[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

informazioni parlamentari su agricoltura...



a cura di AltrAgicoltura Nord Est
---------------------------------------- 
Domani entra in vigore il protocollo di Kyoto, l'accordo internazionale
stipulato nel 1997 per contrastare il cambiamento del clima. IL
riscaldamento del pianeta può avere effetti devastanti sull'attività
agricola ed è pertanto fondamentale impegnare il settore nel raggiungimento
degli obiettivi di riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera,
indicati, per l'Italia, al 6,5% rispetto alle emissioni del 1990.
Sul tema vi inviamo un comunicato diffuso ieri  dalla senatrice Loredana De
Petris


COMUNICATO  STAMPA

KYOTO: De Petris (Verdi) "Una nuova agricoltura contro cambiamento climatico" 

        15/02/05 - "Il cambiamento climatico rischia di provocare
ripercussioni drammatiche sul ciclo di produzione del cibo e per questo dal
mondo agricolo può venire un contributo decisivo al raggiungimento degli
obiettivi del protocollo di Kyoto".
        Loredana De Petris, senatrice dei Verdi e capogruppo in Commissione
Agricoltura, interviene nel dibattito odierno alla vigilia dell'entrata in
vigore dell'accordo internazionale sul clima.
        "Si stima che un grado di incremento della temperatura del globo -
prosegue la senatrice - conduca ad un calo del 10% della produzione di
cereali, un indicatore delle conseguenze sconvolgenti derivanti dallo
spostamento delle zone climatiche. Una gestione sostenibile della
produzione agricola potrebbe invece consentire una riduzione delle
emissioni di gas serra fino al 25% degli obiettivi fissati a Kyoto,
migliorando la capacità del suolo di assorbire carbonio e dando adeguato
sviluppo alla produzione di energia da biogas e biomasse."
        "Occorre definire con urgenza - conclude l'esponente dei Verdi -
meccanismi che consentano alle aziende agricole di computare il loro
contributo all'assorbimento dei gas climalteranti e fornire incentivi alle
pratiche più idonee a questo fine, a cominciare dall'agricoltura biologica.
Il ritardo del Governo nel sviluppare progetti concreti anche in questo
campo rischia di diventare incolmabile."
-------------------------------