[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

n. 7 del 2007 - La Nuova Casa Ecologica idee, riflessioni e appuntamenti dalla cooperativa sociale Artimestieri



SOMMARIO
L'ACQUA, UN BENE COMUNE
COME SCEGLIERE GLI ISOLAMENTI PER LA PROPRIA CASA
“AMICO”IL NUOVO TAVOLO/SCRIVANIA REGOLABILE
IL PAVIMENTO RISCALDANTE IN CASTAGNO
NUOVO LABORATORIO DEL TESSILE IN COOPERATIVA
VANDANA SHIVA – LE GUERRE DELL'ACQUA




L'ACQUA , UN BENE COMUNE
di Enzo Princivalle

... Persone che hanno scelto di disimparare a guardare il mondo solo
attraverso gli occhi degli esseri umani, per riscoprire l'infinita trama di
relazioni che lega e unisce ogni cosa. E lo fanno guarendo se stessi prima,
e impartendo al proprio vivere un senso diverso di cittadinanza poi...

Nella visione bioregionalista, sviluppatasi negli Stati Uniti, le regioni
naturali sono individuate dai bacini fluviali, la bioregione è
quell'ecosistema dove, gli uomini, gli animali e le piante, accomunati
dall'appartenenza ad un territorio, in un clima di rispetto e di
riconoscenza, vivono nella condivisione delle risorse naturali. L'acqua,
portata dalle piogge, filtrata dalla terra e portata dai fiumi al mare è la
risorsa primaria che lega gli esseri viventi in un comune destino.
In questa visione, il governo, quantomeno dell'acqua, dovrebbe essere di
tutta la bioregione. Purtroppo i confini degli stati e delle regioni
attuali non tengono conto dei confini naturali ma rispondono a situazioni
di fatto e a rapporti di potere difficili da cambiare. Si fa strada però, a
differenza del passato una nuova consapevolezza sul diritto all'acqua come
bene comune che non dovrebbe essere sottoposto a veti di potere o leggi di
mercato. Senza andare tanto lontano, possiamo vedere come, anche in Italia,
il problema dell' acqua sia vivo e come sia importante il contributo di
ognuno affinchè la risorsa idrica sia salvaguardata dall'inquinamento,
dalla privatizzazione degli acquedotti e dall'imbottigliamento
indiscriminato delle acque in bottiglia.
Tornando alla visione bioregionalista, dovremmo anche garantire alle altre
specie animali e vegetali l'uso dell'acqua, garantendo ad esempio un
rilascio minimo nei fiumi affinchè non si interrompa la catena della vita
in molti periodi dell'anno.

Per saperne di più sul bioregionalismo, consiglio un bel libro da cui è
tratta la citazione iniziale, che raccoglie brani di autori vari, a cura di
Giuseppe Moretti:
<http://www.artimestieri.com/ricerca/prodotto.php?caller=ricerca&action=prod_id%E2%88%8F_id=9012>PER
LA TERRA (ed Ellin Selae * 15)

Per conoscere meglio l'attività della cooperativa sociale Artimestieri
visita il nostro sito: <http://www.artimestieri.com>www.artimestieri.com

Per maggiori informazioni telefona al 0171 388 998 o scrivere a
<mailto:bioedilizia at artimestieri.com> info at bioedilizia.com



COME SCEGLIERE GLI ISOLAMENTI PER LA PROPRIA CASA

Decidere come e quanto isolare la propria abitazione è un aspetto a cui
dedicare maggiore considerazione che in passato, sia per attenersi alle
nuove norme più rigorose, sia per garantirsi una gestione economica ed
ecologica della climatizzazione estiva ed invernale.
Se si desidera ottenere anche un ambiente sano, oltre che ben isolato, la
scelta può ricadere sul
<http://www.artimestieri.com/ricerca/ricerca.php?action=ricerca&ricerca_tipo=tipologia&cat_id=2&tip_id=104>sughero
o sulla
<http://www.artimestieri.com/ricerca/ricerca.php?action=ricerca&ricerca_tipo=tipologia&cat_id=2&tip_id=23>fibra
di legno che offrono una vasta gamma di spessori e consistenze per i
diversi usi: in pannelli semplici per l'isolamento del tetto, in pannelli
speciali per la realizzazione di cappotti esterni, in forma
<http://www.artimestieri.com/ricerca/prodotto.php?caller=ricerca&action=prod_id%E2%88%8F_id=613>granulare
per il riempimento di intercapedini.
Altri isolanti sono la fibra di
<http://www.artimestieri.com/ricerca/prodotto.php?caller=ricerca&action=prod_id%E2%88%8F_id=9024>Kenaf
, i materassini di
<http://www.artimestieri.com/ricerca/prodotto.php?caller=ricerca&action=prod_id%E2%88%8F_id=125>Juta
e le
<http://www.artimestieri.com/ricerca/ricerca.php?action=ricerca&ricerca_tipo=tipologia&cat_id=6&tip_id=57>carte
o guaine traspiranti per gli isolamenti antipolvere e antigoccia.
Per essere certi dei risultati in termini di isolamento termico e di
bilancio energetico della propria casa, consigliamo di porre molta
attenzione al calcolo termotecnico essendo la sede nella quale si sceglie
la qualità dei materiali costruttivi e il livello di isolamento e la
relativa classe di consumi di energia primaria della vostra casa.

Per maggiori informazioni telefona al 0171 388 998 o scrivere a
<mailto:bioedilizia at artimestieri.com> info at bioedilizia.com



“AMICO”IL NUOVO TAVOLO/SCRIVANIA REGOLABILE

Presentiamo con piacere l'ultima creazione della nostra falegnameria: una
scrivania in legno di faggio massiccio europeo.

* Regolabile in 4 altezze: cm 65, 74, 81, 89 per essere usato da bambini
come da adulti
* Disponibile in 2 larghezze 124x70 e 95x70
* Inclinazione a piacere del piano in svariate posizioni per una massima
ergonomia
* Angoli e bordi arrotondati in modo appropriato ai bambini
* Finitura con oli e cere naturali

Il
<http://www.artimestieri.com/ricerca/prodotto.php?caller=ricerca&action=prod_id%E2%88%8F_id=9057>tavolo
Amico può favorire le prime attività ludiche del bambino, lo studio negli
anni della scuola, fino ad accompagnare ogni successiva attività di studio
e lavoro.
L'altezza massima di cm 89 è anche adatta al lavoro in piedi.
I movimenti sono ottenuti con lo spostamento di robusti vitoni in legno
tornito.
Gli angoli arrotondati e la cura dei dettagli sono caratteristici di un
lavoro eseguito con la passione artigianale dei falegnami di Artimestieri.

<http://www.artimestieri.com/ricerca/prodotto.php?caller=ricerca&action=prod_id%E2%88%8F_id=9044>Amico
scuola
E' disponibile anche una versione più piccola pensata come banco da scuola,
adatto dai primi anni fino all'età delle scuole superiori. Se pensate che
nella scuola siano importanti il gioco, la creatività e lo studio in un
ambiente positivo e stimolante, il banco “Amico scuola” è l'arredo giusto,
ergonomico, bello e sano.

Per maggiori informazioni telefonare al 0171 388 998 o scrivere a
<mailto:bioarredamento at artimestieri.com> bioarredamento at artimestieri.com



IL PAVIMENTO RISCALDANTE IN CASTAGNO

Il Castagno è l'albero che caratterizza la collina Piemontese come di altre
regioni d'Italia, della pianta venivano usati il frutto per
l'alimentazione, le cortecce per l'intreccio dei cesti, le foglie come
lettiera degli animali nelle stalle e il legname, trasformato in arredi,
serramenti e anche in pavimenti. La durevolezza del Castagno è testimoniata
dai numerosissimi manufatti che dopo anni e anni sono ancora in uso nelle
case di tanti Italiani.
Nella realizzazione di un pavimento riscaldante, la scelta del legno è
particolarmente importante dato che il calore prodotto, anche se moderato
che caratterizza il sistema a pavimento, sollecita notevolmente il parquet
in legno massiccio.
La nostra ricerca ha individuato il Castagno
<http://www.artimestieri.com/ricerca/prodotto.php?caller=ricerca&action=prod_id%E2%88%8F_id=9009>Castagno
come un legno tra i più adatti in questa situazione, il Castagno infatti, è
noto per le sue qualità di stabilità e durevolezza, con la sua lavorazione
ad incastro sui quattro lati permette l'uso del nostro
<http://www.artimestieri.com/ricerca/prodotto.php?caller=ricerca&action=prod_id%E2%88%8F_id=124>adesivo
monocomponente , senza formaldeide e senza solventi tossici.
Il listone che proponiamo è anche valorizzato da un lungo periodo di
essicazione naturale prima delle lavorazioni: 4 anni passati in catasta
dopo una prima segagione, per una stabilizzazione ottimale del legno.
Se poi finirete la superficie con una
<http://www.artimestieri.com/ricerca/ricerca.php?action=ricerca&ricerca_tipo=tipologia&cat_id=5&tip_id=96>vernice
naturale composta di oli, cere e resine naturali avrete un pavimento
riscaldante che non esala sostanze tossiche durante il suo fuzionamento.
Se vi apprestate a realizzare un pavimento radiante, non rinunciate a
considerare questi aspetti, potete scrivere a
<mailto:bioparquet at artimestieri.com> info at bioparquet.com o telefonare per
ogni chiarimento



NUOVO LABORATORIO DEL TESSILE IN COOPERATIVA

In un periodo che vede rapidamente diminuire la presenza della manifattura
italiana nel tessile, in Artimestieri inauguriamo la nuova sartoria. Una
scelta di efficienza prima di tutto ma ricca anche di significato
simbolico, testimonianza di un impegno concreto della nostra cooperativa
sociale in difesa dei lavori artigianali.
Nel nuovo laboratorio saranno meglio organizzati i lavori di taglio, cucito
e imbottitura, in particolare nella confezione di
<http://www.artimestieri.com/ricerca/ricerca.php?action=ricerca&ricerca_tipo=tipologia&cat_id=1&tip_id=13>federe
e lenzuola eseguiamo “l'orlo a giorno”, un ricamo tradizionale che rischia
di scomparire nei prodotti artigianali e di essere standardizzato nei
prodotti industriali.
Per il futuro il nostro impegno sarà di porre sempre maggiore attenzione
alla provenienza dei tessuti lavorati, cercando di promuovere realtà del
commercio bioequo.
Se desiderate regalare un articolo utile per la casa e ricco di valenze
sociali e culturali scegliete un prodotto tessile della nostra cooperativa.

Per maggiori informazioni telefonare al 0171 388 998 o scrivere a
<mailto:bioarredamento at artimestieri.com> bioarredamento at artimestieri.com



VANDANA SHIVA. LE GUERRE DELL'ACQUA

In argomento con l'introduzione della newsletter
<http://www.artimestieri.com/ricerca/prodotto.php?caller=ricerca&action=prod_id%E2%88%8F_id=9060>Le
guerre dell'acqua
è un libro importante che celebra il ruolo di pacificazione che l'acqua ha
tradizionalmente svolto in ogni epoca e, al contempo, denuncia la
gravissima minaccia di una silenziosa privatizzazione che oggi genera
continui conflitti. Vandana Shiva. Le guerre dell'acqua saggi Universale
Economica Feltrinelli. * 6.50