[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [Disarmo] ARMI CHIMICHE/ L'esperto: a Gioia Tauro nessun pericolo, ecco perché



LA NOTIZIA DATA DL TG RAI DOPO L'IDROLISI VENGONO INABISSATE NELL'OCEANO.
Comunque si deve capire dagli esperti il grado di pericolosità.
ciao marco.


Il 18/01/2014 16.01, luigi guasco ha scritto:
Segnalo questo articolo apparso il 16 Gennaio su Come Don Chisciotte di cui non sono in grado di stabilirne l'attendibiltà.
SOS:le armi chimiche Siriane saranno trattate con"L'IDROLISI",e poi inabissate nel mediterraneo,tra Malta,Italia,Grecia e Libia;una bomba tossica estremamente pericolosa per l'ambiente minaccia la salute pubblica e l'economia dei paesi del Mediterraneo centrale,ma anche di tutto il Mediterraneo come mare chiuso.L'allarme e dato dagli scienziati di Democritos(N:D:T:CENTRO NAZIONALE DI RICERCA SCIENTIFICA) di Atene e del Politecnico di Creta che parlano di"completa distruzione dell'ecosistema e del turismo"
PS:sul sito COME DON CHISCIOTTE si può leggere il testo completo.
SALUTI ANTIIMPERIALISTI:luigi



----- Original Message ----- From: <rossana123 at libero.it>
To: <disarmo at peacelink.it>
Sent: Saturday, January 18, 2014 2:07 PM
Subject: [Disarmo] ARMI CHIMICHE/ L'esperto: a Gioia Tauro nessun pericolo, ecco perché


Quelle che verranno svolte nel porto di Gioia Tauro "sono operazioni non
pericolose". A dirlo è Ferruccio Trifirò, del comitato scientifico dell'Opac
(Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche), intervenuto a Effetto
Giorno. "L'attività che viene fatta in Italia è solo il trasbordo di alcune
cisterne che contengono sostanze chimiche tossiche. Devono essere operazioni
fatte sotto controllo, quello che dà garanzia è la presenza di esperti
dell'Opac che fanno da garanti. Poi l'eventuale pericolo riguarda anche loro,
quindi sono persone esperte, che in più stanno anche attente. E' un'operazione
di trasbordo, non un'operazione chimica".

Armi chimiche dalla Siria. Il sindaco di San Ferdinando: "Chiusura del porto?
Lunedì decidiamo"
"Lunedì pomeriggio, nella sala consiliare del comune di San Ferdinando, ci
saranno tutti i sindaci della provincia di Reggio Calabria e lì prenderemo
delle decisioni". Così Domenico Madaferri, sindaco di San Ferdinando, dove si
trova la maggior parte delle banchine del porto di Gioia Tauro, alla domanda se
sia ancora intenzionato a chiudere il porto. "Se qualche esperto di diritto
della navigazione ci darà qualche parere positivo sulla fattibilità della
chiusura del porto, lo faremo". Il sindaco aggiunge che c'è "un aspetto
politico, perché non è possibile che ci vengano calate queste decisioni
dall'alto. Né io, né il sindaco di Gioia Tauro, né quello di Rosarno siamo
stati avvisati".
http://www.radio24.ilsole24ore.com/notizie/effettogiorno/2014-01-17/gioia-
tauro-trifiro-opac-172559.php




--------------------------------------------------------------------------------



Lista Disarmo
Per iscriversi o cancellarsi dalla lista:
http://www.peacelink.it/mailing_admin.html



Lista Disarmo
Per iscriversi o cancellarsi dalla lista:
http://www.peacelink.it/mailing_admin.html


-----
Nessun virus nel messaggio.
Controllato da AVG - www.avg.com
Versione: 2014.0.4259 / Database dei virus: 3681/7012 -  Data di rilascio: 17/01/2014