[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Newsletter Utopie Concrete




 L'edizione 2005 della Fiera delle Utopie Concrete "Ponti per un futuro
amico" - 13/16 ottobre, Città di Castello   Ponti per un futuro amico, la
Fiera delle Utopie Concrete 2005 - dal 13 al 16 ottobre a Città di Castello
-ripropone la sua forma classica in una edizione che ricorda il fondatore
dell'iniziativa, Alexander Langer. Parte da due concetti capisaldi del suo
pensiero, i "costruttori di ponti" e "futuro amico" che saranno al centro
del seminario e del colloquio sul Premio ALexander Langer di domenica
mattina. I ponti da costruire per un futuro amico erano per Alex ponti di
convivenza - tra le etnie, le religioni, le culture, le lingue, le nazioni.
Come si costruiscono? Quali sono i materiali e perché E' così difficile
farli reggere? Cercheremo risposte con vecchi e nuovi a mici della Fiera.
Le mostre, le animazioni, il corso di formazione, la conferenza nazionale
"Città sostenibili ed amiche dei bambini" e gli incontri in Fiera
riprenderanno il tema dell'anno per ambiti diversi, cercando di suscitare
le sensibilità e far crescere le conoscenze, la voglia e la fiducia per un
lavoro verso un futuro amico.
La invitiamo a Città di Castello per la XIV edizione della Fiera delle
Utopie concrete. Sarà un piacere averla con noi per qualche giorno di
riflessione e dibattito sul tema dell'anno che riprende il grande tema
della nostra epoca - la conversione ecologica e la convivenza.

Il seminario
Nei tre appuntamenti pomeridiani di giovedì, venerdì e sabato (ore 15.00 -
18.00) il primo sarà dedicato a "Il ponte di Mostar come simbolo di
convivenza e conflitto". La storia di questo famoso manufatto, la sua
barbarica distruzione e la sua diff icile ricostruzione riflettono il ricco
valore simbolico dei ponti di convivenza e le difficoltà storiche, molto
reali, di costruirli. Il secondo incontro parlerà di "Un futuro amico, un
futuro nemico". In un momento in cui il nostro futuro sembra poco
amichevole e abbondano le congiurazioni di visioni e prospettive
catastrofistiche, partendo dalle guerre, dalla miseria, dal degrado
ambientale, dagli eventi calamitosi del nostro tempo, vogliamo parlare di
un futuro amico, di una visione del futuro che fa avere voglia di agire,
che suscita il desiderio di impegnarsi, perché E' gratificante lavorare per
un futuro migliore e perché da senso e direzione alla propria vita.
Il terzo pomeriggio "Elementi per costruire i ponti di convivenza"
riprenderà il tema dei ponti parlando degli elementi ed esperienze di
costruzione della società civica in situazioni conflittuali e
post-conflittuali nell'Ex-Jugosl avia e in Guatemala.

Colloquio sul Premio Alexander Langer
La domenica mattina Irfanka Pasagic, psichiatra portatrice del premio A.
Langer 2005 e promotrice dell'Associazione Tuzlanska Amica insieme a
Russell Ally, già membro della Commissione per la Verità e la
Riconciliazione del Sud Africa discuteranno della "Costruzione e
ricostruzione nelle società post belliche".

Incontro nazionale "Città sostenibili ed amiche dei bambini"
Inizia giovedì mattina e prosegue venerdì il secondo appuntamento dedicato
a quanti lavorano per una città a misura di bambini che, rispettandone i
diritti fondamentali, possa diventare più a misura umana per tutti.
L'incontro di quest'anno metterà al centro dell'attenzione le forme di
collaborazione traversale all'interno delle amministrazioni comunali per
arrivare a una città sostenibile, amica di tutti i cittadini.
Ospite la città di Essen (Germania) che dal 1988 sta lavorando in questo
senso e le realtà che nel nostro paese si stanno impegnando per realizzare
questi obiettivi.

Corso di formazione
Strumenti per una pianificazione integrata della gestione dell'ambiente
Nelle mattine di giovedì, venerdì e sabato, una introduzione agli strumenti
innovativi per rilevare e quantificare, gestire e monitorare le
informazioni ambientali per una pianificazione continua della sviluppo
sostenibile dell'amministrazione pubblica territoriale. L'obiettivo E' di
rendere i partecipanti in grado di scegliere gli strumenti più adatti per
il proprio ente e poter predisporre in modo intelligente la loro
elaborazione e impiego.
(La frequenza al corso prevede l'iscrizione e il pagamento della quota di
partecipazione. Per in formazioni rivolgersi alla segreteria organizzativa
della Fiera, Tel. 075 8554321)

L'esposizione
Da giovedì a domenica la mostra si propone di presentare i ponti che
connettono sponde opposte, i ponti tra terra e cielo, il visibile e
l'invisibile, il nord e il sud del mondo, la storia e la memoria.

Al Palazzo del Podestà, l'artista berlinese Michael Müller presenterà il
suo Progetto Grün - Progetto Verde, un'opera artistica che sta creando un
ponte tra il Nord e il Sud, tra il pensiero scientifico occidentale e la
cosmologia tradizionale dei popoli indigeni del bacino amazzonico, tra la
salvagu ardia del clima in Europa e quella delle foreste pluviali in Sud
America, Africa e Asia. Tutto parte da una curiosità linguistica: nel
"mondo verde" degli indiani dell'Amazzonia non esiste una sola parola per
questo colore, ma un'infinità di idiomi che si riferiscono ad oggetti ed
esperienze della loro vita. L'opera completa, cento tele che insieme
costituiscono un unico immenso quadro, sono diventate un modo per sostenere
un progetto di formazione per le levatrici delle comunità indigeni in Acre,
Brasilia. A Città di Castello sarà esposta una delle tele insieme ad altre
opere dell'artista  e materiali che illustrano la storia del progetto.

Nell'Atrio Comunale, la mostra fotografica "Il ponte come manufatto,
simbolo, metafora": immagini che ci mostreranno il ponte come atto
sacrilego, i ponti romani e il Pontifex Maximum, i ponti abitati di
Firenze, Venezia e Parigi; il ponte e il mito, lo Stari Mostar il
cosiddetto "Vecchio", simbolo dell'unione tra est musulmano e ovest
cristiano e di una difficile convivenza; i ponti dei record, le grandi
opere e la loro necessità vera o presunta.

E inoltre la mostra "Il Ponte della Memoria" in collaborazione con il
Comune di Seveso, che ha voluto porre per il "caso Seveso" la questione del
giudizio storico sull'evento per offrire alle comunità locali la
possibilità di "coltivare la Memoria dell'incidente".

Incontri in Fiera
La sezione che tradizionalmente ospita realtà che hanno scelto la Fiera
come appuntamento qualificante all'interno del qual e promuovere le loro
iniziative.
Due appuntamenti, un incontro della Rete Olistica - Invito alla Grande
Alleanza della Nuova Cultura con Nitamo Montecucco e Enrico Cheli (giovedì
13 ottobre alle ore 21.00), e un seminario del Climate Alliance / Klima
Bündnis (venerdì 14 ottobre, ore 9.00), per promotori del metodo
Quickstart, metodo dell'Alleanza per il Clima per avviare un programma di
protezione del Clima in comuni di piccole e medie dimensioni.

Se desiderate ricevere gratuitamente il nostro giornale con il programma
completo della Fiera, inviate un'e-mail a segreteria at utopieconcrete.it,
oppure telefonate o inviate un fax al numero 075 8554321.
Sul sito web della Fiera www.utopieconcrete.it trovate inoltre un
aggiornamento costante e tutte le notizie e infor

Per non ricevere più la newsletter invia un messaggio a
coordinamento at climatealliance.it soggetto:cancellami