[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Disarmo] Quando diciamo no è no!



La storia siciliana ce l’ha insegnato: emigrare non è reato! La Rete Antirazzista Catanese manifesta alla Plaia, spiaggia libera 1 per la Flotilla cittadina. I governi europei finanziano ed armano la guardia costiera libica per impedire le partenze dei migranti e Frontex sta progressivamente riducendo gli interventi di ricerca e soccorso perché considera prioritario bloccare militarmente le partenze e blindare i confini. (continua)

La crisi idrica mette a nudo i danni di malagestione e privatizzazione dell'acqua. Stop alla distribuzione dei dividendi, tutti gli utili per la ristrutturazione delle reti idriche. Clicca qui il Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua.

Acqua, la beffa criminale si aggiunge alla tragedia. Per decenni, l’assenza di una politica pubblica “nazionale” dell’acqua per tutto il ciclo lungo ha lasciato la via libera all’ipersfruttamento delle risorse idriche del Paese e ad una gestione disintegrata e predatrice del territorio. Clicca qui Riccardo Petrella.

Acque minerali, corsa continua: giro d’affari a 2,8 miliardi. Ottimi i profitti del settore, dovuti a costi molto bassi in Italia (ridicoli contributi ai Comuni per concessione estrazione, vergognoso contributo per l'imballaggio in plastica che va al CONAI, il costo maggiore è la pubblicità ingannevole).L'estrazione di acque minerali è fra le cause della mancanza di acqua disponibile per gli acquedotti.. Il consumo, in 36 anni, si è più che quadruplicato: 211 litri pro capite.

È davvero fallito il referendum per l'acqua bene comune? Sì, secondo il libro “Ambiente Delitto Perfetto” (Terza edizione, prefazione di Giorgio Nebbia, copia da richiedere a linobalzamedicinadem at gmail.com). No, secondo Luca Martinelli (continua)

Una madre e quattro figli lasciati senz'acqua dalla padrona di casa. Clicca qui il Presidio Permanente di Castelnuovo Scrivia.

Tav Terzo Valico. Appalti pilotati. Cavalcavia che crollano. E nuove condotte illecite accertate (continua)

La Francia ferma il Tav Torino-Lyon: cosa aspetta l’italia a fare altrettanto? “Pausa” ordinata dal presidente Macron per il progetto finanziato al 40% dalla UE e dal 35% dall’Italia (i contribuenti italiani pagano due volte). L’annuncio è festeggiato nel corso del Festival Alta Felicità in Valsusa. (continua)

I Comitati No Tav Terzo Valico non parteciperanno alle passeggiate turistiche del commissario del Governo sulle terre dei Giovi. Entusiasti invece sindaci, associazioni sportive, escursionistiche, pro loco, partiti.

Da giovedì 27 a domenica 30 luglio a Venaus: “FESTIVAL ALTA FELICITÀ 2017”. Le parole d’ordine sono le medesime: alta felicità a bassa velocità. A Venaus, una porzione della valle sarà interamente chiusa al traffico. Continua

Aderisci all'appello europeo per La Difesa dei Territori, la Giustizia ambientale, e la Democrazia. Il Comitato NO GRANDI NAVI ha lanciato un Appello europeo per una mobilitazione in difesa dei territori, la giustizia ambientale e la democrazia, clicca qui. Il Movimento No TAV e PresidioEuropa No TAV hanno già aderito all’Appello. Così come la Sezione di Medicina democratica di Alessandria. Invitiamo ad ulteriori adesioni con mail a nobigship at gmail.com 
Clicca qui il programma della manifestazione di settembre.Clicca qui l'evento pubblicato su Facebook

La morsa della repressione si abbatte sul Movimento No Tap. Procedimenti penali avviati, decine di verbali di contestazione già stati consegnati ai cittadini che lottano contro le devastazioni del Gasdotto Trans-Adriatico ( TAP, Trans-Adriatic Pipeline) che dalla frontiera greco-turca attraverserà Grecia e Albania per approdare in Italia, nella provincia di Lecce. (continua)

Fiaccolata contro i pesticidi a Conegliano. Un migliaio di manifestanti a Conegliano, due mesi fa tremila a Revine Lago . I pesticidi di sintesi, tutti sconosciuti all’evoluzione, sono una tecnologia nuova completamente fuori controllo e quindi pericolosa, anche perchè essi sono stati inventati e progettati a tavolino per uccidere la vita. (Continua). Clicca qui l'opuscolo.

Contro il MUOS: corteo e campeggio. Continua la lotta contro l’installazione satellitare statunitense in Sicilia. Clicca qui

I Comuni non possono rifiutare la carta d'identità ai profughi. Il Prefetto censura il sindaco di Tortona: “ Il C3 o permesso di soggiorno provvisorio è un atto di identificazione e da lì si desumono i dati anagrafici attestati dalla Questura, non ci sono altri controlli da fare”.

Iniziativa per inserire l'area Solvay di Spinetta Marengo tra i siti di interesse nazionale. I SIN rappresentano aree contaminate molto estese classificate più pericolose dallo Stato Italiano e che necessitano di bonifica. Medicina democratica ha chiesto, e rinnova la richiesta al neo sindaco di Alessandria, di promuovere un Comitato scientifico internazionale considerata la complessità degli interventi di bonifica non gestibile a livello locale, preso atto delle richieste del Ministero dell’Ambiente nel processo e a maggior ragione dopo la sentenza in Corte di Assise. Alessandria sta pagando in salute l’inerzia del Comune: le bonifiche costano mediamente tra 450 mila a 1 milione di euro per ogni ettaro inquinato, pressoché tutti stanziati dai fondi statali, mentre i privati, oltre alle prescrizioni penali, finiscono per godere anche delle prescrizioni economiche. Solvay ha dimostrato di non volersi assolutamente impegnare.

Sempre fuori di galera gli omicidi della ThyssenKrupp. A sei mesi dalla sentenza definitiva, Espenhahn (9 anni e 6 mesi) e Priegnitz (6 anni e 3 mesi) sono protetti dalla magistratura tedesca. Tra il 5 e il 6 dicembre 2007 a Torino bruciarono vivi 7 operai.

Sotto sequestro a Siracusa gli impianti petrolchimici Esso e Isab. Non è polvere desertica proveniente dall’Africa, come sosteneva la ministra Prestigiacomo.

Quelli delle cause vinte – Manuale di difesa dei beni comuni. In 250 pagine, sono raccolte, per i Libri di Gaia, 80 storie di lotte ecologiste arrivate alla vittoria, che formano sia un libro di storia dell’ambientalismo italiano, sia un manuale per conoscere metodi di lotta e comunicazione, strumenti legali, scientifici e istituzionali che si sono dimostrati utili per concludere positivamente importanti lotte ambientali. Clicca qui l’intervista.

20 miliardi (per ora) il costo totale per l'Italia dei bombardieri atomici F-35.  Gli altri alleati Nato hanno respinto il programma militare. Clicca qui Enrico Piovesana “F-35, cade pure la balla dei post idi lavoro”

Maxi scandalo rifiuti illeciti Sud-Nord e la ex sindaco Rita Rossa. Se fossi in lei darei le dimissioni da consigliere capogruppo PD del Comune di Alessandria. (continua)

"Alessandria in movimento" fa nomi e curricula degli impigliati nella ragnatela del maxi traffico illecito di rifiuti Sud-Nord. A quelli noti arrestati e indagati aggiunge i responsabili di Waste Italia al cui vertice è salito l’ex presidente del CSM Michele Vietti, e degli altri “amici” del deus ex machina Paolo Bonacina, ex sindaci, ex assessori, tra cui Valerio Bonanno dell’inchiesta rifiuti “Triangolo” sulla ‘ndrangheta, A quale livello si estendono le connivenze di Bonacina in Alessandria: è tempo di smascherare il lato oscuro della gestione PD di Alessandria, questione morale che non sarà cavalcata dalla nuova giunta di centrodestra. La Fraschetta è martire usata scientemente come contenitore dello schifo comunale. Spietati e inquietanti i curricula di Ezio Guerci e Fulvio De Lucchi, che chiamano in causa Paolo Zaccone (ragioniere capo), Rita Rossa (sindaco), Franco Sofio e Gino Mamone (‘ndrangheta), Angelo Riccoboni (discariche), (continua)

Notav Terzo valico accusa i politici alessandrini per il maxi traffico Sud-Nord dei rifiuti. Dopo gli arresti della Procura di Brescia, l’inchiesta si allarga in Alessandria. Pesanti le accuse dei NoTav: tutti i membri dei consigli di amministrazione devono dimettersi, gli indagati sono espressione del PD, i media locali saldamente in mano al Pd non hanno quasi dato notizia dell’inchiesta, la più grave inchiesta che coinvolge la politica locale dai tempi di Tangentopoli e sembra il terzo segreto di Fatima, non c’è solo il marito della sindaca o le mazzette alle segreterie dei partiti, emergono modalità che ricordano tanto quelle della camorra in Campania, in più l’Aral è una società pubblica, tra i suoi rifiuti sporchi potrebbe esserci anche l’amianto, (continua)

Venerdì 1 settembre nelle piazze di Alessandria con i cartelli "Fate la carità" e "Multaci tutti". Il sindaco ritiri l’ordinanza contro i mendicanti: è illegale (oltre che immorale). Lo confermano le sentenze della Cassazione: “Non commette reato chi vive per strada con i cani in una baracca precaria di cartoni e pedane di legno. Anche se c’è una ordinanza del sindaco che lo vieta”. Addirittura: “Assolto perché il fatto non costituisce reato lo straniero senza casa che aveva rubato -in stato di necessità: per fame- cibo da pochi euro in un supermercato.”

Faccendiere braccio destro del sindaco condannato a cinque anni e mezzo. Per peculato e corruzione. L’ex presidente AMAG Lorenzo Repetto conta comunque sulla prescrizione, oltre a incassare l’assoluzione dal reato d smaltimento illecito di rifiuti.

Ad Alessandria nessun parente raccomandato. Solo gli amici? Il primissimo atto del neo sindaco di Alessandria è stata la delibera d’urgenza contro i mendicati. Il secondo la delibera: “Nessun affine, nessun parente fino al secondo grado legato ad un componente dell’amministrazione comunale potrà essere nominato dal sindaco nelle partecipate del Comune”. Se le nomine le fa, ad esempio, il presidente della conferenza capigruppo, sono ammesse. Sono ammesse le parentele tra consiglieri e assessori. Nessun problema per gli amici e gli amici degli amici.

Passeggiare nudi è reato "per atti contrari alla decenza pubblica"?  Tollerati nudi su manifesti, riviste e TV. Preferibile la pedofilia nelle sacrestie lontana da occhi indiscreti.

E' uscito il nuovo numero di Animazione Sociale.

Medici per l'ambiente. Leggi il nuovo numero di ISDE Italia News

Messaggio di pace e salute inviato a 15.819 destinatari da Barbara Tartaglione - Responsabile della sezione provinciale di Alessandria di Medicina democratica Movimento di Lotta per la Salute

Via Dante 86 - 15121 Alessandria Tel. 3382793381

Rete Ambientalista Movimento di lotta per la Salute, per l'Ambiente e per la Pace: 

movimentodilottaperlasalute@reteambientalista.it

b.tartaglione at tiscali.it  – barbara.tartaglione at pec.it - lino.balza at pec.it 

Blog: https://rete-ambientalista.blogspot.it

Gruppo Facebookhttps://www.facebook.com/groups/299522750179490/?ref=bookmarks

Pagina Facebookhttps://www.facebook.com/RETEAmbientalista/

Youtubehttps://www.youtube.com/channel/UCnZUw47SmylGsO-ufEi5KVg

Twitter: @paceambiente