[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Il partito trasversale delle armi rifiuta di fermare l'acquisto degli F35



L.STABILITA': BOCCIATO ODG IDV-CATTOLICI PER STOP A F35

   (ANSA) - ROMA, 22 NOV - L'aula della Camera ha bocciato un ordine del giorno 
presentato da Idv e sottoscritto da alcuni
esponenti cattolici della maggioranza (Andrea Sarubbi del Pd e Savino Pezzotta dell'Udc) 
che chiedeva di ripensare l'acquisto dei cacciabombardieri F35.
    L'ordine del giorno chiedeva al governo di ''valutare concretamente l'uscita dal 
programma F-35 JSF, alla luce degli
ultimi aggiornamenti in negativo, della mancanza di penali e delle forti perplessità a 
livello internazionale a cominciare dalla difesa americana, considerando che rappresenta
l'investimento più ingente con meno garanzia, sicurezza e trasparenza su tutti i 
fronti''. A favore solo il gruppo di Idv, con la Lega che si e' astenuta, mentre tutti 
gli altri gruppi si sono dichiarati contrari al documento che pero' ha ottenuto il voto 
di singoli deputati del Pd (come Ermete Realacci, Mario Adinolfi e Lino Duilio) oltre 
naturalmente a Sarubbi e Pezzotta.
(ANSA).

     IA
22-NOV-12 13:19 NNNN
L.STABILITA': SARUBBI (PD), SU F35 OCCASIONE PERSA GOVERNO

   (ANSA) - ROMA, 22 NOV - ''La bocciatura avvenuta oggi dell'odg contro lo sviluppo del 
programma F35 e' un'occasione
persa. Il 28 marzo scorso presentai insieme a Savino Pezzotta la
cosiddetta 'mozione Colomba' con la quale si impegnava il governo a non comprare nessun 
F35 prima di aver ripensato
interamente il modello di difesa. Nel frattempo i costi del programma sono lievitati 
mentre delle fantomatiche penali da
pagare in caso di recessione non c'e' traccia: impegnare il
governo ad un momento di riflessione sarebbe stato quindi doveroso, ma purtroppo la 
Camera ha votato contro''.  E' quanto
dichiara Andrea Sarubbi, deputato del Partito democratico dell'ordine del giorno oggi 
respinto.
   ''Se, come molti dicono - prosegue Sarubbi - per sostenere il programma, il criterio 
universale sono le sue ricadute occupazionali, allora lo stesso criterio dovrebbe valere 
anche per la costruzione della bomba atomica e addirittura per lo spaccio di stupefacenti 
o la ricettazione di auto rubate. La vera questione e' invece capire se questo programma 
sia davvero
prioritario, oppure se i miliardi stanziati possano essere utilizzati in maniera migliore 
senza mettere a rischio il
sistema di difesa. Rinnovo quindi l'appello al governo - conclude - perche' mantenga gli 
impegni presi verso il
Parlamento chiudendo finalmente la 'stagione di caccia'''.
(ANSA).

     IA-COM
22-NOV-12 20:04 NNNN

www.peacelink.it