[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Disarmo] Forze Armate 2017: ufficiali le missioni internazionali in 22 Paesi



Forze Armate, il Ministro Pinotti ha ufficializzato il piano per le missioni internazionali nel 2017 per le quali sono stati stanziati 1,13 miliardi di euro. Iraq, Afghanistan e Libano le missioni con i contingenti più numerosi.

Forze Armate: il Ministro della Difesa Roberta Pinotti ha illustrato il piano per le missioni internazionali nel 2017 in seguito alla delibera del Consiglio dei Ministri che ha stanziato 1,13 miliardi di euro complessivi.

Da quest’anno, dopo l’approvazione dello scorso luglio della legge che disciplina la partecipazione dell’Italia alle missioni internazionali, non sarà più necessario che il Governo emani dei decreti semestrali per il rinnovo delle autorizzazioni ed è per questo che il Ministero della Difesa ha già illustrato tutto il piano per il 2017.

Piano che coinvolgerà 7.459 militari, comprese 200 donne, e 167 unità di Polizia in 22 Paesi, tra i quali figurano il Libano, Kosovo e Afghanistan dove si è deciso di confermare le missioni in corso per non lasciare scoperta un’area dove negli ultimi anni si è lavorato con costanza.

Italia, tutte le missioni internazionali del 2017

Il Ministro Pinotti, illustrando il piano per le missioni internazionali nel 2017, ha ribadito che l’obiettivo principale sarà la lotta all’ISIS. Ed è per questo che il contingente italiano nell’ambito della missione Nato in Kosovo verrà confermato, poiché in quei territori c’è ancora un rischio molto alto rappresentato dalla presenza dei foreign fighters.

Quando si parla di missioni internazionali si discute anche della sicurezza del nostro Paese”, ha dichiarato il Ministro Pinotti, precisando che “è molto importante lavorare bene nei territori a rischio per tenere lontane le minacce che potrebbero raggiungerci”.

Ed è anche per questo motivo che per il 2017 ci sarà una nuova missione in Libia a cui prenderanno parte le Forze di Polizia. In tutto in Libia saranno impiegati più di 300 uomini per i quali sono nel 2017 sono stati stanziati 43,6 milioni di euro.

Ma non ci sono solamente le missioni nei territori a rischio, dal momento che le Forze Armate italiane saranno presenti anche in due nuove missioni di “Air policing” in Europa, precisamente in Islanda e Bulgaria. Come spiegato dal Ministro della Difesa Pinotti, queste missioni sono delle attività a “rotazione” tra i vari Paesi dell’Area Atlantica con l’obiettivo di dare un sostegno a quelle zone che non hanno la nostra stessa capacità aerea.

Nel dettaglio, le Forze Armate italiane che parteciperanno alle missioni internazionali saranno distribuite nei seguenti territori:

Missione Unità impiegate
Iraq 1.500
Libano 1.125
Afghanistan 900
Sea Guardian Nato nel Mediterraneo 287
Kosovo 538
Atalanta contro la pirateria 407
Somalia 123
Gibuti 116
Sinai Egitto 75
Nato Active Fence in Turchia 130
Nato spazio aereo in Turchia 6
Nato navi Mediterraneo 44
Nato in Lettonia 160
Nato in Bulgaria 110
Nato in Islanda 145
Emirati, Bahrain e Qatar 126

In numeri minori rispetto a quelli appena elencati, l’Italia nel 2017 avrà missioni militari anche nei Paesi come l’Albania, Cipro, Gerico, Palestina, India, Pakistan, Mali e Niger. Il numero di risorse in campo conferma che l’Italia è uno dei maggiori contributori per le missioni delle Nazioni Unite, tant’è che a livello europeo è quello con il contingente più numeroso. https://www.forexinfo.it/Forze-armate-missioni-internazionali-2017?utm_source=Forexinfo+Forex+Trading+Online&utm_campaign=a56f3e2989-forexinfo-daily-email&utm_medium=email&utm_term=0_4302bacf08-a56f3e2989-302785097



Mail priva di virus. www.avast.com