[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Disarmo] sanzioni alla Russia - no alla ratifica







----Messaggio originale----

Da: "Alfonso Navarra" <alfiononuke at gmail.com>

Data: 17-giu-2016 6.39 PM


Ogg: sanzioni alla Russia - i capi politici UE non contano nulla - no alla ratifica



Care amiche ed amici,

 Co Con Alex Zanotelli, pensavamo di lavorare ad un appello indirizzato ai notritri 
deputati contro rinrinnovo delle sanzioni alla Russia, che il governo italiano, 
postostentando come sempre mugugni, e prestandosi alle aperture economiche PutPutin, si 
accingeva a confermar

Ma Ma lo stesso vertice del Consiglio Europeo, fissaperper il 28 e 29 giugno pv a 
Bruxelles, è stato scavalcato poche ore fanonnon si benbene da chi (una riunione di 
ambasciatori?): quindi eventualmente l�=8��appello deve essere ora indirizzato contro 
ratratifica di questa decisione non trasparente e quinantantidemocratica��DelDel 
comunicato del Consiglio UE emesso vermezmezzogiorno che ci dice che le sanzioni UE alla 
Russia, per la parte crigriguarda l’annessione della Crimea, sono state appena rinnovate 
pe 1  1 annfinfino al giugno 2017, possiamo apprendere su: 
http://www.huffingtonpost.it/016016/06/17/ue-sanzioni-russia_n_10523960.ht
QueQuello che vi chiediamo è di essere pronti ad apporla la vostra firma sul testo base 
ora contla la ratifica del rinnovo delle sanzioni alla Russia  che ed ed Alex Zanotelli 
stiamo elaborando e che sotto viene riportato.OvvOvviamente vostri suggerimenti 
migliorativi sono beaccaccetti, come è già successo con il parere recepito da Antonia 
Sni,ni, che propropone – penso giustamente - un impegno di lungo periodo e non soo lo 
limitaallalla scadenza di giugn

AlfAlfonso Navarra - cell. 340-08788ps ps - rispondete per aderire, collaborare, 
firmare!LA LA BOZZA DI TESTO DI APPELLO Care e cari deputate e deputati, 
senatricisansanatori Noi sottoscritti vi chiediamo di trovare strstrada affinché non 
siano ratificate e quindi applicate le sanzioni eonoonomicconcontro la Russimpimposte da 
Europa e Usa e rinnovate oggi, 17 giugno 2016, fino al giugno 217,17, a nome sì 
dConConsiglio UE, ma non abbiamo capito bene né effettivamente da chi (un ri riuniodi di 
ambasciatori?) –dato che il vertice del consiglio è ufficilmelmente fissaperper il 28 e 
29 giugno - né come, dato che – apprendiamo dallastastampa - è staemeemesso uno 
stringatissimo comunicato che si riferisce solo “all=E���annessioillillegale della 
Crimea”. La reazione che vi sollecitiamo è sicramramenconcondivisa dalla più ampia 
opinione pubblica per ragioni economiche. M no noi chichiediamo di non considerare solo 
l' import-export abbattuto, che pure dandanneggiato in particolare l'Italia: sensibili 
alle ragioni della pace, ddisdisarmo, dell'ecologia, della giustizia sociale, riteniamo 
sbagliato alimetartain in qualsiasi modo una nuova Guerra Fredda, quale che sia il 
giudizio sulvarvarie responsabilità nella crisi Ucraina e sulla qualità democraicaica del 
regidi di Putin.Il dialogo con la Russia è senza dubbio importante per potelavlavorare ad 
un mondo più pacifico, con le Nazioni cooperanti sui veriproproblegloglobali che 
affliggono l'Umanità, cioè prioritariamente il periclo lo nuclearil il riscaldamento 
climatico e la finanziarizzazione separata dall'economreareale; e l'Italia per tradizione 
può inserirsi nella ricerca di soluzoniocomcomuni ai vari conflitti da una posizione 
privilegiata: tutte le nostautautorità istituzionali e governative e tutta la nostra 
politica rapprsensentatiha ha sempre, in sostanza, ritenuto inutili e dannose queste 
sanzioni e loconcon almeno la discussione ed il voto nelle aule parlamentari: 
sollecitiamola
conconsapevolezza che la democrazia praticata qui ed ora è la via per demdemocrazia 
universale, la pace metodologica qui e ora è la via per lapacpasossostanziale del futuro 
comune.Segsugsuggerimento di Antonia Sani:Da parte nostra di sottoscrittori l’ipegpegno è 
per lavlavoro che vada oltre la scadenza immediata di giugno, per una promozione d
ognogni livello di un dibattito pubblico serio, che contrasti gli automatismidi
penpensiero e di comportamento: è stupido venire trascinati, per pigrizi e
manmancanza di coraggio, in dinamiche da logiche della potenza che possosfusfuggire di 
mano e finire persino per precipitarci in un conflitto nuclea�“per incidente, per caso o 
per errore”!    Firmatari: AlexZanZanotelli, Alfonso NavarrAntAntonia Sani, Alberto 
L’Abate, Angelo BaraccaSeguono ora delconconsiderazioni per inquadrare l’utilità e 
l’opportuni�à dell’iniziativa. Oggi il nostro premier Matteo Renzi inconta Va Vladimir 
Putiospospite d'onore a S. Pietroburgo. L'occasione è il Forum economico chesarsarà sedi 
di incontri e affari per 600 aziende russe e 500  società di 60 paesidivdiversi, sullo 
sfondeldelle sanzioni economiche che saranno rinnovate.Scrive su "la Repubblica" i oi 
oggi l'inviato NicoLomLombardozzi: "Nel giro dprepresidente russo l'Italia viene sempre 
più identificata come la testad'ad'arieperper abbattere il muro creato dalla cosiddetta 
nuova guerra fredda, scioglire
il il cappio delle sanzioni americane ed europee che stanno mettendo in gradifdifficoltà 
l'economia russa. Non sarà cosa facile e nemmeno rapia. a. Il rinnoperper altri sei mesi 
delle sanzioni al prossimo vertice europeo appare scontto.tSe Se ne riparlerà a fine 
anno, magari dopo le elezioni americane".Il vetictice in oggetto è il Consiglio Europeo 
fissato per 28 28 e il 29 giugno a Bruxelles. Il Consiglio (vai su 
www.consilium.europa.e/) /) �=l'il'istituzione dell'UE che definisce le priorità e gli 
orientamenti poitiitigengenerali dell'Unione europea. È composto dai capi di Stato o di 
govero do degStaStati membri, dal suo presidente Donald Tusk e dal presidente della 
CommisionioUE,UE, attualmente il lussemburghese Juncker. Quest'ultimo, riferisce 
Lombardzzizzi, avrebbe dichiarat"Le"Le sanzioni non saranno tolfinfinché non saranno 
rispettati gli accordi di Minsk sulla questione ucainaina"Ma"Ma tutti san- =- è il 
commento del giornalista - che gaccaccordi di Minsk vanno rispettati anche da Kiev che 
finora li ha ignoratPutPutin chiede che analoghe pressioni vengano fatte sul governo 
ucraino. L'Ialialsu su questo sembra d'accordo". L'articolo di Lombardozzi riporta anche 
le seuenuenti cifr10,10,7 miliardi è il valore dell'export dell'Italia verso la Russia 
nel2012013; 7milmiliardi è il valore dell'export nel 2015, che quindi ha subito un cao do 
di 3milmiliardi. 1,4 miliardi è l'importo delle commesse firmate dalle aziene
itaitaliane in attesa del summit.La stessa pagina di "la Repubblica" ospiun un commento 
di Viktor Erofeev:"Il Cremlipunpunta chiaramente sull'Italia nella sua contrapposizione a 
Stati Uniti EurEuropa. Mosca gioca la sua partita politica sul malcontento italiano per 
lealeadership tedesca nell'Unione europea... Oltre che sul fatto che per l'Itlialsiasia 
più importante risolvere l'emergenza migranti piuttosto che interenienire difdifesa 
dell'Ucraina. Si aprono prospettive per dare uno scossone all'Europ,
affaffondare l'euro, indebolire l'UE per difendere con più efficacia le roproprzonzone di 
interesse nei territori dell'ex URSS". Abbiamoraora da metabolizzare il fulmine a ciel 
sereno, lo scavalcamento del vertic de d28 28 e 29 giugno, di qualche ora fa, che 
ricaviamo dall’Huffington pst:st: "L'Unione Europea ha rinnovato per un altannanno le 
sanzioni alla Russia per l'annessione della Crimea nel 2014. rifriferisce il Consiglio 
Europeo in un comunicato. "Il Consiglio Europ(de(degli stati membri) ha esteso fino al 23 
giugno del 2017 le misure restritivtiadoadottate in risposta all'annessione illegale 
della Crimea e di Sebastopolida
parparte della Russia".Alle sanzioni Mosca replica con segsegnale di apertura: "Nessun 
rancore" da parte della Russia nconconfronti dell'Ue. Mosca, ha assicurato il presidente 
Vladimir Putintintervenendo al forum di San Pietroburgo alla sessione plenaria a cui 
partcipciancanche il premier italiano Matteo Renzi, è pronta a dare prova di buon vo 
volont�=e "e "fare un passo". La decisione del rinnovcomcome si ventilava, è già stata 
preparata forse a livello �=8��tecnico” degambambasciatori , ed è passata in automatico, 
senunauna discussione al vertice Ue di fine giugno: entro quella data, è prepresupposto 
della burocrazia diplomatica, comunque Mosca non potrebbe mriuriuscire a rispettare tutti 
i punti degli accordi di Minsk, in particolaquequello relativo alle elezioni locali. 
Anche con un calendario chiaro, infati,tla la preparazione di queste elezioni è molto 
lenta.Le sanzioni Ue, attulmelmente in vigore, hanno bisogdeldell’unanimità per la loro 
applicazione, che verrà sicurmenmente raggiuntnonnonostante Syriza governi  Gr Grecia 
(Tsipras si fida delle promesse del FMI sulrisristrutturazione del debito di Atene).Sul 
"Sole 24 Ore" di ieri - 16 giugn, a, articolo AntAntonella Scott - si prospettava 
l'ipotesi che quella che verrà confematmatagiugiugno dovrebbe però essere l'ultima 
tornata di sanzioni: "... gli Stti ti Uniti stanno intensificando gsfosforzi per arrivare 
ad una intesa tra russi ed ucraini entro la fine dell'nnonnallalla scadenza del mandato 
di Barack Obama". Ma lo scavalcamen�“politico” del Consiglio da parte di una decisione 
�=8��tecnica” a livello ambambasciatori – che comunque il Consiglio “politico��=9 av 
avallerà se nessusolsolleverà formalmente la questione – cancella questo tipo di 
cencenario. Siamo, a quanto pare, ad uno snodo e i fatti sopricrichiamati mi spingono a 
sottolineare la "linea" che è precheche mettono in crisi il ruolo e la politica 
dell'Alleanza, nella consapevoezzezcheche basta UN SOLO VOTO STATUALE per conseguirli: 1) 
il no ad ulterioallallargamenti della NATO; 2) il no ai bilanci militari verso il 2% del 
PIL;3)
il il no alle missioni militari "out of area"; ed, appunto, 4) il allalle sanzioni alla 
Russia. Non perché Putin ci stia simpatico (come sa
simsimpatico, non a caso, a Trump, alla Le Pen, a Salvini...) ma perché on
vogvogliamo il ritorno alla Guerra Fredda, che pregiudicherebbe lo svilupdemdemocratico 
di tutti e potrebbe scappare di mano verso un conflitto nucleae,
prepreparato da esercitazioni e controesercitazioni, installazione di missilie
scuscudi antimissile ...  

































































 



---------=_Part_151546_1174912960.14661849855ConContent-Type: 
text/html;charset="UTF-ConContent-Transfer-Encoding: quoted-printab
<di<div></div><b<br<b<bl<blockquot-------Messaggio originale----<bDa:Da: "Alfonso 
Navarra" &lt;alfiononuke at gmail.com&gt;<bDatData: 17-giu-2016 6.39 PM<br><bOggOgg: 
sanzioni alla Russia - i capi politici UE non contano nulla - no 
allaratratifica<b<br<b<di<div dir="ltr"><p class="MsoNormal"><span 
style="font-size:14pt">Car am amiche ed amici,</span></
<p <p class="MsoNormal"><span style="font-size:14pt">&nbsp;</span></p><p 
laslass="MsoNormal"><span style="font-size:14pt">Con Alex Zanotelli, pensvamvamo di 
lavorare ad un </span><b style="font-size:14pt"><span style="bckgckground:yellow">appello 
indirizzato ai nostri deputati contro rinrinnovo delle sanzioni alla 
Russia</span></b><span style="font-size:14pt>, >, che il governo italiano, postostentando 
come sempre mugugni, e prestandosi alle aperture economiche PutPutin, si accingeva a 
confermare.</span><br></
<p <p class="MsoNormal"><span style="font-size:14pt">Ma lo stesso verticedeldel Consiglio 
Europeo, fissaperper il 28 e 29 giugno pv a Bruxelles, è stato scavalcato poche ore 
fanonnon si benbene da chi (una riunione di ambasciatori?): quindi eventualmente<b> 
<spanstystyle="background:yellow">l’appello deve essere ora indirizzato ontontro 
ratratifica di questa decisione</span></b> non trasparente e 
quinantantidemocratica…</span></
<p <p class="MsoNormal"><span style="font-size:14pt">Del comunicato del Cnsinsiglio UE 
emesso vermezmezzogiorno che ci dice che le sanzioni UE alla Russia, per la parte 
crigriguarda l’annessione della Crimea, sono state appena rinnovate pe 1  1 annfinfino al 
giugno 2017, possiamo apprendere su: <a 
href="http://www.huffingonponpost.it/2016/06/17/ue-sanzioni-russia_n_10523960.html";>http://www.huffintontonpost.it/2016/06/17/ue-sanzioni-russia_n_10523960.html</a></span></
<p <p class="MsoNormal"><span style="font-size:14pt">Quello che vi chiedimo mo è di 
essere pronti ad apporla la vostra firma sul testo base ora <span 
style="background:yellow">c<b><>on>ontla la ratifica</u></b></span> del rinnovo delle 
sanzioni alla Russia&nbsp; ch io ed ed Alex Zanotelli stiamo elaborando e che sotto viene 
riportato. </span></>

<p <p class="MsoNormal"><span style="font-size:14pt">Ovviamente vostri sugergerimenti 
migliorativi sono beaccaccetti, come è già successo con il parere recepito da Antonia 
Sni,ni, che propropone – penso giustamente - un impegno di lungo periodo e non soo lo 
limitaallalla scadenza di giugno.</span></
<p <p class="MsoNormal"><span 
style="font-size:14pt;font-family:Arial"><b></></span></p><p class="MsoNormal"><span 
style="font-size:14pt;font-famiy:Ay:Arial">Alfonso Navarra - cell. 
340-0878893</span><span style="font-siz:14:14pt"></span></p><p class="MsoNormal"><span 
style="font-size:14pt;fon-fa-family:Arial"><br></span></p><p class="MsoNormal"><span 
style="font-sze:ze:14pt;font-family:Arial">ps - rispondete per aderire, collaborare, 
firmae!!e!!!</span></p><p class="MsoNormal"><span 
style="font-size:14pt;font-fmilmily:Arial"><br></span></p><p 
class="MsoNormal"><st1:personname producti=="LA BOZZA DI" w:st="on"><span 
style="background:yellow">LA BOZZA DI/sp/span></st1:personname><span 
style="background:yellow"> TESTO DI APPELLO/sp/span></p><p class="MsoNormal"><span 
style="background:yellow">&nbsp;Cre re e cari deputate e deputati, 
senatricisansanatori</span></p><p class="MsoNormal"><span 
style="background:yellow>&n>&nbsp;Noi sottoscritti vi chiediamo di trovare strstrada 
affinché non siano ratificate e quindi applicate le sanzioni eonoonomicconcontro 
<st1:personname productid="la Russia" w:st="on">la Russia</st1:ersersonnamimpimposte da 
Europa e Usa e rinnovate oggi, 17 giugno 2016, fino al giugno <t1:t1:metricconverter 
productid="2017, a" w:st="on">2017, a</st1:metriccoververter> nome sì dConConsiglio UE, 
ma non abbiamo capito bene né effettivamente da chi (un ri riuniodi di ambasciatori?) 
–dato che il vertice del consiglio è ufficilmelmente fissaperper il 28 e 29 giugno - né 
come, dato che – apprendiamo dallastastampa - è staemeemesso uno stringatissimo 
comunicato che si riferisce solo “all=E���annessioillillegale della Crimea”. 
</span></p><p class="MsoNormal"><span stle=le="background:yellow">La reazione che vi 
sollecitiamo è sicuramenconcondivisa dalla più ampia opinione pubblica per ragioni 
economiche. M no noi chichiediamo di nonconcon almeno la discussione ed il voto nelle 
aule parlamentari: sollecitiamola
conconsapevolezza che la democrazia praticata qui ed ora è la via per demdemocrazia 
universale, la pace metodologica qui e ora è la via per lapacpasossostanziale del futuro 
comune.</span></p><p class="MsoNormal">Segsugsuggerimento di Antonia Sani:</p><p 
class="MsoNormal"><span style="bacgroground:yellow">Da parte nostra di sottoscrittori 
l’impegno è er er lavlavoro che vada oltre la scadenza immediata di giugno, per una 
promozione d
ognogni livello di un dibattito pubblico serio, che contrasti gli automatismidi
penpensiero e di comportamento: è stupido venire trascinati, per pigrizi e
manmancanza di coraggio, in dinamiche da logiche della potenza che possosfusfuggire di 
mano e finire persino per precipitarci in un conflitto nuclea�“per incidente, per caso o 
per errore”!&nbsp;&nbsp; </span</p</p><p class="MsoNormal"><span 
style="background:yellow">&nbsp;Firmatai: i: Alex Zanotelli, Alfonso NavarrAntAntonia 
Sani, Alberto L’Abate, Angelo Baracca</span></p><p class=3"Ms"MsoNormal"><span 
style="font-size:18.0pt">Seguono ora delconconsiderazioni per inquadrare l’utilità e 
l’opportuni�à dell’iniziativa.<o:p></o:p></span></p><p 
class="MsoNormal><o><o:p>&nbsp;</o:p></p><p class="MsoNormal">Oggi il nostro premier 
MatteoRenRenzi incontra Vladimir Putiospospite d'onore a S. Pietroburgo. L'occasione è il 
Forum economico chesarsarà sedi di incontri e affari per 600 aziende russe e 500&nbsp; 
società di 60 aesaesi diversi, sullo sfondeldelle sanzioni economiche che saranno 
rinnovate.</p><p class="MsoNormal"ScrScrive su "<st1:personname productid="la Repubblica" 
w:st="on">la Republiblica</st1:personname>" di oggi l'inviato NicoLomLombardozzi: "<i>Nel 
giro dprepresidente russo l'Italia viene sempre più identificata come la 
testad'ad'arieperper abbattere il muro creato dalla cosiddetta nuova guerra fredda, 
scioglire
il il cappio delle sanzioni americane ed europee che stanno mettendo in gradifdifficoltà 
l'economia russa. Non sarà cosa facile e nemmeno rapia. a. Il rinnoperper altri sei mesi 
delle sanzioni al prossimo vertice europeo appare scontto.tSe Se ne riparlerà a fine 
anno, magari dopo le elezioni americane</i>".<p><p><p class="MsoNormal">Il vertice in 
oggetto è il Consiglio Europeofisfissato per 28 28 e il 29 giugno a Bruxelles. Il 
Consiglio (vai su www.consilium.europa.e/) /) �=l'il'istituzione dell'UE che definisce le 
priorità e gli orientamenti poitiitigengenerali dell'Unione europea. È composto dai capi 
di Stato o di govero do degStaStati membri, dal suo presidente Donald Tusk e dal 
presidente della CommisionioUE,UE, attualmente il lussemburghese Juncker. </p><p 
class="MsoNormal">Ques'ul'ultimo, riferisce Lombardozzi, avrebbe dichiarat"<i"<i>Le 
sanzioni non saranno tolfinfinché non saranno rispettati gli accordi di Minsk sulla 
questione ucainaina</i></p</p><p class="MsoNormal">"<i>Ma tutti sanno</- =- è il commento 
del giornalista - <i>che gaccaccordi di Minsk vanno rispettati anche da Kiev che finora 
li ha ignoratPutPutin chiede che analoghe pressioni vengano fatte sul governo ucraino. 
L'Ialialsu su questo sembra d'accordo</i>". </p><p class="MsoNormal">L'articolo di 
ombombardozzi riporta anche le seguenti cifr10,10,7 miliardi è il valore dell'export 
dell'Italia verso <st1:personnae pe productid="la Russia" w:st="on">la 
Russia</st1:personname> nel 2013;7,17milmiliardi è il valore dell'export nel 2015, che 
quindi ha subito un cao do di 3milmiliardi. 1,4 miliardi è l'importo delle commesse 
firmate dalle aziene
itaitaliane in attesa del summit.</p><p class="MsoNormal">La stessa pagina i "i 
"<st1:personname productid="la Repubblica" w:st="on">la Repubblica</t1:t1:personname>" 
ospiun un commento di Viktor Erofeev:</p><p class="MsoNormal">"<i>Il Cremlipunpunta 
chiaramente sull'Italia nella sua contrapposizione a Stati Uniti EurEuropa. Mosca gioca 
la sua partita politica sul malcontento italiano per lealeadership tedesca nell'Unione 
europea... Oltre che sul fatto che per l'Itlialsiasia più importante risolvere 
l'emergenza migranti piuttosto che interenienire difdifesa dell'Ucraina. Si aprono 
prospettive per dare uno scossone all'Europ,
affaffondare l'euro, indebolire l'UE per difendere con più efficacia le roproprzonzone di 
interesse nei territori dell'ex URSS</i>".</p><p 
class="MsoNorma"><"><o:p>&nbsp;</o:p></p><p class="MsoNormal"><span 
style="background:lie;me;mso-highlight:lime">Abbiamoraora da metabolizzare il fulmine a 
ciel sereno, lo scavalcamento del vertic de d28 28 e 29 giugno, di qualche ora fa, che 
ricaviamo dall’Huffington pst:st: "<i>L'Unione Europea ha rinnovato per un altannanno le 
sanzioni alla Russia per l'annessione della Crimea nel 2014. rifriferisce il Consiglio 
Europeo in un comunicato. "Il Consiglio Europ(de(degli stati membri) ha esteso fino al 23 
giugno del 2017 le misure restritivtiadoadottate in risposta all'annessione illegale 
della Crimea e di Sebastopolida
parparte della Russia".<o:p></o:p></i></span></p><p class="MsoNormal"><i><san an 
style="background:lime;mso-highlight:lime">Alle sanzioni Mosca replic co con segsegnale 
di apertura: "Nessun rancore" da parte della Russia nconconfronti dell'Ue. Mosca, ha 
assicurato il presidente Vladimir Putintintervenendo al forum di San Pietroburgo alla 
sessione plenaria a cui partcipciancanche il premier italiano Matteo Renzi, è pronta a 
dare prova di buon vo volont�=e "e "fare un passo"</span></i><span 
style="background:lime;mso-highlighlimlime">.</span></p><p 
class="MsoNormal"><o:p>&nbsp;</o:p></p><p class="soNsoNormal">La <span 
style="font-size:18.0pt">decisione del rinnovo</spancomcome si ventilava, è già stata 
preparata forse a livello �=8��tecnico” degambambasciatori , ed è <span 
style="font-size:18.0pt">passata in automtictico, senunauna discussione al vertice Ue di 
fine giugno</span>: entro quella data, =C�� prepresupposto della burocrazia diplomatica, 
comunque Mosca non potrebbe mriuriuscire a rispettare tutti i punti degli accordi di 
Minsk, in particolaquequello relativo alle elezioni locali. Anche con un calendario 
chiaro, infati,tla la preparazione di queste elezioni è molto lenta.</p><p 
class="MsoNrmarmal">Le sanzioni Ue, attualmente in vigore, hanno bisogdeldell’unanimità 
per la loro applicazione, che verrà sicurmenmente raggiuntnonnonostante Syriza governi 
<st1:personname productid="la Grecia" w:st="n">n"> Gr Grecia</st1:personname> (Tsipras si 
fida delle promesse del FMI sulrisristrutturazione del debito di Atene).</p><p 
class="MsoNormal">Sul "Sole24 24 Ore" di ieri - 16 giugno, articolo AntAntonella Scott - 
si prospettava l'ipotesi che quella che verrà confematmatagiugiugno dovrebbe però essere 
l'ultima tornata di sanzioni: "...<i> gliStaStati Uniti stanno intensificando gsfosforzi 
per arrivare ad una intesa tra russi ed ucraini entro la fine dell'nnonnallalla scadenza 
cheche mettono in crisi il ruolo e la politica dell'Alleanza, nella consapevoezzezcheche 
basta UN SOLO VOTO STATUALE per conseguirli: 1) il no ad ulterioallallargamenti della 
NATO; 2) il no ai bilanci militari verso il 2% del PIL;3)
il il no alle missioni militari "out of area"; ed, appunto, 4) il allalle sanzioni alla 
Russia. Non perché Putin ci stia simpatico (come sa
simsimpatico, non a caso, a Trump, alla Le Pen, a Salvini...) ma perché on
vogvogliamo il ritorno alla Guerra Fredda, che pregiudicherebbe lo svilupdemdemocratico 
di tutti e potrebbe scappare di mano verso un conflitto nucleae,
prepreparato da esercitazioni e controesercitazioni, installazione di missilie
scuscudi antimissile ...</p><p class="MsoNormal"><o:p>&nbsp;</o:p></p><p 
clss=ss="MsoNormal"><o:p>&nbsp;</o:p></p><p class="MsoNormal"><o:p>&nbsp;</:p>:p></p><p 
class="MsoNormal


































































</p</p><p class="MsoNormal"><o:p>&nbsp;</o:p></p></di<br<b</b</blockquote><b
---------=_Part_151546_1174912960.1466184985599
---------=_Part_151545_431559897.14661849855ConContent-Type: 
text/plaConContent-Disposition: inliConContent-Transfer-Encoding: quoted-printab
Al
Allegato Rimoss---------=_Part_151545_431559897.1466184985598
-