[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Fw: [ml_ForumAmbientalista] Appello per salvare le Api




----- Original Message ----- From: "Charlie Holmes" <charlieholmes at tin.it>
To: "Forum Ambientalista" <forumambientalista at yahoogroups.com>
Sent: Tuesday, May 27, 2008 10:11 AM
Subject: [ml_ForumAmbientalista] Appello per salvare le Api


Come in Germania e in Francia, anche in Italia la popolazione delle
api sta subendo da anni grosse perdite. Considerato che i due maggiori
paesi d'Europa, in relazione a questo problema, hanno ritenuto
necessario sospendere l'uso di una serie di pesticidi, è non solo
ragionevole, ma anche urgente, che l'Italia prenda la stessa
decisione. L'emergenza riguardante le api riguarda strettamente
l'ambiente in generale. Non si tratta di un ponte, un tunnel, una
strada o un inceneritore che colpisce le comunità interessate
dall'opera. Nel caso delle api è coinvolto un importante processo
naturale che, se pesantemente alterato come sta avvenendo, colpirà
tutti. Non si tratta dunque di un ambientalismo "non sotto casa mia",
ma proprio del suo contrario. Tutti vogliamo le api (e gli altri
insetti impollinatori) sotto casa. Ne abbiamo bisogno tutti. Ne ha
bisogno il ciclo della natura.
Non consentiamo questi delitti senza far sentire la nostra voce.
Chiediamo a tutti di informarsi sulla propria precisa situazione
locale riguardo al problema delle api e di far sentire la propria voce
presso le amministrazioni comunali, provinciali e regionali.

Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer. (Italia)


Pesticidi  (tanti altri articoli in Italiano)
http://www.cbgnetwork.org/35.html

Gaucho / Apicoltori e Legambiente in piazza contro l'apicidio da
insetticidi 08/04/2008
http://www.cbgnetwork.org/2406.html

Comunicato stampa, 26 maggio 2008
Coalizione contro i pericoli derivanti dalla BAYER (Germania)

Moria di api in Germania: sospesa l'approvazione di insetticidi
"La Bayer deve ritirare Gaucho e Poncho dai mercati di tutto il mondo"

A causa della moria di api nello stato tedesco del Baden-Wuerttemberg,
l'Ufficio per la protezione dei consumatori e la sicurezza alimentare
(BVL) tedesco, ha ordinato l'immediata sospensione dell'approvazione
di otto prodotti per il trattamento dei semi. I prodotti sospesi sono:
Antarc (ingrediente: imidaclopride; produttore: Bayer), Chinook
(imidaclopride; Bayer), Cruiser (thiamethoxam; Syngenta), Elado
(clothianidina; Bayer), Faibel (imidaclopride; Bayer), Mesurol
(methiocarb; Bayer) e Poncho (clothianidina; Bayer). Secondo il Centro
di ricerca sulle piante coltivate, 29 su 30 delle api esaminate dal
Centro, erano morte per contatto con la clothianidina. Anche le api
selvatiche e altri insetti stanno soffrendo di un calo di popolazione
significativo.

"Sono quasi dieci anni che sottolineiamo i rischi dei neocotinoidi
come l'imidaclopride e la clothianidina. Con vendite annuali per quasi
800 milioni di euro, l'imidaclopride e la clothianidina sono tra i
prodotti più importanti della Bayer. Questa è la ragione per cui la
Bayer si oppone ad ogni proibizione del loro uso, malgrado i seri
danni ambientali" dice Philipp Mimkes, portavoce dellaCoalizione
contro i pericoli derivanti dalla Bayer. La Coalizione chiede che la
Bayer ritiri tutti i neocotinoidi dai mercati di tutto il mondo.

La Bayer è il leader mondiale dei pesticidi. Con vendite, nel 2007,
per 556 milioni di euro, l'imidaclopride è il prodotto più venduto
della Bayer. In Germania l'imidaclopride è usato, con i nomi di
Gaucho, Antarc e Chinook, principalmente durante la coltivazione di
rapa, barbabietola da zucchero e granturco.

"Siamo di fronte a una vera emergenza api" dice Manfred Hederer,
presidente dell'Associazione tedesca degli apicoltori professionisti.
"In media sono morte tra il 50 e il 60 percento delle api e alcuni
apicoltori hanno perso tutti i loro favi." In Italia, Francia e Olanda
gli apicoltori e le autorità preposte all'agricoltura hanno notato
fenomeni simili nei loro campi all'inizio delle coltivazioni, alcune
settimane fa.

In Francia la maggior parte delle applicazioni di imidaclopride erano
già state vietate nel 1999. Nel 2003 il Comité Scientifique et
Technique, voluto dal governo francese, ha dichiarato che il
trattamento dei semi con l'imidaclopride comporta un rischio
significativo per le api. Pochi mesi fa le autorità francesi hanno
respinto la domanda della Bayer per l'approvazione della clothianidina.

La clothianidina è un veleno non selettivo. Secondo le informazioni
fornite dall'Agenzia per la protezione dell'ambiente degli Stati
Uniti, 'la clothianidina è molto tossica per le api mellifere'. I semi
vengono tratati in anticipo con la clothianidina o irrorati una volta
seminati in pieno campo e l'insetticida può anche essere portato dal
vento su altri raccolti. La sostanza viene spesso spruzzata per creare
una pellicola protettiva sui campi di granturco.

The Guardian
Pesticides: Germany bans chemicals linked to honeybee devastation

Germany has banned a family of pesticides that are blamed for the
deaths of millions of honeybees. The German Federal Office of Consumer
Protection and Food Safety (BVL) has suspended the registration for
eight pesticide seed treatment products used in rapeseed oil and
sweetcorn.

The move follows reports from German beekeepers in the Baden-
Wuerttemberg region that two thirds of their bees died earlier this
month following the application of a pesticide called clothianidin.

"It's a real bee emergency," said Manfred Hederer, president of the
German Professional Beekeepers' Association. "50-60% of the bees have
died on average and some beekeepers have lost all their hives."

Tests on dead bees showed that 99% of those examined had a build-up of
clothianidin. The chemical, produced by Bayer CropScience, a
subsidiary of the German chemical giant Bayer, is sold in Europe under
the trade name Poncho. It was applied to the seeds of sweetcorn
planted along the Rhine this spring. The seeds are treated in advance
of being planted or are sprayed while in the field.

The company says an application error by the seed company which failed
to use the glue-like substance that sticks the pesticide to the seed,
led to the chemical getting into the air. Bayer spokesman Dr Julian
Little told the BBC's Farming Today that misapplication is highly
unusual. "It is an extremely rare event and has not been seen anywhere
else in Europe," he said.

Clothianidin, like the other neonicotinoid pesticides that have been
temporarily suspended in Germany, is a systemic chemical that works
its way through a plant and attacks the nervous system of any insect
it comes into contact with. According to the US Environmental
Protection Agency it is "highly toxic" to honeybees.

This is not the first time that Bayer, one of the world's leading
pesticide manufacturers with sales of ?5.8bn (£4.6bn) in 2007, has
been blamed for killing honeybees.

In the United States, a group of beekeepers from North Dakota is
taking the company to court after losing thousands of honeybee
colonies in 1995, during a period when oilseed rape in the area was
treated with imidacloprid. A third of honeybees were killed by what
has since been dubbed colony collapse disorder.

Bayer's best selling pesticide, imidacloprid, sold under the name
Gaucho in France, has been banned as a seed dressing for sunflowers in
that country since 1999, after a third of French honeybees died
following its widespread use. Five years later it was also banned as a
sweetcorn treatment in France. A few months ago, the company's
application for clothianidin was rejected by French authorities.

Bayer has always maintained that imidacloprid is safe for bees if
correctly applied. "Extensive internal and international scientific
studies have confirmed that Gaucho does not present a hazard to bees,"
said Utz Klages, a spokesman for Bayer CropScience.

Last year, Germany's Green MEP, Hiltrud Breyer, tabled an emergency
motion calling for this family of pesticides to be banned across
Europe while their role in killing honeybees were thoroughly
investigated. Her action follows calls for a ban from beekeeping
associations and environmental organisations across Europe.

Philipp Mimkes, spokesman for the German-based Coalition Against Bayer
Dangers, said: "We have been pointing out the risks of neonicotinoids
for almost 10 years now. This proves without a doubt that the
chemicals can come into contact with bees and kill them. These
pesticides shouldn't be on the market."  (by Alison Benjamin, May 23,
2008)

Coalizione contro i pericoli derivanti dalla Bayer
www.cbgnetwork.org (anche in italiano)
CBGnetwork at aol.com
Fax: (+49) 211-333 940   Tel: (+49) 211-333 911

Mandate un messaggio e-mail se desiderate ricevere la nostra
newsletter gratuita in Italiano e/o in Inglese.

Abbiamo bisogno del vostro aiuto. Le nostre campagne internazionali
sono costose, non riceviamo alcuna sovvenzione pubblica e dipendiamo
interamente dalle vostre donazioni.

Potete inviare un assegno bancario a
CBG, Postfach 15 04 18, 40081 Duesseldorf, Germania

o un bonifico bancario al seguente numero di conto corrente:
8016 533 000 presso GLS Bank, Germany
sort code: 430 609 67

Codice BIC (Bank Identifier Code) /SWIFT : GENODEM1GLS

IBAN (International Bank Account Number):  DE88 4306 0967 8016 5330 00

Ricordate che un bonifico bancario all'interno dell'Europa costa
normalmente quanto un bonifico all'interno del vostro paese se si
forniscono i codici BIC e IBAN della banca destinataria.

[Sono state eliminare la parti non di testo del messaggio]


------------------------------------

---------
[ForumAmbientalista]
http://www.forumambientalista.it
posta at forumambientalista.it
---------
Nella lista vengono accettati solo files in formato solo testo e senza allegati. I messaggi inviati alla mailing list non necessariamente rispecchiano la posizione ufficiale del Forum Ambientalista. Gli autori e le autrici sono responsabili dei contenuti.
---------
Invia messaggio: forumambientalista at yahoogroups.com
Iscriviti:  forumambientalista-subscribe at yahoogroups.com
Annulla iscrizione:  forumambientalista-unsubscribe at yahoogroups.com
---------


Link utili di Yahoo! Gruppi

<*> Per andare all'homepage del gruppo vai alla pagina:
   http://it.groups.yahoo.com/group/forumambientalista/

<*> Le tue impostazioni email:
   Email singoli|Tradizionali

<*> Per cambiare le impostazioni online visita il sito:
   http://it.groups.yahoo.com/group/forumambientalista/join
   (necessaria l'ID Yahoo!)

<*> Per cambiare le impostazioni tramite email:
   mailto:forumambientalista-digest at yahoogroups.com
   mailto:forumambientalista-fullfeatured at yahoogroups.com

<*> Per annullare l'iscrizione al gruppo scrivi a:
   forumambientalista-unsubscribe at yahoogroups.com

<*> L'utilizzo da parte tua di Yahoo! Gruppi è soggetto alle:
   http://it.docs.yahoo.com/info/utos.html


__________ Informazione NOD32 3134 (20080527) __________

Questo messaggio  è stato controllato dal Sistema Antivirus NOD32
http://www.nod32.it