[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [Disarmo] Il Giappone e l’India rafforzano i loro rapporti strategici




Ho il sospetto che il trattato non sia poi così limitante come viene presentato...


il punto sta proprio qui e per questo sono d'accordo con te. ll trattato è pieno di incoerenze e lacune. Vi è l’assenza di meccanismi automatici di punizione delle inadempienze. Il Trattato si limita a rimandare all’autorità del Consiglio di Sicurezza dell’Onu la gestione dei casi di non conformità. Sappiamo che ragioni politiche fanno sì che vi siano nuovi paesi che si sono dotati dell'arma nucleare e nuovi paesi che hanno avuto il riconoscimento di status nucleare.

vediamo 3 esempi:

L’art. II vieta agli stati militarmente non nucleari di entrare in possesso e di fabbricare armi o altri congegni nucleari. E non è così. L’art. IV del Trattato sancisce il diritto inalienabile degli stati di dotarsi di tecnologie nucleari civili. E abbiamo visto cosa è successo con l'Iran (solo ora gli USA hanno concluso un accordo che Trump vorrebbe sciogliere). Mentre con l'India gli Stati Uniti avevano concluso un accordo di cooperazione nucleare civile in base al quale l’Aiea ha ottenuto per la prima volta accesso parziale al programma nucleare indiano e sottolineato la natura di stato democratico dell'India. Dunque Israele e Pakistan potrebbero non considerare l’opzione di entrare all’interno del Tnp come potenze non nucleari. L' art. VI impegna gli stati militarmente nucleari firmatari a frenare la corsa agli armamenti e a ridurre le proprie dotazioni nucleari in vista di un disarmo completo. Questo è l'articolo a cui si sono aggrappati i paesi nucleari per andare contro la recente risoluzione ONU disarmista.

Poi bisogna aggiungere la difficoltà di ispezionare i programmi nucleari. Altro problema è che le ispezioni si limitano ai siti e al materiale fissile dichiarato. Il Protocollo aggiuntivo del 1997 rafforza i poteri dell’Aiea prevedendo ispezioni a sorpresa ma l’adesione al Protocollo resta a discrezione degli stati.


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus