[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

economie di guerra








###

Tra gli applausi di Confindustria il ministro annuncia tempi stretti per il ritorno 
all'atomo
"Le prime pietre degli impianti saranno poste entro questa legislatura"
Scajola: "Nuove centrali nucleari
costruite entro cinque anni"

http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/ambiente/nucleare1/nucleare-scajola/nucleare-scajola.html

###





quando appaiono notizie come questa la persona progressista ma superficiale si lancia 
subito contro il governo di turno

certamente il governo al potere ha la sua gran parte di responsabilità, perché potrebbe 
impostare le cose in mille modi diversi

tuttavia anche la persona superficiale ha la propria parte di responsabilità

forse perfino più pesante di quella detenuta dai membri del governo


infatti la persona, che manifesta per la pace e per l'ambiente ma rimane alla superficie 
dei fenomeni, non s'avvede del fatto che sul pianeta Terra è in corso una terrificante 
guerra tra le varie potenze, guerra per ora condotta solo su basi demografiche ed 
economiche ma che, non appena il vincitore si distinguesse dai perdenti, verrebbe quanto 
prima facilmente terminata con silenziose armi eliminanti del tutto le popolazioni senza 
per altro distruggere i territori


ed allora come può una persona di buon senso non concentrarsi sull'assoluta straurgente 
necessità di patti internazionali di autocontenimento alla crescita che scongiurino 
questo terribile epilogo?

come può una persona di buon senso continuare a far figli ed a lavorare davanti 
all'evidente fatto che i suoi figli ed il suo lavoro, tutto quanto di sè, sta venendo 
usato a fini belligeranti?

perché il progressista non sciopera, fermando la propria riproduzione e così potendosi 
permettere di lavorare molto meno per il sistema e molto più per l'evoluzione, in modo da 
farsi ascoltare dal proprio ed altrui governo affinché facciano una pace demografica ed 
economica ed evolvano tecnologicamente insieme?


come può il progressista tirarsi fuori da tutto ciò?

uomini e donne, noi tutti, persone comuni e semplici come il sottoscritto, abbiamo una 
potente leva a nostra disposizione: se noi non ci riproduciamo e se non lavoriamo, se 
scendiamo in sciopero riproduttivo ed economico, possiamo condizionare i nostri governi


non vedete che i governi appena s'insediano ci danno subito dentro con la politica 
natalista?

a che pensate gli servano i vostri figli?

se non a controbilanciare i figli di altre persone comuni come noi ma residenti in altri 
Paesi?

pressione demografica: ne avete mai sentito parlare?

il gioco sta tutto in queste due parole!


ognuno di noi ha proprio in quel posticino riservato la possibilità di governare il mondo

fate un figlio e vi avvicinerete alla guerra: perché la pressione demografica aumenterà

non fatelo e vi avvicinerete alla pace: perché la pressione demografica diminuirà


per cui cominciate una buona volta, prima che sia troppo tardi, prima che vengano varate 
leggi che ci impediscano di agire e di esprimerci, a trattare tra di voi questo argomento

e poi portatelo alla pubblica attenzione


e non vi fate fregare dall'infantilismo dilagante!

guardate che articoli di così limitata ottica girano ancora per il mondo progressista:

«Il Pil è un’ideologia dei ricchi» - Il manifesto - 13 marzo 2008
http://www.decrescita.it/modules/wordpress/?p=38

qui si dorme: qui ci si trova ancora in alto mare!

ci si trova ancora agli anni sessanta, al tempo della vecchia critica al consumismo!

da allora la popolazione mondiale è RADDOPPIATA!

e da allora il PIL si è trasformato da un mito per ricchi in una ideologia militare, 
altro che questione di ricchi e poveri

ricchi e poveri trovandosi ormai tutti sulla stessa barca che sta per affondare


siate buoni con voi stessi, aiutatevi, datevi una mano: fate la cosa giusta, imbroccate 
la strada giusta

e tutti i problemi della società si risolveranno da soli


oh, naturalmente se i figli li avete già fatti non c'è problema

semplicemente dovete lavorare per l'evoluzione più degli altri per dar mostra che avete 
capito e che volete scusarvi (anche coi vostri stessi figli) e farvi perdonare

e poi potete sempre scaricare la responsabilità sugli ambientalisti che non vi hanno 
avvertito: chi altri avrebbe avuto il dovere di avvertirci della esplosione demografica 
planetaria?

chi se non coloro che si sono interessati all'ambiente e per questa ragione hanno pure 
beneficiato del cinquepermille e quant'altro avrebbero dovuto informarci per tempo?

visto che lo scenario della sovrappopolazione globale era ben noto da più di un secolo?

visto che il rapporto tra umani e territorio è la base stessa di una buona teoria e 
pratica dell'ambiente?


se una persona comune, comunissima, come il sottoscritto, una banalissima persona 
qualsiasi, può aver appreso tante cose sulla sovrappopolazione e costruito pure tutta una 
complessa teoria della Metamorfosi:

http://Decrescita-e-Metamorfosi.hyperlinker.org

che tiene in gran conto l'aspetto demografico, perché tutta la banda degli ambientalisti 
professionisti di Stato non se ne è occupata e tantomeno ha fiatato?


ultimamente, non a torto bensì perfettamente a ragione, sono divenuti un buon bersaglio 
per la sfiga

continuiamo così che non sbagliamo di certo, avendo loro delle responsabilità grandissime

la loro sfiga se la sono creata da soli


vediamo noi altri di non continuare a fare lo stesso errore oltre il punto di non ritorno


un caro saluto, ciao, danilo







###

La Repubblica, 11 - 05 - 2008
La Cina per battere la fame compra terreni in tutto il mondo
I consumi interni esplodono e le terre arabili stanno diventando sempre di
meno
Pechino vuole garantirsi nel caso di una crisi dei raccolti
Mais in Argentina, riso in Malesia, miglio in Nigeria: ecco la "spesa" del
governo

###