[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Disarmo] La Stampa: Allarme Nazi mondiale: dietro c'è la Russia




Per far la guerra serve consenso, e per ottenerlo serve un nemico, e se questo manca bisogna crearlo. Quello interno lo fai sviluppare con una politica dei migranti utilmente irresponsabile.
Quello esterno con la propaganda.

Vi regalo queste due pagine di schifo, ma di utile lettura.

"Allarme Nazi mondiale: dietro c'è la Russia."
Su La Stampa del 27 agosto: "Putin il Rossobruno".
"Neonazisti europei addestrati in campi paramilitari in Russia e Donbass.
La rete nazista occidentale è passata all'azione armata e all'addestramento militare organizzato"

Tutto un mucchio: dai Neonazi tedeschi, a Casa Pound, fino a Charlottesville. E tutto "punta a Mosca". Non una parola, ovviamente, sull'amica Polonia reazionaria e cattolicissima della magistratura in mano al governo, sui Baltici nazisti servi NATO, su Pravi Sector e gli altri attori neonazisti del regime golpista di Kiev applaudito e sostenuto dal PD e collegati, e via omettendo. Meglio tacere, perchè metterebbe in imbarazzo: qui l'antifascismo è soltanto il grimaldello. Il bersaglio è la Russia di Putin e, in second'ordine, il suo 'amico' Trump, senza trascurare chi in Europa non si allinea ai sinistri di governo. Per unire la Nazione e l'Europa serve Il Nemico. E se manca bisogna crearlo. Quello interno lo fai sviluppare con una politica dei migranti utilmente irresponsabile.
Quello esterno con la propaganda.

Ovvio che la segnalazione mi è arrivata via canali di Rifondazione Comunista.

Jure