine del
giorno. ...........La cosiddetta mini-naja e` stata un costoso capriccio
del precedente Ministro della difesa.............. Annuncia il voto
favorevole sull’emendamento 5.17,che propone di sopprimere la lettera a)
del comma 2, che reca spese ed evidenti sprechi di risorse............
L’emendamento 5.4 prevede che il Governo si impegni a ridisegnare il
modello della difesa eliminando i profili di spreco, nell’ottica
dell’avvio di programmi interforze..........Dichiarando il voto
favorevole sull’emendamento
5.5, invita il Governo ad impegnarsi per la creazione di un modello di
difesa basato sulla professionalita` e non su una precarizzazione delle
Forze armate, incentivando la cooperazione per la costruzione di un
programma europeo.
Caforio (IdV). A fronte delle lacune riscontrate nel controllo
parlamentare sull’attuazione dei programmi di difesa, l’emendamento 5.6
e` volto a riproporre il parere vincolante delle competenti Commissioni
parlamentari su tali provvedimenti.
Pedica (IdV). Anche l’emendamento 5.30 intende reintrodurre il parere
vincolante del Parlamento nelle decisioni inerenti i piani di armamento
decisi dal Governo. ............L’emendamento 5.33 e` volto a sospendere
l’acquisto di ulteriori armamenti e a promuovere il corretto utilizzo di
quelli gia` esistenti.
Lanutti (IdV). Nella gravita` dell’attuale crisi economica occorre
maturare maggiore consapevolezza delle spese sostenute per gli armamenti
ed a tal fine l’emendamento 5.7 prevede che il Governo riferisca
semestralmente in merito alle competenti Commissioni parlamentari.
L’Art.6 modifica alcune disposizioni sulla presenza di personale
militare e guardie giurate su navi civili perprotezione verso la pirateria.
Caforio (IdV). L’emendamento 6.1 riguarda l’importante tema dell’impiego
di personale privato armato nelle navi mercantili in funzione
antipirateria, che meriterebbe un provvedimento ad hoc che colmasse
tutte le lacune presenti nella normativa vigente.
Pedica (IdV). Con l’emendamento 6.2 si intende sopprimere il comma 1
dell’articolo 6, con il quale si prevede l’impiego delle guardie giurate
che non abbiano ancora frequentato i corsi teorico-pratici alle missioni
internazionali in incarichi operativi. La disciplina vigente in materia
deve essere radicalmente rivista, al fine di tutelare le stesse guardie
giurate, in particolare sotto il profilo dell’utilizzo delle armi che la
normativa vigente ancora non consente loro.
L’ Art. 7 e’ dedicato invece a “Iniziative di cooperazione allo sviluppo “
Pedica (IdV). Ribadisce la contrarieta` del Gruppo all’utilizzo delle
armi e l’impegno dello stesso per una riconversione delle risorse ad
interventi di cooperazione civile. (Applausi dal Gruppo IdV e dei
senatori Pinzger e Peterlini).
…………….Con l’ordine del giorno G7.100 si impegna il Governo a stanziare
il 30 per cento dei risparmi ottenuti dal ritiro del contingente
italiano dall’Afghanistan per interventi di cooperazione civile.
…………… Risulta incomprensibile, da parte dell’attuale Governo, la
contrarieta` ad una misura orientata alla pace come quella della
riconversione delle risorse dalle spese militari a quelle per la
cooperazione.………. Segnala gli emendamenti soppressivi presentati,
invitando a riflettere sulla inopportunita` di tollerare sprechi nel
grave momento di crisi economica e a fronte delle sofferenze che il
Paese sta attraversando.
……………. Chi parla di ostruzionismo evidentemente non ha consapevolezza
dei sentimenti e dei problemi della gente comune, che non puo` tollerare
ulteriormente le spese militari. (Applausi dal Gruppo IdV. Commenti dai
Gruppi PdL e PD).
Caforio (IdV). L’emendamento 10.1 trasferisce alla cooperazione i fondi
destinati alla mini-naja.
Infine la dichiarazione finale di voto del Sen.Pedica per tutto il
gruppo dell’ IDV
L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla liberta` dei
popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali:il
Gruppo votera` contro un provvedimento omnibus, che contrasta con
l’articolo 11 della Costituzione e mescola la lotta alla pirateria con
gli investimenti in armi, la cooperazione allo sviluppo con le
operazioni militari. La missione in Afghanistan e` un’operazione di
guerra diretta da Washington, che ha comportato costi umani ed economici
elevati e ha prodotto risultati insoddisfacenti. Il terrorismo, infatti,
va combattuto con strumenti politici e la stabilizzazione, anche
rispetto alla Siria e all’Iran, va perseguita con mezzi diplomatici. Il
provvedimento e` criticabile anche perche´ destinare risorse cospicue
alla costruzione di velivoli da guerra in un periodo di grave crisi
economica rappresenta uno spreco inaccettabile.
Con riferimento infine alla vicenda dei due maro`, ribadisce che
dovranno essere accertate le responsabilita` di chi li ha consegnati
alle autorita` indiane. (Applausi dal Gruppo IdV).