[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [Disarmo] Mattarella, viva la guerra e la NATO



La Croazia ha fatto di meglio: ha fatto presidente direttamente il vicesegretario NATO. Presentano Mattarella come 'il buono', buono per tutti, con 'nobili origini' come se avere un fratello ammazzato dalla mafia desse garanzie di onestà, per diritto di sangue in stile medioevale, mentre è stato dentro il 'sistema Italia' fino al collo: qua non si diventa ministro della Difesa senza garanzie di fedeltà NATO. Siamo in un paese dove per poter bombardare la Jugoslavia è stato messo da parte un demotecnico della finanza come Prodi (altro nome che oggi ricorre), 'democristiano di sinistra' buono per tempo di pace, per mettere al suo posto il bombardiere D'Alema che tu citi, il 'comunista buono' più adatto secondo Washington a far la guerra in Europa. Al tempo, 1998, Rifondazione accettò una scissione concordata dove una sua parte assunse il ruolo di fintopacifismo, con tanto di lacrime in aula parlamentare, mentre l'altra, il PdCI, partecipò al governo di guerra con tanto di ministri di peso (Diliberto, Belillo). Oggi con il dislocamento NATO ai confini russi pretende dall'Italia altrettante se non superiori garanzie. Probabile quindi che ci faranno eleggere non un finto buono come Mattarella, ma che alla fine spnterà D'Alema e la sua perfetta concezione di sudditanza NATO che l'Italia deve oggi assumere. Se troppo indigesto all'alleato governativo di Renzi, verrà pescato un personaggio di secondo piano di statura e capacità autonoma di minimo livello. Non è tempo dei Pertini, dei garanti costituzionali o dei rivoluzionari. Non siamo ancora alla fame come in Grecia, e nemmeno un popolo unito e orgoglioso come i venezuelani, per non dire dei russi. L'Italia, semplicemente, come mera espressione geografica perseguirà nel suo ruolo tracciato oltreoceano settantanni fa. Altri orizzonti oggi NATO e UE non permettono. Tutto il resto è da costruire da zero.

J. Ellero


Il 29/01/2015 23:47, Davide Bertok ha scritto:
Beh Jure, oggi si parla di Mattarella. Nei giorni scorsi avevo letto
anche di "D'Alema" come possibile candidato (tra gli altri). Anche lui
con la NATO non scherzava.... :)
Ciao,
Davide

Il 29/01/2015 21.58, Jure Ellero LT ha scritto:
Viva la NATO, viva
''l'utilizzo dello strumento militare quando necessario, per sostenere
o riportare la pace''

Sergio Mattarella, 12 ottobre 2000

-----------

JUGOSLAVIA: MATTARELLA, SI APRE UNA PAGINA NUOVA
'MA PRESENZA CONTINGENTI INTERNAZIONALI E' ANCORA NECESSARIA'

Roma, 12 ott. -(Adnkronos/Ign)- Con la caduta di Slobodan Milosevic,
''nei Balcani si apre una pagina nuova'', perche' ''scompare, nel
nostro continente, l'ultimo regime fondato su una visione
nazionalistica ed espansionistica a discriminante etnica e su principi
ed ideologie ereditati dal totalitarismo''. Lo ha sottolineato il
ministro della Difesa, Sergio Mattarella, intervenuto a Roma alla
cerimonia di apertura dei corsi Iasd e Issmi, istituti di studi della
Difesa. La permanenza di contingenti militari internazionali sul
terreno resta comunque ''in questa fase necessaria, per favorire una
ripresa ed un consolidamento di un dialogo costruttivo fra le parti
per individuare soluzioni condivise e durature''.

''Una Federazione jugoslava democratica, capace di fare i conti con il
suo passato e di emarginare chi si e' reso complice e resta
'responsabile' di una stagione di guerre e violenze e di violazione
dei diritti umani -ha proseguito Mattarella- consente finalmente di
voltare pagina nel Sud-Est europeo''. Quanto accaduto in questi giorni
a Belgrado ''e' anche il risultato dell'azione e della determinazione
della Comunita' internazionale e delle organizzazioni di sicurezza, in
primo luogo dell'Alleanza, ma anche dell'Unione Europea e delle
Nazioni Unite di impegnarsi, anche con l'utilizzo dello strumento
militare quando si e' reso necessario, per sostenere o riportare la
pace in questa tormentata regione attraversata da terribili violenze e
conflitti interni''.

(Mac/Pn/Adnkronos)



Lista Disarmo
Per iscriversi o cancellarsi dalla lista:
http://www.peacelink.it/mailing_admin.html




Lista Disarmo
Per iscriversi o cancellarsi dalla lista:
http://www.peacelink.it/mailing_admin.html