[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Val di Susa Aspettati il peggio, non sarai deluso!







Val di Susa
 la violenza al territorio inizia da quella alle persone

Aspettati il peggio,
non sarai mai deluso!

Oggi, in Val di Susa, la lobby pro TAV e i politici ad essa asserviti hanno
dimostrato che, per quanto il nostro giudizio su questi signori sia sempre
stato severo, avevamo sottovalutato il livello di cinica violenza alla quale
sono disposti ad arrivare per affermare il loro potere e mettere le mani sui
miliardi di euro che ruotano intorno al TAV.
Di fronte all'opposizione della popolazione, espressasi con manifestazioni,
scioperi e blocchi, nonostante sia ormai chiaro a chiunque giudichi
seriamente la questione che non c'E' un'opposizione fra interesse, in ogni
caso legittimo, della popolazione della Valle e un presunto "interesse
generale", il governo ha scelto di far caricare i manifestanti.
L'unico interesse che la lobby pro TAV rappresenta E' il proprio, come
dimostrano gli studi indipendenti sui costi e sull'impatto ambientale del
Treno ad Alta Velocità!
Se hanno fatto questa scelta sciagurata, della quale portano la
responsabilità, E' perché:
-       vogliono dimostrare che possono esercitare il loro risibile potere
contro
la volontà popolare, con l'arroganza di chi ha corposi interessi propri ai
quali badare;
-       hanno fretta di chiudere la questione garantendosi i dividendi
dell'alta
velocità.
Per realizzare quest'obiettivo calpestano libertà, diritti, condizioni di
vita e di lavoro.
Ma la resistenza della popolazione della Valle e la solidarietà che si sta
sviluppando non si E' fatta, né si farà, intimidire da questi signori.
Già oggi la mobilitazione nella Valle si sta sviluppando; a Torino, alle 18,
ci sarà un presidio di solidarietà di fronte alla prefettura.
Domani saremo in ogni caso a Venaus e, nei prossimi giorni, continueremo a
sviluppare a livello nazionale e internazionale la mobilitazione e la
solidarietà alla popolazione della Valle di Susa.
Continuano, sui posti di lavoro, le raccolte di firme sulle mozioni di
solidarietà, si estende la revoca della disponibilità a darsi volontari per
le olimpiadi, nei prossimi giorni decideremo nuove forme di lotta.


Per il Coordinamento Nazionale della Confederazione Unitaria di Base
Cosimo Scarinzi
Per info 3298998546